L'Itala non sfrutta il fattore campo, il Rodi Milici nei supplementari segna il gol qualificazione.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Nov 22nd
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 2 ^ Categoria L'Itala non sfrutta il fattore campo, il Rodi Milici nei supplementari segna il gol qualificazione.

L'Itala non sfrutta il fattore campo, il Rodi Milici nei supplementari segna il gol qualificazione.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Proprio sul più bello si conclude la favola dell’Itala che dice addio al sogno promozione attraverso la finestra dei play-off pur avendo a disposizione due risultati a proprio favore, invece, i ragazzi di mister Peditto lasciano il pass al Rodi Milici sostenuta da un folto gruppo di tifosi alla disputa della finale play-off di domenica prossima con il Città di Roccalumera.

Il sogno è svanito al termine del primo tempo supplementare quando l’incornata di Trifirò sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite risulta vincente per gli ospiti che si portano sul 2-1 che vale il passaggio del turno. Rete pesante che la squadra di Peditto cerca subito si recuperare senza riuscirci alla fine al triplice fischio finale ad esultare insieme ai proprio sostenitori  è stata la squadra del Rodi Milici.

Il cammino delle due squadre: L’itala  chiude il campionato al terzo posto con 48  su 24 gare conquista 14 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte con 54 gol fatti e 28 subiti. Mentre il Rodi Milici  chiude al quarto  posto con 47 punti grazie alle 15 vittorie, 2 pareggi e 7 sconfitte con 51 gol fatti e 30 subite. Nei due precedenti in campionato parità nella gara di andata disputata in casa del Rodi Milici (2-2) in gol per i padroni di casa S. Torre e G. Torre, mentre per la formazione italese Oliveri e Curcio. Nella gara di ritorno vittoria secca (4-1) dell’itala  in gol con Curcio, Ciraolo, Bonfiglio e Bonamonte, invece per gli  ospiti Trifirò.

La gara: Di fronte al pubblico delle grandi occasioni, le due squadra in una giornata calda si sono affrontate a viso aperto, dopo una fase di studio la gara prende ritmo al 28’ arriva il vantaggio degli ospiti complice una disattenzione del reparto difensivo locale con Cicero che non sbaglia mettendo alle spalle di Tavilla. La gara cambia fisionomia, adesso la squadra di Peditto prende in mano con più convinzione le redini del gioco in mano che mettono in difficoltà la retroguardia ospite soprattutto con uno scatenato Bonfiglio, nonostante ciò il pressing dell’Itala non porta alla conclusione vincente.

Nella ripresa il forcing locale si fa più intenso con gli ospiti abili nelle ripartenze ed attuare la tattica del fuorigioco come al 55’ quando Ciraolo va in rete, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco.  I ragazzi di Peditto non mollano, ma non riescono a scardinare l’attenta difesa ospite. Allora ci pensa il migliore in campo Codraro all’84’ con un bolide da fuori aerea che mette fuori causa il portiere ospite Tavilla.  Il gol galvanizza i locali che hanno proprio allo scadere la palla qualificazione: è Ciraolo che si presenta tutto solo davanti a Torre ma fallisce clamorosamente il gol che poteva chiudere i conti qualificazione in proprio favore, invece, il pareggio manda le due squadre ai tempi supplementari che sorridono al Rodi Milici che contenderà al Città di Roccalumera il salto in Prima Categoria, per l’Itala tanta amarezza che non mette in secondo piano un ottimo campionato disputato.

Itala – Rodi Milici 1-1 (1-2 dts)

Marcatori: 28’ Cicero, 84’ Codraro, 103’ Trifirò.

Itala: Tavilla, Tringali, Istradescu, Vasta (66’ Andreacchio), De Luca, Bonamonte, Restuccia, Codraro, Bonfiglio, Ciraolo, Curcio. All: Peditto.

Rodi Milici: Torre, Aliberti, Munafò, Caccamo, Chillemi, Trifirò, Torre G. (77’ Calabrò), Fazio, Cicero (119’ Mannuri), Milia, Torre S. All: Campisi.

Arbitro: Saccà di Messina.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci