Semifinale play-off amara per la Valdinisi. Esulta l'Atletico Messina che vola in finale.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Jul 23rd
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 1^ Categoria Semifinale play-off amara per la Valdinisi. Esulta l'Atletico Messina che vola in finale.

Semifinale play-off amara per la Valdinisi. Esulta l'Atletico Messina che vola in finale.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Si conclude in semifinale play-off il campionato di Prima Categoria targato 2016-17 per la Valdinisi, nell’incontro casalingo contro l’Atletico Messina con la squadra peloritana in proprio favore solo un risultato per poter conquistare il pass per la finale sul campo dell’Atletico Fiumefreddo. Obiettivo raggiunto espugnando per 2-1 il Comunale di Nizza di Sicilia dagli undici metri di Mirko Pagliaro mette il primo sigillo, poi il giovane Di Stefano (prima sbaglia il raddoppio) che poteva chiudere la gara, gol sbagliato gol subito,  si riscatta subito dopo con un gol che fa impazzire i biancoazzurri dell’Atletico. Un gol pesante che è stato difeso fino al triplice fischio finale che manda in finale l’Atletico in quel di Fiumefreddo.

Pre-Gara: Le due squadre arrivano alla sfida dopo un’eccellente stagione  che ha visto la Valdinisi chiudere in terza posizione con 49 punti frutto di 13 vittorie, 10 pareggi e 3 sconfitte con un bottino di 54 gol  fatti e 28 subiti.  Quarto posto per l’Atletico Messina con 47 punti (14 vittorie, 5 pareggi e 7 sconfitte con 40 gol fatti e 20 subiti). Nei due precedenti in campionato 1-1 nella gara di andata al “Celeste” e 1-0 per la Valdinisi nella partita di ritorno.

Lo spettacolo dei play-off con le gradinate off-limits: Ormai è una prassi quando si giocano le gare di fine stagione che valgono un’intero campionato: tribune vietate ai tifosi perché privi di agibilità, quindi l’ordinanza prefettizia  di disputare la gara a porte chiuse. A  decretare l’osservanza la presenza dei Carabinieri della locale stazione di Roccalumera con i numerosi tifosi accorsi al Comunale nizzardo costretti a vedere la gara da una visuale diversa fuori dall’impianto sportivo.

La gara: Merito ai ragazzi del Presidente Baldari che sin dall’inizio hanno dimostrato di aver qualcosa in più rispetto ai biancorossi di casa che forti di due risultati a favore (vittoria e pareggio) hanno giocato in copertura pronti a colpire con il trio d’attacco Pistone-Briguglio-Cutroneo che al dire il vero hanno avuto pochi palloni giocabili. Una gara bloccata tatticamente che poteva essere sbloccata al 30’ quando Puglisi smarca in area Tindaro Pistone ma il suo diagonale fa la barba alla porta di La Fauci.  Nell’azione precedente era stato l’Atletico Messina ha provare la conclusione con Calarco ma nettamente fuori.

Al 39’ l’episodio che sblocca la gara: traversone in area valdinisi con la pronta uscita area  di Potenza che devia il pallone che arriva a Calapaj, il numero 8 ospite fa partire un bolide verso la sguarnita porta ma trova in recupero l’intervento di Agatino Riposo che sulla linea respinge la bordata per l’arbitro è calcio di rigore con conseguente espulsione del difensore locale, reo di aver respinto con la mano o con il braccio la conclusione, inutile le proteste dei padroni di casa secondo loro il braccio del forte difensore era attaccato al corpo, non è dello stesso avviso l’arbitro siracusano Fabio Franzò. Dal dischetto si presenta lo specialista Mirko Pagliaro che non sbaglia la trasformazione dagli undici metri con l’Atletico in vantaggio per 1-0. Lo svantaggio fa cambiare tattica alla squadra di mister Perrone costretto a richiamare in panchina l’attaccante Cristian Cutroneo al suo posto il difensore Di Bartolo.

Al rientro in campo, in inferiorità numerica  subito Valdinisi che preme sull’acceleratore con la squadra di Caruso in difficoltà che rischia due volte di subire il pareggio con Briguglio ed i due  tentativi di Tindaro Pistone che si vede deviata la conclusione dal portiere La Fauci.  L’Atletico soffre il forcing della squadra di casa, al 60’ ha la palla per poter chiudere la gara con Di Stefano su una ripartenza si presenta a tu per tu con Potenza tentenna nella conclusione consentendo il recupero  di un difensore locale.

I ragazzi di mister Perrone tirano un sospiro di sollievo, come succede nel calcio, gol sbagliato gol subito: siamo al 69’ perfetto lancio in verticale di Pistone per Ivan Briguglio appena in area viene messo giù da Costanzo con l’arbitro che indica il dischetto di rigore con il cartellino rosso per il giocatore peloritano,   Ivan Briguglio contro La Fauci, lo specialista aliese non sbaglia facendo gonfiare la porta peloritano portando la Valdinisi sul punteggio di 1-1.

Adesso la gara è in mano nuovamente alla squadra di casa, ma l’entusiasmo dura un arco di pochi minuti, ecco che entra in scena il numero 11 ospite Di Stefano che arpiona un lungo lancio che sorprende la retroguardia locale, un bolide perfetto che scavalca Luca Potenza che nulla può sul tiro dell’attaccante ospite che esulta con una lunga corsa verso la panchina, dedicando il gol alla sua dolce metà (in versione fotoreporter).

Brutto colpo  per la squadra di casa che reagisce per recuperare il risultato, 15’ a disposizione per recuperare lo svantaggio, possibilità che si è verificata in due circostanze sugli sviluppi di due calci di punizione: all’85’ dalla destra  Matthias Puglisi mette al centro un pallone sul secondo palo con Pistone che manda fuori, al 90’ stesso copione questa volta in area c’è anche il portiere Potenza che prolunga la punizione di Puglisi per Tindaro Pistone che stacca più in alto di tutti con il portiere fuori causa ma incredibilmente la sfera va fuori dello specchio della porta, occassione se sfrutta avrebbe mandato le due squadre ai tempi supplementari, invece, arriva il triplice fischio che fa esultare i ragazzi dell’Atletico che vanno a ricevere sotto la curva gli applausi dei propri tifosi, festanti per aver superato il duro ostacolo Valdinisi che vale la finale play-off del Girone D del campionato di Prima Categoria di domenica prossima sul campo dell’Atletico Fiumefreddo.

Esultanza per l’Atletico Messina, amarezza e delusione per i giocatori della Valdinisi nonostante la sconfitta sono stati applauditi dai propri tifosi per la fantastica stagione da matricola in Prima Categoria concludendo la regular-season in terza posizione.

Valdinisi - Atletico Messina 1-2

Marcatori: 39' Pagliaro su rig., 69' Ivan Briguglio su rig., 72' Di Stefano.

Valdinisi: Potenza, Leopardi (83’ Sterrantino),  Triolo, Speranza (90’ C. Briguglio), Cutroneo (45’ Di Bartolo), Riposo, Ivan Briguglio, Tilenni, Pistone, Puglisi, Ant. Briguglio. All: Sebastiano Perrone.

Atletico Messina: La Fauci, Lo Nostro, Costanzo,G.  Ghartey, Cucinotta, Mascaro, Calarco (66’ Galletta), Calapaj, Pagliaro, Bonanno, Di Stefano (90’ Bucolo). All: Roberto Caruso

Arbitro: Fabio Franzò di Siracusa. Assistenti: Pablo  Vasques e Runza di Siracusa.

Espulsi: 35’ Riposo, 69 ’ Costanzo.

Guarda la fotogallery della semifinale Valdinisi-Atletico Messina sulla pagina facebook Sportjonico Giornale Sportivo


 



Video - Primo Piano


TUTTE LE TRATTATIVE DELLE SQUADRE ECCELLENZA E PROMOZIONE

Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci