Svanisce il sogno della Jonica: il Città di Messina con Leo e Quintoni conquista il pass per la finale regionale play-off.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Sep 26th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Svanisce il sogno della Jonica: il Città di Messina con Leo e Quintoni conquista il pass per la finale regionale play-off.

Svanisce il sogno della Jonica: il Città di Messina con Leo e Quintoni conquista il pass per la finale regionale play-off.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Svanisce il sogno dei ragazzi della Jonica di proseguire il cammino verso il salto di categoria, sarà il Città di Messina con una prova caparbia espugnando il Comunale di Bucalo vestito a festa con gli spalti gremiti a disputare la finale regionale play-off per l’Eccellenza con il Città di Ragusa (vincente del Girone D).

Al di là dell’amara sconfitta con la Jonica con due risultati su tre a disposizione, va un plauso ai ragazzi di mister Mimmo Moschella che forse hanno risentito più degli avversari dell’importanza della partita, non cancella il superlativo campionato disputato (27 risultati utili consecutivi, con l’imbattibilità casalinga, oltre alla miglior difesa del girone (12 gol subiti). Numeri che purtroppo non sono serviti nella gara dell’anno, dove il tutto viene azzerato in un  risultato dove in una gara secca subentrano altri fattori che in quest’occasione hanno portato alla vittoria il Città di Messina arrivato al termine della regular season a – 8  dagli jonici.

Alla fine a festeggiare sono stati i giallorossi peloritani che hanno avuto l’abilità di colpire a pochi secondi dall’intervallo con Leo, subito il pari nella ripresa su calcio di rigore dello specialista Monaco, hanno messo il colpo del K.O  a 15’ dalla fine con Quintoni che porta in “Paradiso” il Città che resiste dopo 6’ di recupero all’assalto finale dei padroni di casa privi del faro del centrocampo Monaco (espulso per doppio giallo), al triplice fischio finale scoppia la gioia dei ragazzi di mister Bellinvia, delusione ed amarezza per i ragazzi di Mimmo Moschella, ancora una volta il fattore campo non ha portato fortunato alla Jonica,  nella mente l’altra gara persa con le stesse condizioni (con il S. Teresa Calcio), finale play-off di Prima Categoria persa 2-1 con il Ghibellina.

Schieramenti: Nessuna sorpresa  nell’undici casalingo mister Moschella schiera Gugliotta in porta, nel reparto difensivo Loria, Federico Lombardo, Sanfilippo supportati da Herasymenko, sulla mediana Smiroldo, Cambria  con Monaco in cabina di regia, in avanti Savoca,Fugazzotto e Maggioloti.  I giallorossi di mister Bellinvia scendono in campo con Maisano fra i pali , in difesa  con i centrali Bombara e Leo, sulla fascia  Balastro e Fragapane. Sulla mediana Cardia, Alessandro e Quintoni,  Ginagò e Arigò dietro l’unica punta Codagnone.

I precedenti in campionato: Nella gara di andata risultato ad occhiali (16 Ottobre 2016 - 5^ giornata al Comunale di Bucalo), stesso punteggio nel ritorno (11 Febbraio 2017). Secondo posto finale per i ragazzi di mister Moschella (65 punti, 19 vittorie, 8 pareggi e 1 sconfitta, 48 gol fatti e 12subiti), invece, quarta piazza per il Città di Messina (57 punti, 16 vittorie, 9 pareggi, 3 sconfitte, 45 gol fatti e 13 subiti). Posizioni che hanno permesso di qualificare direttamente alla finale play-off la Jonica (+19 sulla quinta Terme Vigliatore), con il Città di Messina contro la terza classificata la Messana, con i giallorossi di Bellinvia  che s’impongono per 5-1.

La gara: Non è stata una gara spettacolare, ma intensa dal punto di vista agonistico, prettamente tattica soprattutto nella prima frazione di gara con le due squadre bloccate che si annullano a vicenda,  anche se sono i locali a tentare la via della rete, però senza impensierire la porta giallorossa difesa da Maisano: 8’ sugli sviluppi di un calcio punizione dalla sinistra di Maggioloti per Fugazzotto sul secondo palo di testa manda fuori. La risposta degli ospiti con Arigò con un tiro che va fuori dallo specchio della porta.  Al 15’ iniziativa di Savoca per Maggioloti sul lato opposto tenta una semirovesciata che termina sopra la traversa.  Una gara in cui le due squadre non riescono a rendersi pericolosi in una giornata in cui il caldo si fa sentire.

Il Città di Messina sblocca il risultato poco prima dell’intervallo: Battute finali della prima frazione di gara, il Città cerca di penetrare dal versante destro con la retroguardia che controlla bene ma commette l’ingenuità di rinviare corto una sfera che viene arpionata da Quintoni ben appostato fuori dall’area di rigore, dal vertice destro pennella un pallone verso il centro sulla traiettoria Herasymenko che devia in angolo. Proprio sugli sviluppi del corner battuto da Quintoni arriva il vantaggio:  il numero otto ospite, anziché mettere al centro, appoggia  lateralmente per l’accorrente Salvo Balastro, perfetto traversone per Leo tutto solo stacca di testa con la sfera che gonfia la rete alla destra di Gugliotta. Nemmeno il tempo di reagire per la Jonica che arriva il fischio dell’arbitro che manda le due squadre negli spogliatoi.

Al rientro in campo, si vede subito un’altra Jonica più aggressiva con il Città costretto sulla difensiva con Maggioloti che tenta la via della rete con un tiro a rientrare di poco fuori, poi arriva il gol su calcio d’angolo che viene giustamente annullato dal direttore di gara per fallo in attacco di un giocatore locale. E’ il preludio al pareggio della Jonica che arriva al 57’ su calcio di rigore.

Dagli undici metri lo specialista Monaco fa sorridere la Jonica: Punizione per la Jonica a centrocampo calciata lunga direttamente in area avversaria contattto tra Codagnone e Fugazzotto che cade a terra con l’arbitro che indica il dischetto di rigore. Dagli undici metri lo specialista Monaco (12 centro stagionale) non sbaglia è riporta in parità la Jonica, va a festeggiare sotto la gradinata dei tifosi locali, l’esultanza le costa il cartellino giallo che risulterà determinante nel finale di gara. Nell’episodio del rigore, oltre al cartellino giallo per il giocatore ospite, viene espulso il tecnico giallorosso Santino Bellinvia.

Adesso la qualificazione è in mano alla Jonica, il Città reagisce ma il tiro da fuori di Alessando non mette brividi alla porta di Gugliotta.  Intanto in casa della Jonica arriva l’infortunio a Federico Lombardo, mister Moschella cambia assetto tattico mettendo in campo Marco Lombardo. L’allenatore del Città di Messina, espulso dal direttore di gara fuori dal recinto di gioco, incita i suoi ragazzi a crederci ancora, nonostante le iniziative non riescono a trovare la zampata vincente.

Al 73’ Quintoni in gol che decide la finale play-off: Rinvio del portiere Gugliotta con la sfera che arriva a centrocampo viene conquistata dagli ospiti che ripartono in velocità con Arigò breve corsa per la perfetta apertura sulla sinistra per Quintoni che fa partire un vincente diagonale che lascia di sasso Gugliotta. Brutto colpo per la Jonica che tenta subito di reagire ma non portare seri pericoli alla porta di Maisano, nel maggior sforzo per recuperare lo svantaggio, arriva il secondo giallo per il fantasista Francesco Monaco costretto a lasciare anzitempo il terreno di gioco.

Con un uomo in meno, adesso si fa dura per la Jonica, mister Moschella manda in campo prima Marchiafava subito dopo Cannata proprio un fallo sul neo entrato manda anzitempo negli spogliatoi Leo con le due squadra in parità numerica. In pieno recupero, ultimo assalto della Jonica su calcio d’angolo con la sfera che arriva al portiere Gugliotta in versione attaccante, ma il tentativo di conclusione va fuori dello specchio della porta. Ultima chance per i padroni di casa, arriva il triplice fischio finale che qualifica alla finale con il Città di Ragusa il Città di Messina.

Fc Jonica – Città di Messina 1-2

Marcatori: 44′ Leo, 57′ Monaco su rigore , 73′ Quintoni.

Fc Jonica: Gugliotta, Loria, F. Lombardo (66′ M. Lombardo), Herasymenko (82′ Cannata), Sanfilippo, Smiroldo, Savoca (77′ Marchiafava), Cambria, Fugazzotto, Monaco, Maggioloti. All: Mimmo Moschella

Città di Messina: Maisano, Balastro, Bombara, F. Cardia, Leo, Fragapane, Alessandro, Quintoni, Codagnone (86′ Silvestri), Arigò (89′ Cordima), Ginagò (94′ Amante).  All: Santi Bellinvia

Arbitro: Roberto Salvatore D’Angelo di Trapani. Assistenti: Salvatore Maccarone di Acireale e Antonio Alessio Di Paola di Catania.

Ammoniti: Loria, F. Lombardo, Monaco, Maggioloti (Jonica), Leo, Quintoni, Codagnone, Arigò (Città di Messina)

Espulsi: 80’ Monaco per doppia ammonizione (Jonica), 58’ allenatore Bellinvia, 90’ Leo (Città di Messina)

Recupero: 2′pt, 6′st

Foto tratte dalla pagina facebook del "Città di Messina".


 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci