La Cestistica batte Spadafora in Gara-2 (70-67): è vola in Serie C!.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Jun 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Basket La Cestistica batte Spadafora in Gara-2 (70-67): è vola in Serie C!.

La Cestistica batte Spadafora in Gara-2 (70-67): è vola in Serie C!.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Voluta, inseguita, desiderata, sognata. La Confezioni Corpina Torrenova, in Gara-2 della Finale Playoff, davanti ad un meraviglioso pubblico, batte Spadafora per 70-67 conquistando la promozione al prossimo campionato di Serie C. Una vittoria – come detto – voluta, inseguita, desiderata, sognata, arrivata al termine di un match tiratissimo e deciso solo nei secondi finali. Parlare di singolo, dopo una partita del genere, sarebbe ingiusto: la migliore in campo è Torrenova tutta, che ha ottenuto un risultato storico. La Serie C 2018/2019.

Confezioni Corpina Torrenova – Il Nuovo Avvenire Spadafora 70-67 (22-16, 38-29, 53-49)

Confezioni Corpina Torrenova: Galipò S ne, Scarlata, Albana 17, Dragunas 11, Pizzuto 4, Arto 12, Busco 4, Pellot 13, Stuppia 9, Lardomita ne, Filippino ne, Spirito ne. Coach: Bacilleri
Il Nuovo Avvenire Spadafora: Scibilia, Barbera 11, Celona, Sofia 17, D’Angelo, Vento 2, Santoro, Mobilia 12, Colosi 8, Colica 3, Mammina, Klevinskas 14. Coach: Maganza

Parte bene la Confezioni Corpina Torrenova, che con Albana ed una rubata di Busco si porta sul 4-0, Spadafora entra in partita con qualche minuto di ritardo ma con Vento, Mobila e Klevinskas trova il primo vantaggio ospite (4-6 al 3’). Sono Albana, Pellot e Stuppia a riportare le Aquile in vantaggio al 6’ di gioco, poi Dragunas ed ancora Pellot dalla lunga distanza inducono coach Maganza a chiamare “minuto” al 7’, sul 18-11. Una tripla di Barbera e un appoggio di Klevinskas riportano gli Spartans sotto di 2, poi il duo Pellot-Busco per Torrenova chiude il primo periodo sul 22-16.

Stuppia e Albana in avvio di secondo danno il +9 alla Cestistica, che con una difesa aggressiva limita gli avversari ad un solo canestro dal campo fino al 14’. Spadafora, però, prima dalla lunetta e poi in transizione trova il sorpasso ed al 15’ è 26-28. Il vantaggio è solo momentaneo perché Arto e compagni riportano le cose allo “status quo ante”, così Torrenova è di nuovo in vantaggio all’intervallo lungo sul 38-29. Nei primi 3’ del secondo tempo si segna molto poco, con gli ospiti che riescono a rosicchiare qualche punto alla Cestistica. Al 24’ è ancora +6 per le Aquile (41-35), con la partita che diventa molto più fisica e le due squadre che si rispondono colpo su colpo. Alla terza sirena è 53-49.

Stuppia e Albana riaprono l’ultimo quarto, Mobilia e Klevinskas rispondo. La Confezioni Corpina però vuole fortemete scrivere una pagina della sua storia, così Dragunas ed Arto firmano il +8 (61-53) al 33’ facendo sobbalzare tutto il PalaTorre e costringendo Maganza al time-out. Mobilia e Klevinskas però rispondono nuovamente, firmando un 5-0 di parziale e riportando al -2 (61-58) Spadafora.

Sono cuore e anima nelle persone di Arto e Dragunas ad allungare nuovamente al +7 (65-58) per le Aquile, che nonostante i tentativi di Mobilia e Klevinskas riescono a controllare il finale. Sono i liberi di Arto, di fatto, a sigillare la vittoria di Torrenova, che vince ed agguanta la Serie C.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci