Catania S. Pio X, vittoria a mani basse contro "i volontari" dell'Atletico Catania: 8-1.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Thursday
Nov 15th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Catania S. Pio X, vittoria a mani basse contro "i volontari" dell'Atletico Catania: 8-1.

Catania S. Pio X, vittoria a mani basse contro "i volontari" dell'Atletico Catania: 8-1.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il Catania S.Pio X torna al successo in una partita che è si è rivelata poco più che una sgambatura: nella penultima d’andata di Eccellenza B, biancorossi vincenti per 8-1 sui “resti” dell’Atletico Catania, in campo per l’occasione grazie al sostegno dei suoi instancabili tifosi al fine di scongiurare la radiazione che era dietro l’angolo dopo la crisi societaria delle scorse settimane.

Il derby stracittadino in sé per sé, in termini di calcio giocato, è  passato in secondo piano e non passerà certo alla storia come una sfida combattuta o anche minimamente con segnali di equilibrio, quanto piuttosto per i motivi “romantici” della formazione ospite e per quelli all’insegna del rinnovamento del Catania  S.Pio X, reduce da una fase di mercato dicembrino piuttosto dinamica.

Il tecnico di casa Rosario De Cento ha rimescolato le carte inserendo dall'inizio i tanti volti nuovi, alcuni a segno in quella che si è rivelata una vera e propria sgambatura, in attesa di Giarre e del big match salvezza di Adrano al giro di boa: i difensori Vincenzo Tornatore, Francois Cannone (aveva già esordito col Caltagirone 8 giorni fa) e l’esperto Massimo Nobile, Paolo Messina e Siaka Trawally in mediana; mentre ha concesso spazio in corso di gara all'attaccante Camillo Di Mauro, che si è presentato con una doppietta; panchina per Agatino Dadone; in attesa Francesco Spitaleri (ex Adrano).

Altrettanto corposo il mercato in uscita: il capitano Sapienza e Piero Santonocito faranno ancora parte dell’organico ma non a tempo pieno per motivi di lavoro; svincolati Villani, David Di Mauro, Marco Santonocito, Vitale, Gatto, Ancione, Pappalardo e Inserra. Nella gara contro l’Atletico Catania spazio anche agli under Pulvirenti e Tuccio, portiere quest'ultimo che ha sostituito il febbricitante Romano e che non è  mai stato impegnato, com'era prevedibile.

L’Atletico Catania raramente ha oltrepassato la metà campo, se non in occasione del break sul 4 a 0 a inizio ripresa che ha consentito al brasiliano Borges di realizzare il gol della bandiera su punizione. Il resto è  stato monologo dei padroni di casa che, dopo numerosi  errori sottoporta, si sono sbloccati col mancino di Cannone alla mezzora del primo tempo per poi prendere il largo con l’ivoriano Trawally, Abate a segno anche dagli undici metri e nella ripresa con i neo-entrati Marino, Guglielmino e Di Mauro.

«Partita utile per poter vedere all’opera e integrare gli innesti da poco effettuati in organico – ha commentato il tecnico De Cento – e il modulo 3-5-2 che ha modificato il nostro assetto tattico e sicuramente sarà quello più indicato da qui fino a fine campionato. Sono soddisfatto di ciò che la società è riuscita a mettere in atto durante questa fase di mercato, stiamo comunque valutando l’inserimento di una seconda punta per completare tutti i reparti: la squadra è competitiva, può ambire ad un torneo che vada ben oltre la semplice salvezza e può sicuramente andare a Giarre con la consapevolezza di giocare ad armi pari».

CATANIA S.PIO X  8  ATLETICO CATANIA  1

Marcatori: 27' Cannone, 31' Trawally, 35' e 41'su rigore Abate, 51' Borges, 60' Guglielmino, 63' Marino, 83' e 88' Di Mauro.

Catania S. Pio X: Tuccio, Tornatore, Cannone, Santanna (55' Guglielmino), Nobile, Messina, Ranno ( 65' Abdoulaye), Garufi (46' Marino), Abate (75' Di Mauro), Trawally, Pulvirenti (65' Spina). All: De Cento.

Atl. Catania: Marino, Diop, Sanfilippo (60' Granaro), Palazzolo, Stefio (66' Lo Turco), Patrino (75' Scalia), Pulvirenti, Borges, Ruscica (46' Piana), Impellizzeri, Garozzo. All: Paradiso.

Arbitro: Carpenzano di Ragusa.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci