La corazzata Biancavilla cade al Marullo: il Camaro vince con un secco 3-0.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Saturday
Sep 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza La corazzata Biancavilla cade al Marullo: il Camaro vince con un secco 3-0.

La corazzata Biancavilla cade al Marullo: il Camaro vince con un secco 3-0.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Uno strepitoso Camaro abbatte la corazzata Biancavilla al "Marullo" e riparte nel modo migliore, lasciandosi alle spalle il ko di Scordia. Gara vibrante fin dall'avvio, neroverdi subito intraprendenti e già in vantaggio al 19', quando Assenzio si incunea in area e da destra mette in mezzo per l'accorrente Mondello che di prima deposita in rete.

Il raddoppio arriva nella ripresa: al 7' Paludetti riceve in area da Rossano, difende palla tra i difensori avversari e di destro trova la traiettoria giusta, il primo gol stagionale in campionato. Il Biancavilla potrebbe rientrare in partita al 13', quando l'arbitro assegna agli ospiti un calcio di rigore che Savanarola però calcia sul palo. A chiudere definitivamente i giochi al 22' è Samuel Portovenero: il fantasista del Camaro viene servito da Rossano, supera un avversario con uno splendido pallonetto ed è freddo quando si ritrova davanti al portiere e lo batte realizzando il gol del 3-0. I padroni di casa controllano senza grossi affanni fino al triplice fischio portando a casa una vittoria tanto preziosa quanto prestigiosa. Neroverdi ora a quota 30 in graduatoria e a -2 dalla zona play-off. Prossimo impegno tra sette giorni sul campo del Pistunina.

La cronaca - Prima gara casalinga del 2018 per il Camaro che, reduce dalla sconfitta rimediata a Scordia, ospita al "Marullo" il Biancavilla, formazione di altissimo livello che occupa il secondo posto in classifica. Il tecnico Ferrara ritrova Assenzio e conferma il consueto 4-3-3: in porta Mannino, in difesa Cappello, Munafò, Pettinato e Mondello, a centrocampo Falcone, Ancione e Assenzio, in avanti Rossano, Paludetti e Portovenero.

Gran ritmo fin dai primi istanti e Camaro al tiro dopo appena 20 secondi: il portiere Pappalardo anticipa Portovenero in uscita, la sfera arriva a Paludetti che calcia di prima ma non trova la porta. Al 5' Ancione lancia Assenzio, diagonale da sinistra e deviazione in tuffo di Pappalardo. Sul ribaltamento di fronte, è Genovese a mettere i brividi alla retroguardia di casa con un destro a giro che si spegne di poco a lato. All'8' Mondello trova lo spazio per il cross a sinistra, Strano riesce a deviare la sfera sulla quale si avventa poi Paludetti che calcia in rovesciata ma Pappalardo para senza affanni.

Dall'altra parte è ancora Genovese a provarci ma il suo tiro dal limite termina alto. Al 12' Ancione entra in area e va giù a contatto con un difensore, l'arbitro lascia correre, sul pallone si fionda Portovenero che calcia di prima trovando però la bella risposta del portiere avversario. Il match resta vibrante e al 16' il Biancavilla si rende pericoloso con Randis che, servito da Genovese, batte a rete ma trova pronto alla respinta Mannino.

La gara si sblocca al 19': Assenzio sfonda a destra ed entra in area, trova il fondo e va al cross, sul pallone arriva prima di tutti Mondello, deviazione di destro, palla in rete e vantaggio Camaro. Ancora Mondello al 22' cerca la porta dopo uno scambio con Ancione, ma il suo sinistro si perde oltre la traversa. Al 27', dopo una bella iniziativa personale di Cappello, è Rossano a concludere dal limite senza però centrare lo specchio.

La replica del Biancavilla arriva al 36': Genovese innesca Randis che, a tu per tu con Mannino, calcia alto, ma il gioco era già femro per posizione di offside dell'attaccante ospite. Al 39' è sempre Genovese, il più pericoloso dei suoi, a provarci: sul suo cross da sinistra si oppone Pettinato, la palla torna all'esterno del Biancavilla che va al tiro di prima intenzione mandando a lato. Prima dell'intervallo, al 2' di recupero, è Mondello a provarci su punizione dai 30 metri ma Pappalardo blocca la sfera. Si va al riposo con il punteggio sull'1-0.

Nella ripresa il Camaro rischia dopo appena due minuti:
palla persa sulla trequarti e chance per Randis che da posizione favorevole non riesce a superare Mannino, bravo a dire di no anche in questa occasione. Al 6' Paludetti prova a far tutto da solo: recupera palla, avanza e calcia da fuori senza però inquadrare il bersaglio. Il numero 9 di casa si rifà appena un minuto dopo, quando riceve in area da Rossano dopo una rapida ripartenza neroverde, si gira bene difendendo la sfera dai difensori avversari e calcia di destro a giro trovando il palo lontano, il gol del 2-0 e la prima gioia personale in Eccellenza. Il Biancavilla ha però il merito di non abbattersi e tenta già al 10' di rientrare in partita ma Randis, servito da Savanarola, non riesce a controllare la sfera e Mannino la fa sua in uscita.

Occasione ben più concreta per dimezzare lo svantaggio quella che capita agli ospiti al 13': dopo un colpo di testa di Pettinato, sul pallone arrivano contemporaneamente Genovese e Mondello, l'arbitro opta per il fallo del terzino del Camaro sull'avversario e decreta il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Savanarola che angola troppo il tiro e centra in pieno il palo. Scampato il pericolo, i padroni di casa tornano ad attaccare e al 17' vengono ribattute, una dopo l'altra, le conclusioni di Portovenero e Ancione. Un minuto dopo Assenzio cerca l'eurogol dai 30 metri ma il suo pallonetto è facile preda di Pappalardo. Dall'altro lato, al 20', è Chiavaro che a provarci su punizione dalla lunga distanza senza però inquadrare il bersaglio. Poco più tardi Ferrara effettua il suo primo cambio inserendo Campo per Paludetti e spostando Assenzio al centro dell'attacco.

Al 22' la festa neroverde è completata dal primo gol in campionato di Samuel Portovenero: su azione di contropiede il numero 7 di casa riceve da Rossano e si esibisce in uno splendido pallonetto per superare il diretto avversario e ritrovarsi davanti al portiere, sinistro preciso e palla in rete. L'incontro virtualmente termina qui nonostante i tentativi disperati degli avversari di rientrare in partita. Al 29' è ancora Portovenero, sugli sviluppi di un corner, a sfuggire agli avversari e a reclamare il rigore dopo un intervento ai suoi danni, ma l'arbitro lascia correre. Al 32' Mannino è ancora insuperabile e abbassa la saracinesca anche di fronte al tiro ravvicinato di Randis. Al 36' Campo crossa da sinistra trovando in area Assenzio, che si coordina e calcia al volo senza riuscire però ad imprimere la giusta forza al pallone.

Al 40' lo stesso Assenzio viene toccato duro da Lucarelli, che rimedia il secondo giallo e lascia in dieci i suoi. Al 41' secondo cambio operato dai padroni di casa: Sturniolo entra in campo per Rossano e va subito al tiro con un destro al volo su assist di Cappello che Pappalardo devia in corner. Al 42' è Assenzio ad andare al tiro dal limite, palla a lato. Non succede altro fino al triplice fischio. Camaro - Biancavilla termina 3-0. La squadra di Ferrara si rilancia, torna al successo e tocca quota 30 punti in graduatoria, riportandosi a -2 dai play-off. Domenica prossima derby esterno contro il Pistunina.

Camaro - Biancavilla 3-0
Marcatori
: 19' pt Mondello, 7' st Paludetti, 22' st Portovenero.

Camaro: Mannino, Cappello, Mondello, Munafò, Pettinato, Falcone, Portovenero (40' st Gazzè), Assenzio, Paludetti (20' st Campo), Ancione, Rossano (40' st Sturniolo). In panchina: Sanneh, Morabito, Sciotto, Spoto. Allenatore: Pasquale Ferrara.

Biancavilla: Pappalardo, Faro (27' st Parisi), Maimone (27' st Indelicato), Strano, Diop, Chiavaro, Genovese (16' st Caruso), Baiocco, Randis, Lucarelli, Savanarola (19' st Russo). In panchina: Benfatta, Scalia, Spampinato. Allenatore: Gaspare Cacciola.

Arbitro: Oscar Ozzella della sezione di Benevento.
Assistenti: Manfredi Scribani ed Emanuele Pedalino della sezione di Agrigento.

Ammoniti: 25' pt Lucarelli (B), 34' pt Faro (B), 37' pt Chiavaro (B), 46' pt Baiocco (B), 13' st Genovese (B).
Espulsi: 39' st Lucarelli (B) per doppia ammonizione.

Recupero: 3' pt, 5' st.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci