B/2 - Primo set da dimenticare per la Villa Zuccaro Farmacia Schultze ...poi prende il volo con Escher e Cassone (3-1) al Cerignola.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Sep 25th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home VolleyFemminile B/2 - Primo set da dimenticare per la Villa Zuccaro Farmacia Schultze ...poi prende il volo con Escher e Cassone (3-1) al Cerignola.

B/2 - Primo set da dimenticare per la Villa Zuccaro Farmacia Schultze ...poi prende il volo con Escher e Cassone (3-1) al Cerignola.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Una settimana particolare in casa della Villa Zuccaro Farmacia Schultze, il tutto ha inizio dalla sconfitta sul parquet del Palaspedini di Catania con la Kondor che fa scivolare il sestetto santateresino dalla seconda posizione (13) in quinta (sesta giornata), poi la decisione dei dirigenti di esonerare il coach Luana Rizzo ed affidare la squadra per la gara casalinga di Sabato contro il forte Cerignola al Direttore Tecnico Natale Rigano, oltre  al libero Federica Pietrangeli out contro le pugliesi,  ben sostituita dalla giovane Floriana Cosentino, una pedina importante per il futuro dell’Amando.

Con queste premesse si arriva al delicato match con la Pallavolo Cerignola terza forza del torneo arrivata in terra sicula senza l’infortunata Chiara Giancane (un punto in più dei santateresini).  Paura, tensione e dubbi sono stati spazzati via al termine dell’incontro: 3-1 per la Villa Zuccaro Farmacia Schultze riconquista del secondo posto solitario (16 punti) a tre punti dalla capolista Cofer Lamezia Cz, sul terzo gradino Palmi e Kondor Catania (15 punti).  Alla fine esultanza per tutti, dalle atlete alla commossa Pietrangeli che ha sostenuto soffrendo in panchina le compagne, ai tifosi, alla Federica Cassone migliore in campo, con il rito festante di fine gara tra le atlete i gli Eagles, poi arriva quello che forse non ti aspetti…….l’intera curva “Conti” dice grazie a Natale Rigano, l'anti personaggio che ha preso a cuore le sorti della neonata Amando Volley e pur tra tante problematiche personali si è messo a disposizione della società per coprire in questo turno di campionato il vuoto in panchina dopo la separazione in settimana da Luana Rizzo.

" Dedico la vittoria al pubblico di Santa Teresa che mi ha sempre portato rispetto ... " queste le parole di Natale Rigano a fine gara al Palabucalo, nella sua palestra, in quel luogo dove ha collezionato trionfi a iosa portando in alto il nome del centro rivierasco. Il proscenio a fine match è tutto per lui da sempre schivo alle luci della ribalta….bello a fine gara quando va ad abbracciare la sua famiglia……

I sestetti all’inizio match: Si parte con Pietrangeli ancora ai box e Floriana Cosentino in campo. Per il resto le solite sei con Rania ed Escher in P4, Cassone e Richiusa centrali, Bertiglia fuori mano e Caruso in regia.

Sull'altro fronte Filannino deve rinunciare alla centrale Giancane infortunatasi nell'allenamento di rifinitura ed adatta la palleggiatrice Bruna Catalano in quel ruolo. In regia va la seconda Teresa Frante. Mancuso e Ameri sono le bande con Bisceglie opposto. Libero Rubino.

Le due Società e il Palabucalo contro la violenza sulle donne: Con le due squadre schierate, lo speaker del Palabucalo Tonino Cordaro ha letto un messaggio nella giornata Mondiale contro la violenza sulle donne …le due società esprimono la loro partecipazione alla campagna di sensibilazzazione contro il feminicidio o ogni tipo di abuso su qualsiasi genere femminile, le due capitane Valetina Rania e Natascia Mancuso su un cuscino hanno portato con sé due scarpette rosse che sono state consegnate a due giovani ragazze, un passaggio di testimone tra donne e future donne  nel segno del coraggio e nella lotta continua per la libertà del genere. Viva le donne”.

La gara ha avuto due volti come spesso capita in questa stagione: Nel primo parziale le padroni di casa sono rimaste con la testa ancora al Palaspedini ed hanno lasciato campo libero alle pugliesi, negli altri tre la riscossa con un match che a tratti prendeva le sembianze quasi di una amichevole eccetto la prima parte del quarto parziale.

Primo Set: Il risultato finale è di 25-20 per il Cerignola, con la Villa Zuccaro non pervenuta sul parquet amico, approccio sbagliato alla gara? Diciamo che le ragazze sembrano bloccate psicologicamente commettono errori, non da loro, sull’altro fronte c’è anche una signora squadra. Un  primo set  è traumatico. Giocatrici di casa in bambola, avvio subito in salita con le ospite che si portano subito sul 0-4, arriva il primo punto santateresino (1-4), è solo un lampo delle biancazzurre che vanno ancora sotto (1-7), per arrivare sul (6-13), la scia è negativa (11-20), per arrivare al match-ball per il Cerignola (14-24). All’improvviso vengono fuore le atlete di casa che mettono a segno un break di 6-0  (20-24), alla fine arriva il punto set per il Cerignola.

Secondo set: Dicevamo una gara  dai due volti, nel secondo parziale si assiste ad un’altra gara, ma soprattuto Rania e compagne sembrano avere un’altra determinazione, dopo essere stato sullo 0-2, prima impattano (3-3) poi eseguono per la prima volta il sorpasso (4-3), match equilibrato fino al 9-6, ecco che arriva  l'infortunio del capitano ospite Natascia Mancuso che scombussola i piani del tecnico pugliese che non riesce più a tenere in piedi la squadra nonostante i tentativi operati. Cresce Santa Teresa, battuta più incisiva, Rania comincia a difendere da par suo e si comincia a intravedere qualche raid offensivo sulle direttrici centrali con Federica Cassone sugli scudi, doppia cifra per lei a fine gara. Si va sul (13-6) fino ad arrivare sul (17-11), (20-12) fino a chiudere  sul 25-13 con Maria Cristina Gambadoro che subentra in servizio.

Terzo Set: E’ la fotocopia del secondo parziale,  non servono a nulla gli spostamenti tattici del tecnico del Cerignola che riporta Catalano in palleggio, ospiti che mettono a segno il primo punto, un equilibrio iniziale fino al (3-3), poi l’allungo dei santateresini un break di 6-0 che li porta sul (10-3). Su tale punteggio entra  Martina Rapisarda in luogo di Selene Richiusa e ben si destreggia tanto da rimanere in campo sino alla fine con il punteggio che è sempre favorevole alla Villa Zuccaro Farmacia Schultze (20-7) con Martina Escher (top scorer con 15 marcature ) griffa il 25-10 e decreta il momentaneo 2-1.

Quarto Set: Come nei precedenti set, è il Cerignola a mettere a segno il primo punto,  la Villa Zuccaro - Farmacia Schultze  non si scompone si porta sul  5-2.  Un favorevole turno di battuta con Alessia Ameri, il Cerignola (un break 6-0) si porta sul (6-9). Il Santa Teresa si riporta sul pari (12-12 ) per arrivare sul (15-14)  e poi allunga sino al (18-14) e (20-15). Sul 21-16 ancora a sfruttare il turno in battuta della Gambadoro. Si arriva sul (24-19), poi ci pensa la migliore sul parquet il muro di Federica Cassone per il 25-19 che conclude il match.

VILLA ZUCCARO FARMACIA SCHULTZE - PALLAVOLO CERIGNOLA 3-1

Parziali Set: ( 20-25  25-13  25-10 25-19 )

VILLA ZUCCARO FARMACIA SCHULTZE : Rania 8, Caruso 4, Richiusa 1, Escher 15, Cassone 10, Bertiglia 13, Cosentino ( L ), Rapisarda 4, Gambadoro, Glorioso, Pietrangeli . ALL :  Natale Rigano

PALLAVOLO CERIGNOLA : Ameri, Frate, Catalano, Mancuso, Tralli, Bisceglia, Rubino ( L ), Pinto, Aurora, Chiara. ALL : Filannino

ARBITRO La Mantia . SECONDO : Caltagirone

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci