Il Catania S. PIo X raggiunto nel finale (1-1) su rigore dal Città di Messina

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Nov 17th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Il Catania S. PIo X raggiunto nel finale (1-1) su rigore dal Città di Messina

Il Catania S. PIo X raggiunto nel finale (1-1) su rigore dal Città di Messina

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il Catania S.Pio X infrange il sogno del primato per una notte ma allunga a tre i risultati utili consecutivi. A tre minuti dalla fine il Città di Messina impatta con Rasà che dal dischetto trasforma il rigore della parità, concesso dall'arbitro Mirabella di Acireale per intervento di Villani (ammonito nella circostanza) sul neoentrato Codagnone.

Gol che giunge in risposta al vantaggio degli etnei che matura al quarto d'ora del primo tempo e viene firmato su punizione da Garufi che segna grazie all'aiuto della deviazione della barriera, decisiva per spiazzare Billè (subito dopo sostituito per infortunio).

Pari giusto nel complesso. Biancorossi catanesi privi di Ancione, Santanna e Inserra.

LA gara: Ospiti pericolosi sia sul punteggio a reti bianche con Rasà su cross di Davide Leo, colpo di testa di poco fuori, e Cardia che sfiora il palo con un diagonale sull'1-0. Brividi per i locali, a tratti in difficoltà, e vicini al raddoppio con Ranno che in contropiede, anziché porgere ad Abate solo a centro area, telefona al portiere la sfera al vertice destro dell'area piccola. Poche emozioni nella ripresa, primi venti minuti di studio in attesa di qualche fiammata. Poi crescono i peloritani e minacciano Romano con un colpo di testa di Salvatore Leo che costringe agli straordinari l'estremo di casa. Nel finale poi conquistano il prezioso e meritato 1-1 col tiro dagli undici metri.

Il tecnico Carlo Platania in mixed zone non è soddisfatto: “Il pareggio è il risultato giusto, ma rimane per noi il rammarico di un gol subito nel finale, al contrario dell'avversario scorso cioè il Paternò, e di non aver evitato l'azione del rigore avversario. Era necessario spendere il fallo a metà campo o poco dopo anziché in area nostra. Era necessario spazzare subito la palla al momento del cross che ha poi portato al presunto fallo su Rasà, il quale credo sia arrivato da dietro a Villani, in possesso di palla, e quindi non ritengo che ci siano stati gli estremi per il rigore. Comunque ingenui noi nella circostanza. Per il resto qualche ripartenza sbagliata, opportunità anche se poche non sfruttate per chiudere la gara: è un periodo in cui non ci esprimiamo al massimo sotto il profilo del gioco, lavoreremo per fare e dare di più”.

Catania S. Pio X   1      Città di Messina   1

Marcatori: 14′ Garufi, 87′  Rasà su rigore.

Catania S.Pio X: Romano, Di Mauro, Finocchiaro (76′ Spina), Villani, Pandolfo, Sapienza Marino, Garufi, Abate, Ranno, Conte. All: Carlo Platania

Città di Messina: Billè (16′ A.Maisano), D. Leo (75′ Alessandro), Di Stefano, S. Leo, Filistad, Bombara, Costa (58′ Quintoni), Calcagno (75′ Codagnone), Rasà, Cardia, Mastroieni (65′ Genovese). All: Giuseppe Furnari

Arbitro:  Marco Mirabella di Acireale. Assistenti: Marta Di Franco e Roberto Caracciolo  di Palermo.

Ammoniti: Ranno, Di Mauro, Finocchiaro, Garufi, Villani (S. PIo X), Rasà, Cardia, Mastroieni (Città di Messina).

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci