Coach Roberto Nicotra: " E' bello essere "Campioni D'Inverno", quello che conta essere primi a Maggio".

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
May 27th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Calcio a 5 Coach Roberto Nicotra: " E' bello essere "Campioni D'Inverno", quello che conta essere primi a Maggio".

Coach Roberto Nicotra: " E' bello essere "Campioni D'Inverno", quello che conta essere primi a Maggio".

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

In casa Jonica c’è entusiasmo ma consapevoli che ancora il bello deve arrivare, intanto è stato messo in bacheca il “titolo ‘inverno” pur in senso platonico fa sempre piacere per chi taglia per primo il traguardo al termine del girone di andata.

Quello che è successo Domenica 14 Gennaio in quel di Antillo, dove la compagine della Jonica incassa i tre punti (12-5) contro l’Antillese è si laurea “Campioni d’inverno” in solitario visto che 24 ore prima  l’Unione Comprensoriale lascia i tre punti al Città di Letojanni, ma non solo anche il “titolo” ai rivali della Jonica allenata da coach Roberto Nicotra, proprio con il mister della capolista ci siamo fatti un breve chiaccherata sul momento magico della squadra.

Allora mister Primo obiettivo della stagione è stato messo in bacheca siete  “Campioni d’Inverno”? “ Certo il primo obiettivo è stato raggiunto,  siamo Campioni D’Inverno, un titolo platonico  ma non abbiamo vinto niente citando la frase del maestro Sarri”.

Tagliare per primi il traguardo pur simbolico al giro di boa fa sempre piacere, ma è il risultato di un campionato condotto sempre in testa? Certamente fa piacere essere primi al termine del girone di andata, ripeto non abbiamo vinto niente, dobbiamo continuare ad allenarci per miglioraci ancora,  anche perché gli altri si sono rafforzati non intendo mollare non bisogna mollare.”

Mister con qual è stato d’animo avete affrontato la gara con l’Antillese conoscendo già il risultato della rivale alla lotta per il titolo d’inverno? Certo giocare contro l’ultima in classifica, conoscendo della sconfitta della nostra  inseguitrice  è stata un’ arma a doppio taglio,  si rischia di giocare con meno intensità, con  meno pressione, quindi è facile sbagliare partita”.

Mister mi risponda sinceramente cosa ha detto ai ragazzi prima di scendere in campo? “Niente di particolare,  soltanto  di giocare con intensità tanto che il primo tempo si è concluso sul  9-1, nella  ripresa abbiamo controllato tranquillamente i padroni di casa”.

Primo traguardo raggiunto pur platonico, quello che conta di più è essere primi a Maggio? “Infatti è bello essere primi a Gennaio, quello che conta ancora deve arrivare, a Maggio si decide tutto, per adesso sono frasi, elogi, titoli di giornali, ma non abbiamo vinto niente”.

Visti i valori al termine del girone di andata, sarà una lotta a due tra voi e l’Unione Comprensoriale, oppure teme un terzo incomodo come il Real Taormina con eventuale inserimento del Barracca e della rivelazione Città di Letojanni? Sarà un duello nostro con l’Unione Comprensoriale,  ma non sottovaluterei il Real Taormina. Mentre il Barracca è una squadra ostica, gioca molto sulla grinta con ottimo gioco può dire la sua, il Città di Letojanni un ottimo organico con giocatori d’esperienza, praticano un ottimo calcio , un gruppo che si conosce abbastanza bene”

Il segreto del successo della Jonica…….se esiste una ricetta vincente? “Non esiste nessuna ricetta, esiste solamente lavorare durante la settimana , migliorasi sempre di più  contribuendo ad migliore il calcio a della nostra riviera, dove  siamo ancora in una fase sperimentale”.

Ultima domanda chiudiamo facendo un’analisi di questo girone di andata…..mi deve indicare una nota positiva ed una negativa? “La nota positiva che rispetto a 6-7 anni fa c’è stato un salto di qualità, lo dimostrano il numero delle squadra partecipanti, anche se si deve far molto ancora. La nota negativa  si è anocra restii a puntare sul calcio a 5, si preferisce il calcio a 11 con tutto il suo movimento”.

Mister grazie della sua disponibilità complimenti ancora per il successo che non è arrivato per caso, sempre in testa alla classifica dal primo giorno, in conclusione vuole aggiungere altro……”  spero che in futuro ci siano più persone che praticano il calcio a 5, non persone che vedono il futsal solo come un ripiego al calcio a 5, anche perché giocato a certi livelli non ha niente  da invidiare al Calcio a 11”.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci