B/1 - Non basta la buona volontà alla Savam Letojanni contro la corazzata Conad Lamezia (3-1).

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
May 27th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Volley Maschile B/1 - Non basta la buona volontà alla Savam Letojanni contro la corazzata Conad Lamezia (3-1).

B/1 - Non basta la buona volontà alla Savam Letojanni contro la corazzata Conad Lamezia (3-1).

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Che la squadra affrontata ieri fosse la prima della classe, ovvero la capolista Conad Lamezia, e dunque quasi impossibile da battere, era a conoscenza di tutti. Ed infatti il 3 a 1, rifilato ieri sul parquet di Pianopoli, alla Savam Costruzioni Volley Letojanni ha rispecchiato in pieno i valori espressi in campo tra le contendenti.

Un match, quello che ha visto i letojannesi battersi al massimo pur non ottenendo alcun punto, ed iniziata sotto i peggiori auspici, vista l’indisponibilità del centrale D’Andrea e della banda Scollo, il primo out per via di un virus influenzale, il secondo per un infortunio alla caviglia sinistra che lo terrà fero almeno per un mese. Notizie pessime insomma per un Centonze che ha dovuto far di necessità virtù, avendo a disposizione un Corso ed un Princiotta neanche loro al meglio della condizione. E che hanno portato inevitabilmente i siciliani a soccombere contro un sestetto che finora è stato battuto solo dal Pozzallo. Un roster davvero al massimo delle sue forze che ha dato prova di vigore ed organizzazione al cospetto di un Letojanni, sovrastato soprattutto dal punto di vista fisico, ad eccezione del terzo set.

Primo Set: Il primo set iniziava infatti con qualche errore di troppo in battuta e con i lametini che tentavano di prendere il largo con i muri di Alborghetti e le stoccate vincenti di Spescha. Si andava subito sul 3 pari, preludio di un botta e risposta che si fermava sul 7 a 7, quando i ragazzi di Nacci ingranavano la  marcia grazie ad una buona difesa e a contrattacchi degni di nota. Gli ospiti non si disunivano ma subivano un break di 3 punti, per il 10 a 7, subito dopo il quale i locali sbagliavano qualche attacco, favorendo una tiepida ripresa dei letojannesi. Ma, nonostante i time-out tecnici chiamati da Centonze, la squadra andava sotto di 6 lunghezze, sul 17 a 11,  per poi cercare di imbastire attacchi che in poche occasioni davano i loro frutti. In mezzo, tanti servizi errati da parte degli jonici e una ricezione perfetta dei calabri che scavavano un solco di ben 8 lunghezze fino ad arrivare ad un eloquente 22 a 14 che non lasciava  alcuna chance di recupero per i messinesi, sconfitti alla fine per 25  a 16.

Secondo Set: Vero e proprio muro, quello cosetino, che i letojannesi avevano difficoltà a superare anche nel secondo parziale che aveva inizio con il Lamezia carico e intenzionato a rendere vano il tentativo di Schifilliti e compagni di risalire. Qualcosa di improbabile, visto che i  locali arrivavano subito sul 6 a 0 grazie ad una perfetta manovra impostata da un sestetto che, con Turano e Spescha, mettevano giù palloni pesanti e potenti, trovando davanti una difesa ed una ricezione difettose. Gli ospiti reagivano ma il peso delle stoccate di Polignino la faceva da padrone e così la squadra calabrese si dirigeva verso un tranquillo 15 a 10 che veniva minato lievemente dalle poche scorribande avversarie, quasi innocue per una Conad che arrivava sul 18 a 12 grazie soprattutto al solito Turano e al neo-entrato Sarpong (al posto di Spescha), ma anche a causa di un Letojanni a tratti rinunciatario e che perdeva anche il secondo set per 25 a 16, complici disattenzioni in ogni reparto e muri sontuosi dei lametini, l’ultimo dei quali di Alborghetti.

Terzo Set: Savam sfiduciata con Centonze che cercava di mischiare le carte inserendo Degli Esposti al posto del palleggiatore titolare Schifilliti e che iniziava il terzo set con un po’ di energia in più, ma senza ottenere alcunché, visto che sul 7 a 3 per i locali chiamava un time-out  che serviva a poco. Alborghetti, Turano e Spescha seminavano il panico nella metà campo avversaria e il risultato non poteva che essere a favore dei calabresi, seriamente intenzionati a chiudere i giochi. I letojannesi non si arrendevano anche se molti erano i servizi sbagliati. E così il Lamezia teneva duro, anche se sul 14 a 12 Nacci era costretto a chiamare il suo primo time-out. Al rientro risveglio del Letojanni che giungeva sul 15 a 13, con le bordate di Schipilliti e Corso. Sembrava si trattasse solo di un fuoco di paglia, visto che  la Conad giungeva subito sul 18 a 14, ad un passo dalla vittoria che però non si concretizzava. Anzi nell’arco di pochi minuti, una Savam esausta ma convinta nei propri mezzi ribaltava la situazione andando in vantaggio per 21 e poi per 22 a 20. E alla fine, dopo un testa a testa mozzafiato, a farne le spese erano a sorpresa  i lametini che subivano un 26 a 24 perentorio grazie a due muri di Schipilliti e Corso.

Quarto Set: Si andava dunque al quarto set, con le due squadre sempre attive, soprattutto il Lamezia che andava a braccetto con gli  avversari fino al 5 pari. Da qui in poi i calabri raggiungevano un 10  a 6 importante quanto la risposta del Letojanni che, con Corso e Schipilliti, limitavano un passivo ben più largo del 13 a  8. Del Campo e i suoi, a questo punto, ingranavano l’ultima marcia, concedendo poco o nulla agli avversari, e schiacciando palloni pesantissimi nella metà campo siciliana. Protagonista assoluto Spescha, autore di ben 2 ace di fila che conducevano il Lamezia sul 18 a 10, prima dei muri di Alborghetti e Bruno che mettevano quasi fine alle speranze degli ospiti, sorpresi in più occasioni in fase di ricezione. Punti importantissimi  che portavano Spescha e compagni verso un eloquente 23 a 12. A questo punto c’era solo da aspettare il siluro di Sarpong e il muro di Alborghetti per il definitivo 25 a 12.

Sconfitta che però non pregiudica nulla, lasciando ancora aperte le speranze di poter accedere agli spareggi. A patto che, da qui alla fine, non vengano fatti ulteriori passi falsi.

Conad Lamezia   3   Savam Letojanni 1

Parziali Set: 25-16, 25-16, 24-26, 25-12

CONAD LAMEZIA: Polignino 11, Turano 10, Alfieri, Sarpong 4, Gaetano, Garofalo, Bruno, Del Campo 16, Zito L,  Chirumbolo L2, Gerosa 1, Spescha 20, Alborghetti 12. ALL.: Nacci

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 1, Schipilliti 13, Remo 6, Ruggeri L1, Nicosia L2, Princiotta 7, Mazza 9, Pino, Corso 11, Degli Esposti 1. N.e. Mastronardo. ALL.: Centonze

ARBITRI: Verta e Vitola di Cosenza

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci