La nuova formula dei play-off: non piace a tutti.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Nov 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Pianeta Figc Pianeta Figc La nuova formula dei play-off: non piace a tutti.

La nuova formula dei play-off: non piace a tutti.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

 

Il Consiglio Direttivo della Figc nella riunione del 30 Aprile 2009 ha deliberato il nuovo meccanismo relativo allo svolgimento delle gare di Play-Off e di Play-Out per la Stagione Sportiva 2009/2010. A partire dalla prossimo stagione le predette gare si svolgeranno in gara unica sul campo della squadra migliore classificata e, quindi, non piu’ in campo neutro. Al termine dei tempi regolamentari, in caso di parita’, si procedera’ all’effettuazione dei tempi supplementari e degli eventuali tiri di rigore.

Reazioni? Diversificate. Molte quelle negative. Diverse quelle positive. La maggioranza delle squadre messinesi non hanno molto apprezzato la novità appena ufficializzata dalla Lega Sicula di far disputare, a partire dalla prossima stagione, le gare dei playoff e playout, sul campo della squadra meglio classificata. In molti hanno storto il muso davanti a questo cambiamento che non ha certo generato grandi consensi. Tra i pareri di alcuni addetti ai lavori che abbiamo raccolto, ne riportiamo alcuni che, tra l'altro, rispecchiano il pensiero, non di tutti, ma, lo ribadiamo della maggioranza, anche se, ovviamente, non si torna indietro.

IL FRONTE DEL SI: « Anche chi è d’accordo alla nuova formula preferiva decisamente, giocare in campo neutro, ma, col doppio vantaggio di due risultati su tre. Una squadra che ottiene il miglior piazzamento era giusto che avesse un vantaggio, che, adesso, non è certo quello di poter giocare sul proprio campo. In ogni caso, bisognerà verificare all'atto pratico – sostengono i fautori della formula - se l'introduzione di questa modifica apporterà stravolgimenti ai risultati o tutto rimarrà nella norma. Il vero vantaggio non è il fattore-campo? Una squadra che arriva seconda con 10-12 punti di vantaggio sulla quinta, nei playoff, perché dovrebbe andare a giocare in campo neutro. In passato, le squadre che avevano il doppio risultato hanno perso in molte circostanze. Finalmente, era giusto cambiare. Il vero, unico vantaggio, nei playoff e playout è quello di giocare in casa, sul proprio campo, davanti ai propri tifosi e, non a 300 km di distanza, e sfruttare quei vantaggi che il proprio terreno di gioco può dare

IL FRONTE DEL NO:. «È una novità che penalizza enormemente la squadra peggio classificata. Basta ragionarci un po’ - sostengono i contrari all’introduzione della nuova regola per i play off' - se negli anni passati, la formazione col peggior piazzamento aveva un solo risultato e doveva assolutamente vincere in campo neutro, figurarsi come si fa a vincere sul campo della meglio classificata. Non ci saranno più possibilità e playoff e playout potrebbero essere scontati in quanto potrebbe prevalere il fattore "ambientale", il condizionamento dei tifosi locali, l'abitudine a giocare su quel campo. Le peggio classificate saranno più penalizzate e le probabilità e le speranze di farcela, adesso, si ridurranno davvero al lumicino».


 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci