2^ Cat. - Fasport indigesta per l'Akron Savoca. Settebello dell'Antillese. Il Limina con Costa esulta con l'Itala. La Robur continua a stupire come l'Atletico Francavilla.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Feb 25th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 2 ^ Categoria 2^ Cat. - Fasport indigesta per l'Akron Savoca. Settebello dell'Antillese. Il Limina con Costa esulta con l'Itala. La Robur continua a stupire come l'Atletico Francavilla.

2^ Cat. - Fasport indigesta per l'Akron Savoca. Settebello dell'Antillese. Il Limina con Costa esulta con l'Itala. La Robur continua a stupire come l'Atletico Francavilla.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

La 16^ giornata del campionato di Seconda Categoria – Girone D -  valevole per la terza di ritorno, ha dato degli spunti davvero interessanti, possiamo dire che ha dato i primi scossoni nei piani alti della classifica. Innanzitutto si conferma con fatica al comando della classifica il Limina (3-2) sull’Itala portando così la striscia positiva a quattro giornate (tutte vittorie), segue ad un punto il Nike Giardini (1-0) al Calcio Furci, vittoria doveva essere, vittoria è stata, nonostante  una prova non certo brillante.

Brutta sconfitta per l’Akron Savoca in quel di Itala, i savocesi cadono sotto i colpi di un scatenato Cristian Restuccia (tripletta per lui) per un 4-1 finale che allontana l’Akron dalla vetta che scivola in terza posizione a -4 dalla capolista Limina,  ma che fa salire le quotazione del Fasport Itala che aggancia la quarta  posizione (25 punti) la Giovanile Mascali che perde (2-0) a Letojanni con la Robur. In continua crescita  la compagine dell’Atletico Francavilla che ormai si è portato ad un solo punto dalla griglia dei play-off (24) che ha affondato la resistenza del Città di Calatabiano.  Una giornata splendente per l’Antillese con un strepitoso Sebastiano Mastroieni autore di ben quattro reti, per un 7-0 finale ai danni di un Città di Roccalumera sempre più in crisi.

Fasport Itala……indigesta all’Akron Savoca (3-2): Sembra strano, ma è così,  tra la gara di andata e quella di ritorno, i savocesi hanno incassato ben 8 gol dalla compagine allenata da Lorenzo Peditto con super protagonista Restuccia. Sappiamo come  finita, data vinta poi a tavolino dal Giudice Sportivo all’Akron Savoca quella disputata in quel di Rina. Invece, ieri l’Akron esce pesantemente sconfitta sotto i colpi di un scatenato Restuccia che apre le marcature alla mezz’ora con un bolide su punizione dal limite. Al 40’ il raddoppio di Scopelliti che supera con un abile pallonetto il portiere Malino. I ragazzi di Mangiò prima dell’intervallo accorciano le distanza con Carmelo De Luca. Nella ripresa  ancora il centrocampista Cristian Restuccia al 65’ trasforma un calcio di rigore (3-1), con il Savoca proiettato in avanti alla ricerca del gol per poter rientrare in partita, arriva il 4-1 dei padroni di casa, ancora protagonista lui, ovvero il beniamino di casa Restuccia con un tiro dal limite supera Malino per la sua dodicesima perla stagionale. Arriva il triplice fischio finale che sorride alla Fasport alla sua sesta vittoria casalinga, di contro per i savocesi quarta sconfitta fuori casa. Alla ripresa del torneo, la Fasport farà visita alla Giovanile Mascali, l’Akron riceverà la visita della capolista Limina.

La Robur con Ciocarlan frena la rincorsa della Giovanile Mascali (2-0): Che dire della vittoria dei ragazzi di mister Alessio Camarda maturata nella ripresa grazie alla doppietta di Viki Ciocarlan che fa volare la Robur a quota 17 punti in nona posizione, ma soprattutto, il successo è la conferma dell’ottimo stato di salute del club letojannese del Presidente Carmelino Laganà.

Fino a qualche mese fa, la Robur veniva data per spacciata, invece, adesso i numeri parlano chiaro:  nelle ultime sette gare ha conquistato ben 15 punti, solo due sconfitte in casa con l’Antillese, la settimana scorsa sul campo dell’Akron. Come si vuol dire..l’appetito vien mangiato. Intanto ieri dopo che la prima frazione si è conclusa sul risultato ad occhiali, ad inizio ripresa da una punizione calciata da Alberto Smiroldo respinta dal portiere arriva come un falco Ciocarlan che sotto porta mette alle spalle del portiere. Un gol che fa esplodere il Mario Lo Turco,  la reazione della Giovanile Mascali c’è , ma prima del triplice fischio finale arriva il definito 2-0 timbrato ancora da Ciocarlan. Prossimo Turno: Calcio Furci – Robur e Giovanile Mascali – Fasport.

Il Limina sul doppio vantaggio, si fa rimontare poi arriva il sigillo di Costa (3-2) all’Itala: Quando sembrava fatta per la formazione di mister Geraci di portare a casa un prezioso punto conquistato sul campo della capolista, invece, non è stato così.  Sotto di due reti al termine della prima frazione di gara con i liminesi in gol con la coppia di bomber targati Marvin Costa (18’) colpo di testa vincente su assist di Riccardo D’Amico e la conclusione vincente (36’) di Carpillo che porta il risultato sul 2-0. Ad inizio ripresa gli ospiti accorciano con un centrocampista di razza Joseph Caminiti, aprendo in sostanza la gara, così è stato dopo 4’ arriva il colpo di testa vincente di Di Leo. In quattro minuti, l’Itala ribalta la gara, adesso crede anche nella possibilità di espugnare il Comunale, ma non fa i conti con un certo Lorenzo D’Amico quando manca poco meno di 5’ dalla fine, parte in velocità semina gli avversari con una serpentina ubriacante per appoggiare un pallone “scottante” al bomber Marvin Costa il suo tocco felpato e preciso non lascia scampo al portiere Geraci…….con l’urlo liberatorio dei sostenitori di casa.

Con il minimo sforzo il Nike Giardini targato D’Allura doma (1-0) il Calcio Furci: L’importante per i giardinesi era conquistare i tre punti che sono arrivati, nonostante una prestazione non brillante contro un Furci che non ha fatto niente per poter impensierire la squadra giardinese che ha sbloccato il risultato al 10’ grazie all’intuizione vincente di Carmelo D’Allura , poi la frenesia di mettere al sicuro il risultato, ha portato i vari Monforte, Calì e Cantarella ha non essere piuttosto lucidi sotto rete.

L’Antillese cala il “settebello” al Città di Roccalumera (7-0): Come dimostra il risultato non c’è stata gara tra i due contendenti, oltre alla differenza tecnica in campo, oggi c’era un giocatore davvero scatenato, un certo Sebastiano Mastroieni in giornata di vena, protagonista di un poker che ha stordito la squadra roccalumerese che già dopo 10’ va sotto: fallo su Crupi dal dischetto trasforma Sebastiano Mastroieni, passano 4’ concde il bis con un gran tiro dal limite.

Il Città è frastornato, va sotto ancora al 19’ con una zampata di Matthias Puglisi. Non è finita al 28’ perfetto traversone dalla sinistra di Crupi per la deviazione ancora una volta vincente del centravanti di casa, oggi ogni suo tocco diventa luccicante per la gioia dei tifosi locali che esultano ancora al 40’ quando l’ex di turno Thomas Crementi confenziona un assist per Sebastiano Mastroieni che sigla la sua quaterna personale portando il risultato sul 5-0. Nella ripresa arriva le altre due marcature che portano la firma di G. Mastroeni e Cristian Rizzo.

Atletico Francavilla continua la scalata nei piani alti della classifica: Quarta vittoria di fila per la formazione della Valle dell’Alcantara di mister Orsina che liquida con il classico dei risultati (2-0) nel derby il Città di Calatabiano. Un gol per tempo, apre al 24’ Alexandru chiude all’80’ Dario Garofalo che regalano un successo che proietta l’Atletico Francavilla nei piani alti della graduatoria e si propone come una seria candidata ad un posto nella griglia dei play-off. Il Città di Calatabiano continua nel suo trend negativo (sesta sconfitta consecutiva), l’ultima vittoria risale al 9 Dicembre 2-0 al Calcio Furci. Nelle prossime tre gare si conosceranno le ambizioni dei ragazzi di Orsina: Itala, Savoca e Giovanile Mascali.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci