Coach Domenico Bacilleri si racconta: «Stagione meravigliosa»

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Jun 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Basket Coach Domenico Bacilleri si racconta: «Stagione meravigliosa»

Coach Domenico Bacilleri si racconta: «Stagione meravigliosa»

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

«È stata una stagione molto difficile, in cui le difficoltà sono arrivate quasi subito con alcune sconfitte che hanno fatto traballare un po' tutti. Noi però non abbiamo mai mollato e tante volte ho chiesto ai ragazzi di sentire questa maglia e questi colori come se fossero loro: e loro l’hanno fatto».

«A Torrenova ci vivo tanto, ci passo molto tempo ed ho un grandissimo rapporto di amicizia con tanta gente di questa splendida cittadina. Ragazzi unici, come Mattia Manzo ed Andrea Mannelli, che hanno fatto da collante tra la nostra società ed il gruppo dei tifosi delle Aquile. Sono stati sempre vicini, non ci hanno mai mollato ed hanno creato quell’ambiente che desideravamo. È ovvio che quando le cose vanno male tutti puntano il dito su chi gestisce o sulle scelte che sono state originariamente fatte. Ci abbiamo sempre messo la faccia però, facendo gruppo, e le cose sono pian piano sono migliorate, soprattutto nella parte finale. I nostri risultati sono stati altalenanti, ma le cose sono andate come speravano».

Ai playoff contro lo Sporting S.Agata è stato “derby” dal sapore particolare. Non è stato assolutamente facile, soprattutto a livello psicologico, ma lì è arrivata la scossa: è uscito grande orgoglio, grande personalità e grande carattere da tutta la squadra. È scoppiata la forza della squadra. Abbiamo reagito in maniera vulcanica in Gara-2, fuori casa davanti ad un pubblico che avrebbe fatto tremare qualsiasi squadra: nonostante la loro rimonta abbiamo vinto e poi a Gara-3, nonostante la tensione generale abbiamo vinto largamente. Superato lo scoglio Sant’Agata ho sempre avuto sensazioni positive. A Spadafora ero convinto che potevamo giocarcela, grazie anche al grande supporto dei nostri tifosi che ci hanno seguito anche fuori casa, creando la consapevolezza di poter fare l’impresa e giocando una grande partita ci siamo riusciti. Poi Gara-2 al PalaTorre è stata difficille perché gli Spartans hanno reso cara la pelle, ma ce l’abbiamo fatta».

 

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci