Al Torneo "Alberto Mura" i pugili della Cavallaro Boxing e della Lanza Boxe conquistano quattro medaglie.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Oct 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home News Varie Al Torneo "Alberto Mura" i pugili della Cavallaro Boxing e della Lanza Boxe conquistano quattro medaglie.

Al Torneo "Alberto Mura" i pugili della Cavallaro Boxing e della Lanza Boxe conquistano quattro medaglie.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Si è conclusa domenica l’avventura del più importante torneo giovanile pugilistico italiano: il Torneo Nazionale “Alberto Mura”, disputatosi a Cascia tra il 6 e l’8 aprile. Sconfitto Giuseppe Recupero nei 60 kg-Junior: febbricitante si è scommesso ed ha onorato l’impegno al cospetto del campano Nassim Boussadra.

Soddisfazioni, grazie alla conquista di quattro medaglie, un oro, due argenti e un bronzo, per la Lanza Boxe Scordia, gruppo diretto da Coach Mario Lanza con cui il gruppo di Coach Cavallaro vanta una proficua collaborazione da qualche anno e, nell’occasione del “Mura”,  hanno lavorato in sinergia a bordo ring.

Podio più alto per lo Junior Salvatore Montenotte che nei 52 kg-Junior ha battuto in finale Leonardo Vincelli (Grosseto); medaglia d’argento per gli Schoolboys Antonino Favara e Antonio Lopes che rispettivamente nei 50 kg e 72 kg hanno fermato la loro corsa solo finale contro Davide Sassu (Porto Torres) e Alessandro Marchese (Gs Fiamme Oro); bronzo per lo Schoolboy Francesco D’Ascari nei 44,5 kg, sconfitto in semifinale da Alessandro Di Santantonio (Olivier Brindisi).

Durante la competizione una parentesi azzurra, nella quale hanno preso parte i guantoni della Nazionale giovanile in vista degli imminenti Europei, in programma a Roseto degli Abruzzi (Teramo) dal 18 al 25 aprile: si sono disputati dei match validi come qualificazioni per stabilire il solo pugile per ciascuna categoria che rappresenterà l’Italia. E tra loro c’era Salvo Cavallaro “Jr.”, allievo di Coach Cavallaro, che ha battuto Marco Giannetti (Di Luisa di Giugliano-Napoli) ed ha staccato il pass per l’Europeo nei 69 kg; non ce l’ha fatta Remus Ilas in un derby tutto siciliano contro Alessio Cangelosi (Palermo): nonostante un’ottima prova, il catanese dei 64 kg è stato sconfitto 3-2.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci