La Tirrenia Calcio pareggia (2-2) con il Real Taormina è "Campione d'Inverno". Cus Unime - Gescal, derby cittadino in parità (2-2). L'Acquedolcese vince in rimonta. Sorride l'Akron.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Feb 25th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Calcio Femminile La Tirrenia Calcio pareggia (2-2) con il Real Taormina è "Campione d'Inverno". Cus Unime - Gescal, derby cittadino in parità (2-2). L'Acquedolcese vince in rimonta. Sorride l'Akron.

La Tirrenia Calcio pareggia (2-2) con il Real Taormina è "Campione d'Inverno". Cus Unime - Gescal, derby cittadino in parità (2-2). L'Acquedolcese vince in rimonta. Sorride l'Akron.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’ottava giornata del campionato di Serie D femminile del Comitato di Messina è stato all’insegna dell’equilibrio per quanto riguarda le prime quattro squadre che occupano la classifica generale. La giornata metteva di fronte la capolista Tirrenia Calcio contro una delle due inseguitrice il Real Taormina (2-2), mentre l’altra compagine che occupa la seconda piazza il Gescal  ha pareggiato nel derby cittadino (2-2) con la quarta forza del torneo il Cus Unime. Quindi classifica invariata con  la Tirrenia Calcio che dopo sei vittorie consecutive, interrompe la striscia con il primo pareggio stagionale sale a quota 19 punti che vale il primo posto in classifica,  ad una giornata dal giro di boa del girone di andata taglia il traguardo di “Campione d’Inverno” stagione sportiva 2017-18.

La compagine della Tirrenia Calcio  quindi conquista il titolo d’inverno, un traguardo raggiunto con un cammino sempre vincente al comando sin dalla prima giornata frutto di sei vittorie, un pareggio, unica squadra imbattuta, con 36 gol fatti e 11 subiti.  Nota curiosa fuori casa i neocampioni non hanno incassato nessuna rete, nelle due gare disputate con il Cus Unime (4-0) e Longi (5-0) non hanno mai incassato un gol, quindi la loro porta risulta ancora inviolata.  Il bomber della squadra è  Maria Famà con nove reti,  in coppia con Mariangela Arcoraci che segue con otto realizzazioni.

Chi sono le neocampionesse: Vazzano Debora , Nenzy Amalfa e Noemi Clarenza (Portieri), Maria Famá, Mariangela Arcoraci, Maio Giusi , Angela Furnari, Chiara Ruggeri, Marta Marchetta, Stefania Raineri, Simona Trimarchi , Federica Calà, Luana Saia, Caterina Bonanno, Roberta Geraci, Ludovica Cannistrà , Elena Incoronato, Marina Vazzano.

Staff Tecnico: Michele Terrizzi e Nino Micali. Presidente: Paolo Sciotto, Responsabile Rosario Agnello.

Una striscia vincente che le ha permesso di guardare le avversarie dall’alto della classifica con un vantaggio di ben cinque punti sul duo Gescal e Real Taormina in seconda posizione con 14 punti e di sette dalla quarta posizione occupata dalla squadra universitaria del Cus Unime (12 punti).

Questa è la prima parte di una classifica divisa in due tronconi, il resto della graduatoria è guidata dal duo Longi (ha osservato un turno di riposo) e l’Acquedolcese che ha vinto (5-2) con lo Sporting Club Villafranca a quota 10 punti, a due punti troviamo l’Akron Savoca (7-0) che conquista la sua prima vittoria sul sintetico amico con il fanalino di coda Santantonino.  In fondo alla graduatoria al penultimo posto lo Sporting Villafranca con 3 punti e ultima posizione per la simpatica compagine del Santantonino ancora a zero punti con soli 4 reti segnati e 62 subiti.

Il duo Scaffidi-Portelli illudono il Real Taormina nel colpaccio, la capolista risponde con Arcoraci-Famà (2-2): Gli occhi degli addetti i lavori, ma non solo, ma tutti gli appassionati dell’ottava giornata di campionato erano rivolti al big-match tra la prima della classe la Tirrenia Calcio che ospitava i rivali del Real Taormina, in palio non solo i tre punti, non solo il prestigio, ma le due squadre si giocavano una fetta di campionato.

Alla fine al termine di un incontro intenso, ricco di contenuti tecnici non ci sono stati né vinti ne vincitori, ma la divisione della posta. Possiamo dire una prima frazione in favore della squadra jonica che chiude in vantaggio per 2-0 grazie alla reti di Emanuela Scaffidi e Alessandra Portelli. Nella ripresa viene fuori la capolista che prima accorcia con Mariangela Arcoraci, poi riacciuffa la parità con il bomber Maria Famà per il 2-2 finale. Oltre alle quattro reti, sia da una parte dall’altra ci sono state occasioni per andare a rete.

Quando il Cus Unime pregustava la vittoria…..arriva la stocca della Pepe che fissa il derby sul (2-2): La giornata metteva di fronte le due compagine cittadine, il Cus Unime di coach Tiziana Impoco e il Gescal di mister Massimiliano Drago in una gara al di là della rivalità sportiva importante per gli obiettivi da raggiungere dalle protagoniste in campo che si sono affrontate a viso aperto con la compagine di casa che ha avuto più occasioni per chiudere definitivamente la contesa dopo i gol di Noemi La Rocca e Claudia Leandro, a tenere aperto il risultato la rete di Mara Armato per i colori biancoverdi. Dicevamo gara intensa, ricca di episodi ed occasioni da rete con la squadra universitaria non ha saputo sfruttare al meglio, alla fine la tenacia e la determinazione della squadra ospite viene premiata a tre minuti dalla fine quando Federica Pepe dalla linea di fondo all'altezza del corner mette al centro un pallone intercettato dal portiere con il piede con la sfera che va a sbattere addosso ad un difensore di casa che manda involontoriamente nella propria porta,  deviazione  che consente al Gescal di ristabilire la parità (2-2) che rimane tale fino al triplice fischio finale.

L’Acquedolcese nell’insegna di Catia Basile che rimonta il doppio vantaggio dello Sporting Club Villafranca (5-2): La squadra di casa cercava la seconda vittoria casalinga fra le mura amiche, c’erano tutti i presupposti per arrivare a tale traguardo contro la compagine dello Sporting Club Villafranca, invece, la squadra ospite non era disposta a cedere facilmente la posta in palio, si porta sul doppio vantaggio grazie alle reti di Simona Accordo e Anna Misseri. I due gol svegliano le ragazze dell’Acquedolcese con Catia Basile che dà l’inizio alla rimonta con una doppietta per il 2-2. Poi ci pensa Clarissa Cucuzza a portare in vantaggio la propria squadra, ancora Basile per la sua tripletta personale, chiude definitivamente la gara Angela Ferrigno per il 5-2 finale.

L’Akron Savoca brinda al primo successo casalingo (7-0) al Santantonino: C’è sempre la prima volta, finalmente è arrivato il primo successo fra le mura amiche (secondo stagionale) per le ragazze di mister Natale Briguglio. Una vittoria arrivata contro il fanalino di coda, ma che dà morale ad una compagine partita con altre ambizioni, speriamo che questo risultato dia la spinta per risalire quelle posizione che competono alla formazione savocese. Un 7-0 senza discussione che ha portato ad esultare per ben due volte Curcuruto e Oliva, poi è toccato al capitano Midiri, Da Campo e Miano.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci