Mister Mimmo Moschella, il condottiero della "Magica Jonica" prima della classe nel campionato di Promozione.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Apr 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Mister Mimmo Moschella, il condottiero della "Magica Jonica" prima della classe nel campionato di Promozione.

Mister Mimmo Moschella, il condottiero della "Magica Jonica" prima della classe nel campionato di Promozione.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Quando una squadra vince è si trova al comando della classifica è consuetudine dire il merito è  dei giocatori, senz’altro sono loro che vanno in campo la domenica a fare esultare i propri tifosi, ma dietro le loro gesta sportive c’è un certosoino lavoro fatto durante la settimana, non solo atletico ma anche tatttico, ma ancor prima nella scelta di un gruppo di persone prima ancora di giocatori per formare un team coeso che abbia anche un condottiero, un allenatore che sia preparato, che sia amico, fratello ma soprattutto avere quella accortezza di capire la psicologia dei suoi ragazzi.

Di avvalersi anche di validi collaboratori, ma soprattutto i frutti si raccolgono non la sera per la mattina, come si vuol dire in gergo, ma nel tempo costruire mattone su mattone una squadra di ragazzi che seguono le direttive del proprio mister che cerca di trasferire le proprie idee calcistiche maturate attraverso la sua lunga carriera di calciatore  (campionati di Serie D e Eccellenza, Promozione) con in panchina dei “signori” allenatori da dove ha carpito i segreti che poi li ha fatti propri adattarli alla propria filosofia di gioco,  con una indole particolare saper lavorare con i giovani risultato: primo posto in classifica con 31 punti frutto di 9 vittorie, 4 pareggi nessuna gara persa con 24 reti fatti e 4 reti subiti, i numeri dell’attuale stagione agonistica 2017-18 che fanno della squadra primatista del campionato di Promozione Siciliana  Girone C e la miglior difesa dei quattro gironi e dei due raggruppamenti di Eccellenza, oltre alla chicca dell’imbattibilità in campionato che dura da 41 giornate.

Chi è il protagonista insieme ai “suoi” ragazzi come si dice  nella capitale sponda romanista  della “Magica Jonica” stiamo parlando di Mimmo Moschella da tre anni sulla panchina della compagine jonica del Presidente Domenico Saglimbeni la prima domanda è d’obbligo: Allora mister come si sta in testa alla classifica? “ Per adesso abbastanza bene non né parliamo molto ma c’è lo stiamo meritando”.

Dopo 13 giornate, possiamo dire che la squadra è matura per arrivare fino alla fine? “ Noi stiamo lavorando bene già dalla scorsa stagione, quindi penso che per noi non è cambiato molto, lavoriamo sempre allo stesso modo, con la stessa mentalità, il nostro pensiero è sempre rivolto alla partita successiva”.

Il Primato in classifica non arriva per caso...alle spalle ci sono due-tre stagioni di lavoro? “Come ho detto prima stiamo raccogliendo i frutti di un lavoro che ho iniziato tre stagioni fa migliorando man mano con l’inserimento nello staff tecnico di Roberto Frazzica, Paolo D’Angelo la scorsa stagione e di Pippo Di Pietro quest’anno”.

Nomino un numero "41" che indica un cammino di ben 41  giornate d'imbattibilità? “ Passo…non rispondo…”

Non solo imbattibilità con primato in  classfica, voi siete anche la miglior difesa a livello regionale? “Il merito della miglior difesa senza nulla togliere al reparto arretrato è dovuto al fatto che noi oltre chef are la fase offensiva c on 5-6 giocatori, difendiamo molto alti e molto spesso recuperiamo palla oltre la nostra metà campo, quindi è più difficile che subiamo gol”

Si parla tanto di "cantera"in squadra ci sono tanti giovani che fanno grande la Jonica? “Quando si parla di Jonica si parla molto del settore giovanile,  quindi è normale per me inserire con la massima tranquillità i nostri “canterani” perché questa è la mia mentalità ma anche il progetto Jonica che è quello di dare la possibilità ai nostri ragazzi di mettersi in vetrina, lo conferma il fatto di aver giocato molte partite con 4 Juniores e finirle con sette.”

Ultima domanda....il primo traguardo della stagione "Campione d'inverno"? “ Ormai i sacrifici fatti finora spero per tutti noi di si, perché c’è lo stiamo meritando giocando bene e facendo divertire la gente che viene a vederci. Colgo l’occasione per augurare un Buon Natale ed un Felice Anno Nuovo a tutti”.

 



Video - Primo Piano


More:

Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci