Il Milazzo non si fa sorprendere dall'Atene. L'Alias fa soffrire lo Sporting Villafranca. Il Savio blinda il quinto posto. Cade il Comprensorio con la PGS Aliese. Colpo del Città di Roccalumera. Alla Robur il derby con il S. Alessio.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Jul 21st
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Calcio a 5 Il Milazzo non si fa sorprendere dall'Atene. L'Alias fa soffrire lo Sporting Villafranca. Il Savio blinda il quinto posto. Cade il Comprensorio con la PGS Aliese. Colpo del Città di Roccalumera. Alla Robur il derby con il S. Alessio.

Il Milazzo non si fa sorprendere dall'Atene. L'Alias fa soffrire lo Sporting Villafranca. Il Savio blinda il quinto posto. Cade il Comprensorio con la PGS Aliese. Colpo del Città di Roccalumera. Alla Robur il derby con il S. Alessio.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Countdown a due giornate dalla fine per il campionato di Serie D maschile del Comitato di Messina in campo nel week-end per la 13^ di ritorno: un turno che ha dato delle importanti conferme ma soprattutto delle certezze come quella del Domenico Savio matematicamente sicuro del quinto posto che vale la qualificazione ai Quarti di Finale play-off.  Per decretare la squadra “campione” al momento il Milazzo  che guida la classifica con 71 punti con quattro lunghezze di vantaggio sulla immediata inseguitrice lo Sporting Club Villafranca con i rossoblù eoliani potrebbero già staccare il biglietto per la Serie C/2 in caso di vittoria,  già sabato pomeriggio nella gara interna con il Domenico Savio, senza aspettare di conoscere il risultato dei biancoverdi tirrenici impegnati in casa con la Futsal S. Lucia. La prossima giornata sarà decisiva non solo per il primo posto,  ma anche per stabilire la graduatoria dal 2^ al quarto posto, il calendario mette di fronte la terza forza del torneo la Pro Mende (66) e la Spadaforese che segue a ruota (63), un big-match che deciderà le sorti delle due formazioni.

Per il resto l’ultimo turno ha visto la vittoria casalinga della capolista Milazzo (10-5) sul campo dell’Atene con il solito Felice Puglisi mattatore, soffre lo Sporting Club Villafranca sul campo dell’Alias che tiene testa per gran parte della partita per cedere a metà ripresa quando gli ospiti spezzano l’equilibrio (3-3) per portarsi sul 6-3 definitivo.

Non si fa sorprendere la Pro Mende sull’ostico campo del Mongiuffi che ha lottato con grande determinazione, alla fine deve cedere per (7-2). Si conferma squadra prolifica la Spadaforese sul parquet amico (12-2) alla giovane compagine del Giovanni Paolo II.

Ritorna a vincere la Pgs Aliese (6-4) al Comprensorio del Tirreno, una sconfitta pesante per i tirrenici che scivolano a -7 dal Domenico Savio. La compagine peloritana  con un super Daniele Irrera doma la volenterosa squadra di mister Giovanni Alidò, l’Agostiniana che si vede agganciare a quota 36 punti (ottavo posto) dalla Robur di mister Mario Curcuruto vittoriosa sul campo del S. Alessio (6-5) con Marco Tamà protagonista. Ultima gara della giornata giocata alle ore 18.00 sul parquet lucese tra la  Futsal  e il Città di Roccalumera con la prima vittoria esterna stagionale per la squadra di mister Roberto Nicotra (8-7).

La probabile griglia play-off: Vista l’attuale classifica a due giornate dal termine Sporting Club Villafranca e Pro Mende sono qualificate direttamente alla semifinale che si disputeranno Sabato3 o Domenica 4 Giugno 2017. “Gara unica in casa della società meglio classificata, in caso di parità si disputeranno i tempi supplementari, in caso di ulteriore parità si qualifica la società meglio classificata nella stagione regolare”.

La Spadaforese che occupa la quarta posizione vista la regola +10 non disputerà i Quarti di Finale con la Pgs Aliese (settimo posto) con un distacco di  +24, accede alla semifinale con la terza classificata. Si dovrebbe giocare l’altro quarto Domenico Savio (quinto) e Comprensorio del Tirreno (sesto), ma si potrebbe verificare la possibilità che la squadra del Presidente Morabito vada direttamente alla semifinale giocando sul campo della seconda classificata. Attualmente il distacco è di sette punti, anche qui vale la regola del +10  “se la quarta e/o la quinta hanno 10 punti di vantaggio si qualificano direttamente alle semifinale”. Tutto può ancora succedere.

Le gare dei Quarti di Finale si giocheranno Mercoledi 31 Maggio 2017  “in casa della società meglio classificata nella stagione regolare,in caso di parità si disputeranno i tempi supplementari, in caso di ulteriore parità si qualifica la società meglio classificata nella stagione regolare.”

La finale è prevista per Sabato 10 Giugno 2017  si disputerà in casa della società meglio classificata nella stagione regolare, in caso di parità si disputeranno i tempi supplementari , in caso di ulteriore parità sarà promossa la società meglio classificata nella stagione regolare La squadra vincente la Finale sarà promossa in Serie C2.

Numeri del torneo: A due giornate dalla fine due sono le squadre in lotta per il miglior attacco il Milazzo 209 e Spadaforese 206, mentre per la miglior difesa Sporting Club Villafranca 75 e Pro Mende 77. Tra le statistiche lo Sporting Club Villafranca è l’unica squadra ancora imbattuta fra le mura amiche 11 vittorie e 3 pareggi. Mentre l’Alias su 28 gare non ha mai pareggiato, 1 vittorie e 18 sconfitte. Non hanno mai pareggiato fuori casa (Milazzo, PGS Aliese e Mongiuffi).

Bombers di giornata: La palma del miglior tocca al giovane Francesco Carciotto (Città di Roccalumera) autore di una cinquina, insieme a Scibilia (Spadaforese),segue con una quaterna Felice Puglisi (Milazzo), seguono con una tripletta Ziino (Milazzo), Cristian Trifirò (Futsal S. Lucia ), Vincenzo Calderone (Pro Mende), Marco Tamà (Robur) e Daniele Irrera (Domenico Savio).

La copertina della settimana Alias – Sporting Club Villafranca: Gran spettacolo, emozioni tra i padroni di casa di mister Sergio Briguglio e la squadra di mister Scibilia, una gara combattuta con una prima frazione di gara ricca di occasioni per l’Alias che si porta in vantaggio con un gol meravoglioso da fuori area di Marco Andronaco.

I locali  creano tanto ma non riescono a finalizzare con il portiere ospite che sale in cattedra più di una volta. Lo Sporting non sta certamente a guardare sfiora il pareggio ma Monaco prima su una gran botta di Di  Costa su punizione e poi su due interventi di riflessi uno dopo l ‘altro tiene il risultato inchiodato sul 1 a 0 .

Ad inizio ripresa arriva il raddoppio locale con l’altro gemello Andronaco,  Piero con un tocco felino supera l’estremo difensore. Il Villafranca si sveglia ed accorcia subito:   ottima parata di Monaco sulla respinta arriva  l’attaccante ospite che  deve solo  spingerla solo in porta  per il 2-1.  Il Villafranca preme, mentre nell’Alias primeggia un po’ di stanchezza che porta gli ospiti  sul 3 a 2 prima con un contropiede fulmineo e poi con un disimpegno errato di Bonarrigo che serve l attaccante ospite che batte Monaco in uscita. L’Alias ha la forza di reagire con Mario Bonarrigo che si fa perdonare l’errore con un bolide rasoterra sigla il 3-3.

Lo Sporting vuole la vittoria per tenere ancora viva la speranza di agganciare il Milazzo, ecco due tiri liberi per gli ospiti con Emanuele Monaco con due super interventi salva la propria porta. Nulla può nei minuti finali sui due contropiedi micidiali della squadra di mister Scibilia.  L’Alias non si arrende tenta la tattica del portiere in movimento che porta proprio Monaco (oggi con la fascia di capitano)  al tiro per  ben due volte dove trova la risposta del collega ospite. Arriva il triplice fischio di una gara ricca di emozioni dove l’Alias non avrebbe meritato di perdere.

La Robur vince a S. Alessio con Marco Tamà in tripletta: La compagine roburina conquista l’intera posta in palio sul campo del fanalino di coda del S. Alessio che va sotto di tre gol, poi con la solita determinazione ed esperienza rientra in partita, poi l’età fa la differenza si deve arrendere ad un Marco Tamà che non perdona sotto porta.  Parte subito forte la squadra di mister Mario Curcuruto che si porta in vantaggio con Mirko Merlino, poi uno–due di Marco Tamà che porta il risultato sul 3-0.  Gli alessesi con la loro determinazione accorciano con la doppietta di Criso portandosi sul 2-3. Poi Saglimbeni sigla il 2-4, Mario Sindoni porta i locali sul 3-4.  Tra pali e traverse da entrambe le parti arriva il gol del 5-3 timbrato Marco Tamà.  Il S. Alessio mai doma continua ad attaccare mette forze fresche nel giovane Di Nuzzo che sigla il 4-5 riaprendo in sostanza la gara.  Illusione che dura un attimo ci pensa Saro D’Agostino a ristabilire le distanze 4-6. A gara quasi finita arrivata la quinta rete del S. Alessio con Mario Sindoni per il 6-5 finale in favore della Robur che sale in classifica all’ottavo posto.

La PGS Aliese vittoria di prestigio sul Comprensorio del Tirreno: Gli aliesi mettono in cassaforte l’ottava vittoria casalinga lo fa contro una “big” del campionato in una gara non certo facile con gli ospiti che non hanno mollato fino alla fine per evitare la nona sconfitta esterna.  Un incontro equilibrato con gli aliesi privi nella ripresa del loro goleador Carmelo Interdonato (espulso), un’altalena di gol con Pantò e Manganaro (doppiette), Petirro e Cinturrino che consentono di portare al successo gli aliesi che si riportano solitari nuovamente in settima posizione. Il Comprensorio va in gol con Sebastian Bella e Igor Pirrotta e la doppietta di Federico Bonanno.

La prima volta in trasferta del Città di Roccalumera con un magistrale Carciotto espugna il parquet della Futsal: Conquista la prima vittoria stagionale in trasferta per la formazione di mister Roberto Nicotra,  giunta a S. Lucia con gli uomini contati è riuscita alla grande impresa di portare a casa i tre punti: tra i pali Nicotra, a destra Trimarchi, a sinistra Santoro, centrale Luchino in avanti Carciotto. In panchina Manuli che a turno nel corso della gara ha dato un supporto importante permettendo ai compagni di prendere fiato.

La gara inizia subito bene per il Città che si porta in vantaggio con Carciotto. La formazione di Andaloro recupera lo svantaggio non solo pareggia ma si porta sul 4-1. Prima dell’intervallo gli ospiti vanno in gol con Santoro per il 4-2. Al rientro in campo succede quello che non ti aspetti, il giovane Francesco Carciotto in giornata di grazia dà inizio alla rimonta mettendo a segno tre reti consecutivi che valgono il sorpasso 4-5.

Brutto colpo per i locali che non riescono a uscire dall’impasse, ancora il Città va in gol con il capitano Dario Luchino per il 4-6 che subito dopo diventa 4-7 grazie ad un’autorete. Ancora Carciotto porta il risultato sull’8-4. Gara che sembrava finita, invece, arriva la reazione della Futsal che recupero lo svantaggio fino a portarsi sull’7-8, il Città stringe i denti è riesce a difendere il gol di scarto che vale il primo successo fuori casa. Per la Futsal sono andati in gol con una tripletta Cristian Trifirò, poi Paolo Letizia, Fortunato Santamaria, Gianluca Scalia e Davide Lipari.

Il Domenico Savio vince con l’Agostiniana è blinda il quinto posto: I ragazzi del Presidente Vincenzo Morabito alla fine della gara brindano non solo alla vittoria contro una mai doma Agostiniana, ma fanno doppio cin cin (vista la contemporanea sconfitta del Comprensorio) per la conquista del quinto posto in classifica e la qualificazione ai play-off. Una gara in cui le redini del gioco sono state in mano alla formazione di Passalacqua che va in gol in apertura con uno-due di Daniele Irrera.

La terza rete porta la firma di Carbone, a cui segue quella del capocannoniere della squadra Carmelo Ruggeri. Il secondo gol personale di Giuseppe Carbone (quinto del Savio) arriva con un tiro dalla metà campo. Chiude il tabellino ancora Daniele Irrera. Per la formazione jonica guidata da Giovanni Alidò, priva ancora di Dario Cicala, vanno in rete con Antonino Chillemi, Domenico Pavone e Guglielmo Miano.

Guarda la sintesi della gara Domenico Savio - Agostiniana

La capolista Milazzo fa dieci sul campo dell’Atene: Sul parquet peloritano arrivano i tre punti per continuare la corsa da primato per i ragazzi di mister Rosi che superano per 10-5 la compagine di casa dell’Atene. Nonostante l’impegno e la determinazione messa in campo i padroni di casa devono cedere ai guizzi vincenti del solito Felice Puglisi (poker di reti), alla tripletta di Ziino, nulla può alle marcature di Pellegrino, Lo Piccolo e Bucca.

La Pro Mende forza sette sul campo del Mongiuffi: Arriva la decima vittoria esterna per la formazione giallorossa guidata da Pietro Cannuni in piena lotta per il secondo posto. Ben 32 sono i punti conquistati fuori casa dal team tirrenico (seconda miglior squadra dietro solo al Milazzo 39), una vittoria arrivata contro un mai domo Mongiuffi che si deve arrendere alla tripletta del giovane Vincenzo Calderone, alla doppietta di Luca Mirabile, oltre alla reti di Mancuso e Gitto.

La Spadaforese conferma la regola anche contro il Giovanni Paolo: In casa la formazione giallonera è veramente una macchina da gol, in 14 gare ha realizzato ben 131 gol (Milazzo e Robur con 92) sono alle spalle della squadra di Fabio Famà.  Con la squadra peloritana del Giovanni Paolo in gol con Lillo Zuccarello (doppietta) la quarta forza del torneo mette a segno ben dodici reti ( in precedenza aveva rifilato 12 gol all’Alias e Agostiniana). Il massimo di gol realizzati sul parquet di Venetico nelle due gare con il S. Alessio (13-7) e Pgs Aliese (13-2). Contro la formazione di Gaetano Passalacqua sono andati in reti con un cinquina Scibilia, con due doppiette Macrì, Saraniti concludono con una rete Antonino Russo e Giacobbe.

 



Video - Primo Piano


UNA STAR PER I TUOI EVENTI.....

INFO: 3402522611

Trasmissione Sportiva

dirette-news su Inter, Juve, Napoli e Roma.

Top menu

Contattaci