Natale Grosso e Mika Iwaguchi si aggiudicano la 12^ Edizione della "Scalata Dinnamare- Trofeo Sportando".

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
Aug 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home News Varie Natale Grosso e Mika Iwaguchi si aggiudicano la 12^ Edizione della "Scalata Dinnamare- Trofeo Sportando".

Natale Grosso e Mika Iwaguchi si aggiudicano la 12^ Edizione della "Scalata Dinnamare- Trofeo Sportando".

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Natale Grosso e Mika Iwaguchi hanno vinto, domenica 20 maggio, la dodicesima edizione della “Scalata Dinnamare-Trofeo Sportado”, valida come “Memorial Michele Scarantino”, scattata dalla rinnovata pista dell’impianto di atletica leggera “Santamaria” di Messina e terminata a 1100 metri d’altezza nei pressi del Santuario di Dinnamare.

A dare il via ai 150 atleti provenienti dall’intera Sicilia, ma anche da oltre lo Stretto, il sindaco Renato Accorinti e l’assessore comunale allo Sport Sebastiano Pino. La manifestazione FIDAL, ben organizzata dalla Podistica Messina del presidente Santi Giacobbe, si è sviluppata sull’impegnativo percorso in salita di 19.5 km in uno scenario mozzafiato dal punto di vista paesaggistico e con ideali condizioni climatiche.

Il portacolori della Podistica Messina ha sbaragliato la concorrenza con il tempo di 1h29’28”, mentre tra le donne si è imposta la simpatica giapponese della Fiamma San Gregorio, giunta al traguardo dopo 1h56’28”. Grosso ha allungato già dai primi chilometri, senza lasciare alcuna possibilità di replica ai rivali. Piazza d’onore per Giuseppe Licitra (Ultrarunning Ragusa), distanziato di 11’, che ha preceduto Calogero Gioia dell’Universitas Palermo. Quarto Fabio Mucciola (Atletica Barbas), quinto Cosimo Azzolini (Ultrarunning Ragusa), sesto Gaetano Lo Presti (Podistica Pattese), settimo Biagio Scibilia (Polisportiva Milazzo) ed ottavo Biagio Pirri della Duilia Barcellona.

Avvincente è stato il duello ravvicinato tra la Iwaguchi e Rosaria Patti della Trinacria Palermo, seconda per 47”. A seguire si sono classificate nell’ordine: Lucia Signorello (Fortitudo Catania), Cinzia Sonsogno (Podistica Capo d’Orlando), Maria Pistone (Forte Gonzaga) ed Elena Cifalì (Esercito).

Nella prova a staffette, introdotta quest’anno, affermazione, infine, per la coppia della Podistica Messina composta da Massimo La Sala ed Andrea La Vena, che hanno chiuso la loro fatica con il crono di1h46’08”.

 

 

 


 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci