C Silver: Esordio vincente ma sofferto per il Gruppo Zenith Messina: battuto 59-57 la Nuova Agatirno Capo d'Orlando.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Dec 15th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Basket C Silver: Esordio vincente ma sofferto per il Gruppo Zenith Messina: battuto 59-57 la Nuova Agatirno Capo d'Orlando.

C Silver: Esordio vincente ma sofferto per il Gruppo Zenith Messina: battuto 59-57 la Nuova Agatirno Capo d'Orlando.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Sofferta vittoria del Gruppo Zenith Messina all’esordio in campionato contro la giovane e talentuosa Nuova Agatirno Capo d’Orlando, di fronte ad un PalaTracuzzi gremitissimo. La squadra peloritana è riuscita ad incamerare un successo importante sia per la classifica che per il morale, dopo aver visto le streghe. E’ stata una gara equilibrata, costellata da tanti errori al tiro da entrambe le parti. La squadra allenata da coach Romeo ha avuto la capacità di ribaltare una situazione che la vedeva al 35’ sotto di otto lunghezze e, alla fine è stata brava a mantenere il vantaggio, dopo un parziale di 14-0, nonostante il ritorno degli avversari. E’ finita in gloria per la squadra di Coach Romeo, con il numeroso pubblico in piedi ad applaudire Cavalieri e compagni.

Primo Quarto: Si sapeva già che non sarebbe stato un derby semplice, l’Agatirno si schierava senza Laganà, il Gruppo Zenith era privo del febbricitante Buono. L’inizio è equilibrato, dopo i primi punti di Egwoh, Corazzon confeziona un assist per Fathallah e poi realizza un gioco da tre per il 5-2. Fazio, top scorer del match con 22 punti, prima fa il pieno dalla linea della carità, poi piazza la tripla del sorpasso (5-7). Cavalieri offre su un piatto d’argento il pallone del pari ad Hendrych, che non sbaglia, ma dopo il canestro da sotto di Egwoh, coach Romeo chiama a raccolta i suoi. Alla ripresa del gioco però sono sempre gli ospiti a colpire con Donda da post alto. Mazzù sostituisce Corazzon, Fazio mette i liberi del 7-13. Messina reagisce con Cavalieri in penetrazione, poi Hendrych e Squillaci dalla lunetta (2/3) impattano sul 13-13. La bomba di Fathallah riporta avanti i padroni di casa che poi si fanno beffare sulla sirena da Okiljevic per il 16-15 al 10’.

Secondo Quarto: Il secondo periodo inizia con il canestro in sospensione di Giorgio Galipò. Al nuovo vantaggio degli orlandini rispondono gli scolari con un parziale di 8-0: protagonisti  Cavalieri (4), Fathallah e Hendrych che regala il +7 ai suoi (24-17). La tripla di Galipò riporta sotto di 4 i paladini, mentre i messinesi non raccolgono il massimo dai viaggi in lunetta con Mazzù e Fathallah, invece Squillaci realizza il libero assegnato per tecnico fischiato ad Angori. Al 15’ Messina conduce di tre lunghezze, ma i soliti Galipò e Fazio riportano avanti l’Agatirno (27-28). Cavalieri ha le polveri bagnate dall’arco, allora ci pensa Hendrych a mettere la bomba del nuovo sorpasso. Ai liberi di Corazzon risponde Fazio, il tempo si chiude con il canestro dell’esordiente Cristiano Scimone, che regala il +4 ai suoi (34-30).

Terzo Quarto: Nel terzo parziale si segna poco, tanti errori al tiro e troppa frenesia, nonostante il promettente inizio con la penetrazione di Gaetano Romeo. Triolo trova la tripla dall’angolo, poi va a segno Fathallah da sotto (38-33). Galipò capitalizza il doppio viaggio in lunetta, dopo l’intenzionale fischiato a Hendrych, che deve accomodarsi in panca perché gravato di falli. La Basket School ne risente, Fazio e Donda confezionano il nuovo sorpasso ospite (38-41). La premiata ditta Cavalieri-Fathallah riporta avanti i biancorossi, ma i liberi del maggiore dei Galipò regalano il nuovo controsorpasso all’Agatirno. Si va all’ultimo riposo sul 42-43.

Ultimo Quarto: La squadra di coach Romeo è in difficoltà, i paladini ne approfittano e piazzano un break di 9-2, con Donda che inchioda per il +6, mentre Fazio si conferma una sentenza dalla lunetta. 44-52. Ma la pallacanestro è imprevedibile: Mazzù mette il tiro dai 6,74 sulla sirena dei 24 e il Gruppo Zenith Messina riprende fiato. Hendrych torna in campo e diventa subito protagonista con cinque punti consecutivi che riportano a -1 la Basket School. Penetrazione di Fathallah e nuovo vantaggio per Messina (53-52): il pubblico si scalda. Romeo fa 1/2 ai liberi, dopo l’intenzionale di Egwoh (a 1’ 09” dal termine), poi Cavalieri ritrova la mano calda dall’arco e mette la tripla del +5 che manda in visibilio la folla. Fathallah mette un solo libero (58-52): sembra tutto finito.

Invece il fallo sul tentativo da 3 di Romeo su Fazio, riapre il match. 3/3 del capitano paladino e la palla diventa nuovamente pesante. Nonostante il pallone recuperato da Romeo, Messina non capitalizza e deve fermare lo scatenato Fazio che non sbaglia ancora dalla linea della carità (58-57). Quando sul cronometro mancano 15” alla fine Cavalieri cerca di gestire al meglio il possesso. Il Fallo di Fazio (che esce per la quinta penalità) lo manda al tiro, 1/2  e 59-57 quando mancano solo 5”. Il Time out di Angori disegna una conclusione per Donda, ma il Gruppo Zenith Messina difende bene e può festeggiare la prima vittoria in campionato fra gli applausi del nutrito pubblico del PalaTracuzzi.

Gruppo Zenith Messina – Nuova Agatirno Capo d’Orlando 59-57

Gruppo Zenith Messina: Speciale n.e., Romeo 3, Scimone 2, Squillaci 3, Cavalieri 12, Hendrych 14, Mazzù 3, Fathallah 15, Corrazzon 7, Calderazzo, Faye n.e.. Allenatore: Ciccio Romeo

Nuova Agatirno: Triolo 3, Egwoh 4, Ravì, Galipò Giorgio 9, Galipò Giancarlo 2, Sirna, Ioppolo, Fazio 22, Okiljevic 4, Giacoponello, Donda 13. Allenatore: Matteo Angori

Arbitri: Castorina di Giarre e Puglisi di Aci Catena

Parziali: 16 – 15; 18- 15 (34 – 30); 8-11 (42 – 43); (17-14) 59 -57

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci