3^ Cat. - Punite con lo 0-3, multa, due dirigenti e sette giocatori squalificati: questo dopo la rissa Don Peppino Cutropia - Arci Grazia.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Dec 15th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 3^ Categoria 3^ Cat. - Punite con lo 0-3, multa, due dirigenti e sette giocatori squalificati: questo dopo la rissa Don Peppino Cutropia - Arci Grazia.

3^ Cat. - Punite con lo 0-3, multa, due dirigenti e sette giocatori squalificati: questo dopo la rissa Don Peppino Cutropia - Arci Grazia.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Provvedimenti Disciplinari relativi all’ultima giornata di campionato nel mirino del Giudice Sportivo la gara Don Peppino Cutropia e Arci Grazia con diversi squalificati, multe e gara persa ad entrambe. Data persa a tavolino la gara allo Stromboli contro l’Arci Grazia.  Vediamo i vari provvedimenti.

Stromboli perde a tavolino la gara con il Real S. Filippo: sul campo era finita 3-1 per i padroni di casa dello Stromboli Scirocco la gara del 12 Novembre contro il Real S. Filippo, il Giudice Sportivo, invece, ha dato la vittoria per 0-3 agli ospiti. La motivazione? Per irregolarità di tesseramento di un giocatore della squadra eoliana: “….. Esperiti gli opportuni accertamenti presso il competente Ufficio Tesseramento del C.R. Sicilia, è emerso che il calciatore della società Stromboli Scirocco SZYMANSKI PIOTR PAWEL sanzionato in occasione della gara in epigrafe, non risultava regolarmente tesserato alla data della stessa; Si delibera: Di assegnare gara perduta alla Società Stroboli Scirocco per 0-3; Di infliggere al sig.Utano Claudio, dirigente accompagnatore Società Stromboli Scirocco, l'inibizione a svolgere qualsiasi attività sportiva sino a tutto il 05/12/2017 .

G.S.Don Peppino Cutropia – Arci Grazia, data persa ad entrambe  per 0-3 la gara: L’incontro è stato sospeso al 35' del secondo  tempo sul risultato di 3-1;  “ a seguito di un fallo di gioco, il calciatore De Pasquale Francesco della società Arci Grazia colpiva con una testata il calciatore D'Agnelli Antonino della società GS Don Peppino Cutropia; che a seguito di ciò si veniva a creare una rissa che coinvolgeva parecchi calciatori di entrambe le società – si legge nel comunicato emesso dalla Figc -  tra quali, l'arbitro ha individuato per la società Arci Grazia De Gaetano Domenico, Lo Presti Antonino e Italiano Francesco e per la società GS Don Peppino Cutropia Perugini Marco,  Palombo Davide e Catanzaro Simone;

che il sig. Piedimonte Marco assistente di parte della società GS Don Peppino Cutropia, colpiva alla testa, con la bandierina, rompendola, il calciatore Italiano Francesco della Società Arci Grazia; che l'arbitro ha effettuato il tentativo di riportare la calma contattando i Dirigenti di entrambe le Società ed ha sospeso temporaneamente la gara;

che tifosi di entrambe le Società entravano nell'area antistante gli spogliatoi rivolgendosi reciproci insulti, senza alcun contatto fisico; che, in tale frangente, il sig. Trimboli Antonino dirigente addetto all'arbitro della società GS Don Peppino Cutropia incitava i propri tifosi a continuare in tale comportamento;

che, trascorsa mezz'ora i tafferugli in campo tra i calciatori di entrambe le società continuavano; che i Dirigenti di entrambe le Società, unitamente ai rispettivi allenatori, manifestavano all'arbitro, nello spogliatoio, la volontà di non riprendere la gara stante l'impossibilità a calmare i propri calciatori; che conseguentemente l'arbitro ha deciso di sospendere definitivamente la gara;

condivisa la decisione dell'arbitro e rilevata la responsabilità di entrambe le società nel non aver ripristinato le condizioni necessarieal regolare proseguimento della gara;

si delibera:

a. Assegnare gara perduta per 0-3 ad entrambe le società;  Comminare l'ammenda di euro 100,00 alla Società Arci Grazia  e Gs Don Peppino Cutropia per propri tesserati aver dato luogo ad una rissa con tesserati avversari e per aver, propri tifosi, stazionato indebitamente nell'are antistante gli spogliatoi.

Oltre alla perdita della gara il Giudice Sportivo ha squalificato due dirigenti e sette giocatori:

Squalifica Dirigenti:

Marco Piedimonte (Don Peppino Cutropia) – fino al 30 Aprile del 2018 “Per aver colpito alla testa, con la bandierina, rompendola, un calciatore avversario”.

Antonino Trimboli (Don Peppino Cutropia) – fino al 31 Dicembre 2017 “Per aver incitato propri tifosi, entrati indebitamente nell'area antistante gli spogliatoi a continuare nel loro comportamento offensivo e minaccioso di tifosi e calciatori avversari”.

Squalifica Giocatori:

Sei Giornate: Francesco De Pasquale (Arci Grazia) “Per aver colpito un avversario con una testata a gioco fermo”.

Due Giornate: Domenico De Gaetano, Francesco Italiano, Antonino Lo Presti (Arci Grazia), Simone Catanzaro, Davide Palombo, Marco Perugini ( Don Peppino Cutropia) “Per condotta violenta nei confronti di un calciatore avversario”.

Riguardo gli altri provvedimenti dell’ultima giornata di campionato il Giudice Sportivo ha squalificato:

Squalifica Giocatori

Due Giornate: Davide Cortellino (Don Peppino Cutropia) “Espulso per doppia ammonizione, a fine gara, assumeva contegno offensivo nei confronti dell'arbitro”.

Una Giornata: Pasqualino Pagano (Sportiamo Villafranca).

Squalifica Dirigenti

Domenico Sottile (Sportiamo Villafranca) – fino al 5 Dicembre 2017 “Per reiterate proteste nei confronti dell'arbitro”.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci