E' grande festa per il Catania Rosa vince la Serie C e torna in B dopo una stagione.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Sep 22nd
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Calcio Femminile E' grande festa per il Catania Rosa vince la Serie C e torna in B dopo una stagione.

E' grande festa per il Catania Rosa vince la Serie C e torna in B dopo una stagione.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Catania Femminile, è qui la festa. La società rossazzurra di calcio in rosa torna in Serie B un anno dopo la rinuncia al campionato nazionale per vicissitudini economiche.

Al “San Gaetano” di Belpasso il traguardo atteso e annunciato  si è concretizzato nella tarda mattinata di domenica 30 aprile 2017, al fischio finale del match della penultima giornata di Serie C contro lo Scordia. Successo per 9-0 e pass staccato verso quella B mai in discussione, guadagnata a suon di reti e di vittorie, quindi accompagnata da una maggiore popolarità a stagione in corso grazie all’avvicinamento degli ultras curva nord del Catania che hanno fornito il loro prezioso sostegno in casa e in trasferta. Nove vittorie su nove gare ad una giornata dalla fine: domenica infatti la compagine di Peppe Scuto sarà di scena a Casteldaccia contro le palermitane della Ludos per chiudere in bellezza.

Sarà dunque Serie B, ma con riserva. Perché se sul campo il posto guadagnato di diritto appartiene al Catania, non altrettanto le finanze del club permetteranno di recarsi oltre stretto ed in regioni come Lazio, Abruzzo, Campania e Puglia, trasferte lunghe ma soprattutto dispendiose e che da solo il Catania non può affrontare senza un sostegno sostanziale derivante da aiuti e sponsorizzazioni.

Per questo, nel bel mezzo dei festeggiamenti per il salto di categoria, il capitano Aurora Calanna si fa portavoce dell’importante e prestigiosa realtà etnea del calcio femminile e, al fianco delle compagne, lancia un appello, in termini economici e di immagine, per creare interesse e basi per la futura b. “Sarà un torneo molto più importante, i costi e gli impegni saranno triplicati, chi intenderà dare una mano d’aiuto al Catania sarà il benvenuto. Grazie a tutti coloro che, per questa meravigliosa stagione, hanno contribuito a renderla vincente ed entusiasmante. Dal tecnico Peppe Scuto a tutte le ragazze e quindi staff tecnico, ma soprattutto i tifosi per la loro vicinanza”.

Ma adesso è tempo di festeggiamenti, al resto si penserà tra qualche mese.  E intanto un obiettivo è in corso di realizzazione: l’infoltimento dell’organico attraverso degli stage che facciano da collante tra le aspiranti calciatrici ed il mondo del calcio femminile. Tre giorni fa il primo stage a Belpasso, che sarà replicato venerdì 5 maggio, ha registrato la presenza di un numero consistente di ragazze, ben 18 "nuove leve" si sono unite a quelle della prima squadra, con anno di nascita compreso dal 1998 al 2003. Lo stage mira a formare le future formazioni di Prima squadra e Primavera. Fra loro due americane di stanza a Sigonella.

L'entusiasmante partecipazione sta creando le basi per arricchire l'organico non solo quantitativamente ma anche qualitativamente, il tecnico Peppe Scuto nei prossimi mesi lavorerà su di loro per far sì che rappresentino il futuro del Catania femminile. "Una grande gioia l'aver avuto in campo 35 atlete, tra giovani del nostro club e ragazze che hanno preso parte a questo stage - ha commentato con soddisfazione l'allenatore rossazzurro -. Molte ragazze hanno risposto al nostro annuncio e deciso di mettersi a disposizione della società, con 5-6 di loro è maturato l'accordo: vestiranno la prossima stagione la maglia rossazzurra".

La partita contro lo Scordia ha rappresentato poco più che un allenamento. Ospiti in campo con 9 unità, poi 3 infortuni a cavallo dei 2 tempi e fischio di chiusura anticipato da parte dell’arbitro Andrea Cammarata di Enna sul punteggio di 9-0.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci