La Cestistica espugna Canicattì e vede il secondo posto

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Saturday
Nov 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Basket La Cestistica espugna Canicattì e vede il secondo posto

La Cestistica espugna Canicattì e vede il secondo posto

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Vittoria importante per la Confezioni Corpina Torrenova, che espugna Canicattì per 65-73 al termine di una gara condotta largamente per lunghi tratti. La squadra di coach Bacilleri stacca così Cefalù e torna in scia allo Sporting Sant’Agata seconda in classifica con un ritardo di soli due punti, ma con la differenza canestri negli scontri diretti a favore. Per Torrenova sono 20 i punti di Pellot, 16 di Albana e 11 di Stuppia, mentre chiudono con 8 e 7 punti il lituano Dragunas e capitan Arto.

Olympia Basket Canicattì – Confezioni Corpina Torrenova 65-73 (11-16, 26-37, 50-51)

Olympia Basket Canicattì: Uka E. 13, Manto, Uka M. 13, Bosco 3, Drago, Giordano 2, Falanca 23, Sferrazza 10, Donisi, Curto 1, All: Provenzano

Confezioni Corpina Torrenova: Basile G., Galipò S., Scarlata 5, Albana 16, Dragunas 8, Pizzuto, Arto 7, Busco 6, Pellot 20, Stuppia 11, Spirito. All: Bacilleri

L’approccio alla gara delle Aquile è ottimo. I ragazzi di coach Bacilleri riescono immediatamente ad imporre il proprio gioco soprattutto sotto canestro con Pellot, autore di 6 punti nel parziale, che trascina i compagni al 11-16 di fine primo quarto. Nel secondo periodo la Confezioni Corpina Torrenova continua a produrre gioco ed aumentando l’intensità difensiva. Conseguenza ne è il divario aumentando tra se ed i padroni di casa: 26-37 al 20’ con Scarlata e Dragunas che si uniscono al lungo portoricano. Al rientro dagli spogliatoi la Cestistica subisce la reazione degli avversari che con Uka e Falanga provano a rientrare in partita trovandosi ad una sola lunghezza di svantaggio allo scadere della terza sirena di gioco: 50-51. Per Torrenova vanno a referto i soli Busco, Stuppia e Pellot. Nell’ultimo quarto però la Cestistica non ha nessuna intenzione di cedere il passo all’Olympia. Arto e Albana lanciano la carica, condivisa da uno strepitoso Pellot e dal duo Busco-Stuppia. La Confezioni Corpina così allunga inesorabilmente ed espugna un campo ostico.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci