B/1 - Imperativo la vittoria per la Savam Volley Letojanni contro la Gupe Catania per sperare nel secondo posto.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Oct 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Volley Maschile B/1 - Imperativo la vittoria per la Savam Volley Letojanni contro la Gupe Catania per sperare nel secondo posto.

B/1 - Imperativo la vittoria per la Savam Volley Letojanni contro la Gupe Catania per sperare nel secondo posto.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’imperativo è solo uno: vincere per continuare a sperare di agganciare al secondo posto il Cinquefrondi che la prossima settimana, esattamente sabato 14, sarà di scena proprio in quel di via Monte Bianco per chiudere definitivamente il discorso “spareggi” per la A2.

Un obiettivo che la Savam Costruzioni Volley Letojanni ha intenzione di raggiungere anche quest’anno, nonostante i 5 punti di distacco dai calabresi di mister Polimeni, a 5 gare dalla fine della regoular season, siano un ostacolo molto duro da superare, ma su cui non è ancora stata detta l’ultima parola. Ecco perché la gara che i letojannesi di mister Centonze dovranno giocare sabato, alle ore 17, a Sant’Agata Li Battiati, contro la Gupe Catania, sarà decisiva in chiave qualificazione. Tre punti che qualora venissero incamerati da capitan Schifilliti e compagni porterebbe questi ultimi a giocarsi le ultime chance di gloria nel delicato big match del 14 aprile (anche se bisognerà vincere tutte le altre partite con un risultato di pieno).

Per il momento la testa e le gambe di ogni singolo elemento della squadra jonica sono comunque concentrate verso il prossimo avversario. Un sestetto tosto ed agguerrito, quello etneo, che ha disputato un campionato di ottimo livello, malgrado nel girone di ritorno sia incorso in qualche sconfitta di troppo, dando dimostrazione di essere comunque un organico composto da ottimi giovani e da elementi di grande esperienza, come il posto 4 Saglimbeni, i fratelli Raso e Petrone. Atleti che possiedono, nel loro Dna, il gene battagliero cui gli uomini di Centonze dovranno opporsi, andando a scandagliare i loro punti deboli.

Un’operazione certamente non facile ma neanche impossibile, alla luce del fatto che il sestetto letojannese ha dimostrato, nelle ultime tre gare, di aver migliorato di gran lunga la tenuta fisica, grazie soprattutto ad un lavoro costante e parsimonioso effettuato nel corso delle sedute settimanali, l’ultima delle quali si svolgerà domani sera, dopo aver visionato i filmati delle partite giocate finora dai catanesi. Questi ultimi, che all’andata vinsero al tie-break, sul parquet del Pala “Letterio Barca”, scenderanno in campo con le batterie carichissime, anche se non lottano più per nessun obiettivo. Di contro, l’allenatore letojannese avrà a sua disposizione tutto l’organico, eccetto il lungodegente Scollo.

Ad ogni modo sul rettangolo di gioco si vedrà lo stesso sestetto che ha battuto il Cosenza due settimane fa. Ovvero prima della pausa pasquale che si spera non inciderà sul percorso intrapreso ad inizio marzo e che ha condotto la Savam a potersi giocare fin all’ultimo le proprie possibilità di andare agli spareggi. Ma per ottenere ciò sarà necessario anche il tifo dei sostenitori, che non hanno di certo dimenticato l’impresa dello scorso anno e credono, come d’altronde la dirigenza, di poter giungere anche stavolta fino in fondo.

Anche se tutto dipenderà dall’esito della gara di sabato che sarà arbitrata da Nannini di Firenze e Nadotti di Massa Carrara.

 

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci