Un tocco felpato di Savoca e la testa d'oro di Ferraro, la Jonica rimonta (2-1) il Terme Vigliatore.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
Nov 20th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Un tocco felpato di Savoca e la testa d'oro di Ferraro, la Jonica rimonta (2-1) il Terme Vigliatore.

Un tocco felpato di Savoca e la testa d'oro di Ferraro, la Jonica rimonta (2-1) il Terme Vigliatore.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Siamo al minuto 73’ sul punteggio di 1-1 con i padroni di casa alla ricerca del gol sorpasso, ecco che entra in scena un giovane  con la maglia numero 4, dalla destra vede arrivare un traversone  ben calibrato dal compagno Loria che taglia l’intera area piccola, lui con la sua forza fisica, ma soprattutto abile a seguire l’azione, lascia i difensori ospiti inchiodati sul terreno, svetta in alto con un perfetto stacco aereo mette alle spalle di Ficarra, e regala una grande vittoria alla Jonica che può brindare al primo successo stagionale.

Protagonista il giovane Francesco Ferraro, classe 2000  che risolve l’incontro tra la Jonica e il Terme Vigliatore gara valevole per la seconda giornata del campionato di Promozione che vedeva i ragazzi di mister Mimmo Moschella fare l’esordio stagionale fra le mura amiche dopo il pareggio (0-0) al debutto la scorsa settimana in casa del Giardini Naxos.

L’ex capitano degli Allievi Regionali Francesco Ferraro è il match-winner dell’incontro,  ma ad iniziare la rimonta è stato un altro giovane, Alessio Savoca con una splendida rete al 14’ con la Jonica sotto di un gol: perfetto intuizione in verticale di Aricò che dalla mediana lancia il numero nove di casa che è bravo ad incunesarsi nelle maglie della difesa gialloverde, si presenta tutto solo davanti al portiere Ficarra che cerca di chiudere lo specchio della porta, ecco che entra in gioco la freddezza, possiamo dire la maturazione di un ragazzo che con il suo sinistro magico mette all’angolino alla destra di Ficarra che non può fare altro che inchinarsi alla prodezza di Alessio Savoca che giustamente esulta e riceve l’abbraccio dei propri compagni.

Erano stati gli ospiti a sbloccare il risultato su calcio di rigore, dopo 5’ di gara, decretato dal direttore di gara: dalla destra Bartuccio calibra un perfetto traversone sul lato opposto dell’area di rigore dove c’è piazzato il numero nove ospite che viene contrastato dal difensore di casa Marco Loria cade giù, per il fischietto ci sono gli estremi della massima punizione. Dal dischetto non sbaglia Genovese che spiazza il giovane Andrea Gugliotta per il vantaggio del Terme Vigliatore.

Prima del gol, al 3’ azione della Jonica con Loria che dalla mediana con un lancio millimetrico serviva Monaco che viene contrastato dall’uscita aerea  di Ficarra (siamo proprio in prossimità del vertice sinistro dell’area piccola) con il centrocampista jonica che viene messo giù, per l’arbitro tutto regolare.

Per il resto la gara non ha offerto particolari emozioni con i due portieri mai chiamati in causa, una contesa giocata nello scacchiere della mediana con la Jonica a fare più gioco, con gli ospiti ben organizzati che coprivano tatticamente bene il campo, pronti a colpire con delle ripartenze come quella che poteva diventare pericolosa quando Caggigi riesce a bucare il centrocampo ospite parte in velocità prendendo in contropiede il reparto difensivo, è s’invola lungo la corsia laterale destra, mette al centro un perfetto “pallone” che viene stoppato dal recupero dei difensori prima dell’intervento di un attaccante ospite.

Al 20’ grande occasione per la Jonica per portarsi sul 2-1: azione che parte dall’esperto difensore Marco Loria serve lateralmente sulla fascia destra Alessio Savoca con la sua accelerazione mette fuori gioco gli avversari, giunto al vertice dell’area di rigore calibra un perfetto pallone sul lato opposto per il liberissimo Filippo Marchiafava che colpisce di testa ma manda fuori dello specchio della porta fallendo una ghiotta occassione.

Nella ripresa la Jonica spinge di più al 66’ va vicino al vantaggio, in exstremis un difensore sbroglia una matassa proveniente dalla destra sulla linea anticipando l’intervento di Monaco.

Possiamo dire è il preludio al gol-partita della Jonica: Francesco Monaco dalla sinistra vicino alla linea laterale addomestica la sfera che la fa proseguire per Marchiafava giunto sulla linea di fondo mette al centro, un cross troppo lungo che va a finire sul lato opposto proprio sui piedi di Marco Loria che all’altezza della bandierina pennella un perfetto traversone per la “testa d’oro” del giovane Francesco Ferraro che stacca più in alto di tutti è firma l’apoteosi della Jonica.

Jonica   Fc    2      Terme Vigliatore  1

Marcatori: 5’ Genovese su rigore, 14’ Alessio  Savoca, 73’ Francesco Ferraro.

Jonica: Gugliotta, Loria, G. Savoca, Ferraro, Sanfilippo, Herasymenko, Marchiafava  (79’ La Forgia), Cambria (65’ Smiroldo), Savoca Ruggeri  (85’ Garufi ), Aricò, Monaco. All. Mimmo Moschella.

Terme Vigliatore: Ficarra, Crisafulli  (60’Puleo), Triolo, Cagigi, Sottile (50’ Lanza), Scardino, Bartuccio, Chillari, Cagigi S. (55’Chiappone), Genovese, Maisano.

Arbitro: Fortunato Carmelo Papaserio di Catania. Assistenti: Giuseppe Torre e Giuseppe Nazareno Caruso di Barcellona P.G..

Espulso: Al 92’  G. Savoca.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci