La Jonica (imbattuta in casa) supera 3-0 il Merì, blinda il secondo posto che vale l'accesso diretto alla finale play-off.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Nov 22nd
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione La Jonica (imbattuta in casa) supera 3-0 il Merì, blinda il secondo posto che vale l'accesso diretto alla finale play-off.

La Jonica (imbattuta in casa) supera 3-0 il Merì, blinda il secondo posto che vale l'accesso diretto alla finale play-off.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

La Jonica taglia il traguardo del secondo posto: 3 – 0 al Merì  in gol con il  giovane Filippo Marchiafava (doppietta per lui) ed l’esperto attaccante Davide Fugazzotto. Un giovane ed un veterano regalano la vittoria alla squadra di mister Mimmo Moschella che è la sintesi di un campionato condotto alla “grande” da un gruppo ben omogeneo un mix di giovani e giocatori esperti che hanno portato la Jonica, non solo a blindare la seconda posizione in classica che le permette di disputare in casa la finale play-off con la vincente di Messana – Città di Messina, ma di mettere in bacheca altri primati.

Un campionato strepitoso che ha portato la Jonica (62 punti)  a saltare la semifinale play-off (Terme Vigliatore 46 ) grazie alla regola dei +10 sulla quinta.  Contro il Merì la squadra del Presidente Mimmo Saglimbeni, oltre a mettere il sigillo alla decima vittoria casalinga, ha firmato uno dei tanti primati di questa fantastica stagione, chiudere da imbattuti fra le mura amiche ben 34 punti conquistati (meglio solo il Camaro con 38 punti), su 14 gare, 10 vittorie e 4 pareggi con 27 gol fatti e 6 gol subiti.

Un’imbattibilità casalinga che fa seguito alla striscia di ben 26 risultati utili consecutivi, Cambria, Monaco e compagni hanno perso solo una volta su 27 gare, alla prima di campionato sul campo del Camaro (1-0). La strepitosa stagione ha portato la compagine santateresina a scrivere un altro primato negli annali del campionato di Promozione 2016-17, quello della miglior difesa a livello siciliano in coabitazione con il Canicattì (Girone A) : la Jonica ha subito solamente 12 reti (sei in casa e sei fuori casa), primato da difendere nell’ultima giornata (sul campo del Gescal), non solo dal Canicattì  ma anche dall’assalto del Città di Messina  e Atletico Catania (Girone D) con 13 gol subiti.

La gara: Dopo la lunga sosta dovuta alle feste pasquali, la Jonica ritorna in campo al Comunale di Bucalo per l’ultima gara casalinga della regular season, una gara da vincere per conquistare matematicamente il secondo posto, sin dal fischio d’inizio, i ragazzi di mister Moschella sono scesi in campo determinati nella conquista dei tre punti, obiettivo che già al 4’ mette sui binari giusti una partita che già dopo 15’ era in tasca alla Jonica: apre le marcature il giovane Filippo Marchiafava che finalizza in rete l’azione di Francesco Maggioloti, il vero protagonista dell’incontro, proprio dai suoi piedi sono partiti i gol che hanno portato alla vittoria la Jonica, un assist-man perfetto per Marchiafava che sblocca il risultato e per il raddoppio al 15’ di Davide Fugazzotto. Il tris porta la firma ancora di Filippo Marchiafava che pone fine ad una gara, che al di là dei gol non ha riservato particolari emozioni.

Fc Jonica    3       Merì  0

Marcatori: 4’  e 86’ Marchiafava, 15’ Fugazzotto.

FC Jonica: Gugliotta, Loria, F. Lombardo, Herasymenko, Sanfilippo, Costanzo (70’ Garufi), Marchiafava, Cambria (82’ Smiroldo), Fugazzotto, Monaco, Maggioloti (74’  A. Savoca). All. Mimmo Moschella

Merì: Drago, Amico, Kagtaz, Lomonaco, Jorio, C. Quattrocchi,  La Spada (55’ Catanzaro), Impalà, Valenti (84’ Barca), D. Quattrocchi D. (75’ Mandanici), Mastroieni.

Arbitro: Sebastiano Galioto di Siracusa. Assistenti: Elvira Rizzo di Enna e Giuseppe Calarese di Messina.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci