Il Team Scaletta forza sette, il derby tirrenico è "rossoblù". Grande Real Taormina sfiora l'impresa con il S. Filippo. Cade il Savoca a Lipari. All'Atene il derby cittadino.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Nov 24th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Calcio Femminile Il Team Scaletta forza sette, il derby tirrenico è "rossoblù". Grande Real Taormina sfiora l'impresa con il S. Filippo. Cade il Savoca a Lipari. All'Atene il derby cittadino.

Il Team Scaletta forza sette, il derby tirrenico è "rossoblù". Grande Real Taormina sfiora l'impresa con il S. Filippo. Cade il Savoca a Lipari. All'Atene il derby cittadino.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

La Terza giornata di ritorno non ha riservato particolari sorprese in linea generale, ad eccezione della gara Real Taormina – S. Filippo del Mela, dove le ragazze di mister Angelo Cassarà sfiorano l’impresa di battere una “big”  la terza forza del  torneo, alla fine è stato un 6-6 emozionante ed spettacolare.

Per il resto la capolista Team Scaletta viaggia in modo spedito nella gara interna con la Pol. Acquedolcese (7-1), mantenendo il vantaggio di +6 sulla rivale Ludica Lipari che ha battuto (4-3) la compagine dell’Akron Savoca alla sua prima sconfitta fuori casa. Particolare interesse ed emozionante come sempre che ha richiamato il pubblico delle grandi occasioni il derby tirrenico Social Romettese – Comprensorio del Tirreno che ha visto la vittoria con una grande rimonta della Social Romettese (3-2). Altro derby in calendario quello peloritano tra Atene e Aics Messina, una stracittadina ricca di pathos, emozionante alla fine ha visto la vittoria di La Rocca&Compagne per 3-2.

Per il resto i verdetti dei campi hanno confermato l’andamento delle prime tre della classe, invece, grande bagarre per il quarto posto, attualmente in mano all’Akron Savoca (17 punti), posizione che ambiscono anche Acquedolcese (15), Città dello Stretto (14), piano piano anche le ragazze della Social Romettese (13).

Statistiche: I numeri dopo 14^ partite indicano che l’unica squadra imbattuta rimane la capolista Team Scaletta (12 vittorie e 1 pareggio), mentre la Pol. Acquedolcese è l’unica compagine che non conosce il segno “X”, su 13 gare ha vinto sei volte e sette sconfitte.  Con la sconfitta dell’Akron Savoca la prima fuori casa, rimangono imbattute il Team Scaletta (6 su 6)  e la Ludica Lipari (4 vittorie e 1 areggio).  Il migliore attacco è quello della Ludica Lipari (86) il peggiore quello dell’Aics Messina (26).

La miglior difesa quella della capolista Team Scaletta (21) la più perforata quella della matricola Aics Messina (84). Il miglior attacco casalingo è quello del S. Filippo del Mela (48), segue la Ludica con 45.  Per quanto riguardo il reparto difensivo, primeggia in casa  quella dell’Acquedolcese (8 gol subiti), segue il Team Scaletta con 10.  Per quanto riguarda il percorso fuori casa, miglior attacco è quello della Ludica Lipari (41), la miglior difesa  con 11 gol quella del Team Scaletta.

I goleador della giornata: La coppia taorminese Claudia Zammataro e Moira Gambino insieme al capocannoniere del torneo Elisa Pensabene (S. Filippo del Mela) ha segno con una tripletta. Doppiette per la Wijayratne (Ludica), Ruggeri (S. Filippo) e Melania Rizzo (Team Scaletta).

Grande prestazione del Real Taormina raggiunto  all’ultimo secondo di gara dalle leonesse del S. Filippo (6-6) Grande partita in quel di Trappitello tra squadra di casa del Real Taormina e il S. Filippo del Mela arrivato con l’intenzione di proseguire il suo trend positivo di risultati consecutivi (quattro vittorie di fila), invece è arrivato  in extremis il primo pareggio stagionale. Invece, un pareggio importante per il Real che interrompe la striscia di cinque sconfitte consecutive, ma resta il rammarico vista come si era messa la partita di portare a casa una prestigiosa vittoria, il sogno stava diventando realtà quando mancavano una manciata di secondi alla fine con le ragazze taorminesi  in vantaggio per 6-5, sogno svanito dalla rete di Chiara Ruggeri che completava la rimonta della sua squadra.

Peccato davvero, dove il Real Taormina ha sempre condotto la gara, anche se a passare in vantaggio sono state le ospiti al  7’ con la solita Elisa Pensabene, la reazione locale arriva subito al 9’ con il pareggio. La gara è intensa, combattuta con entrambe le squadre alla ricerca del vantaggio, lo fa nell’arco di quattro minuti il Real Taormina al 18 ‘ e 22’ portandosi sul 3-1 con cui si chiude la prima frazione di gara. Nella ripresa le ospite hanno una carica più aggressiva, mettono alle corde con un pressing asfissiante le ragazze di mister Cassarà che al 3’ subiscono la rete del 3-2 di Alessandra Lunghitano e al 10’ il pareggio di Chiara Ruggeri.

La condizione fisica migliore delle ospite inizia a fare la differenza, nonostante ciò il Real si riporta nuovamente in vantaggio (4-3) al 13’.  Il S. Filippo non ci sta con determinazione riacciuffa nuovamente le taorminesi al 16’ con Elisa Pensabene (4-4). Il S. Filippo cerca il gol del sorpasso che non arriva, il Real si difende ma trova la forza di riportarsi nuovamente in vantaggio al 24’, questa volta sembrava fatta, invece, il capocannoniere del torneo Elisa Pensabene al 27’ riporta il tutto sulla parità (5-5).

Tre minuti alla fine, il pari sembrava cosa fatta, invece, al 29’ arriva il nuovo vantaggio del Real Taormina che fa esultare i tifosi locali che questa volta ad un minuto dalla fine vedo all’orizzonte la vittoria. Per la cronaca per il Real Taormina sono andate a segno con una tripletta Claudia Costanzo Zammataro e Moira Gambino. All’ultimo assalto arriva il pareggio della Chiara Ruggeri che fa svanire il sogno…..alla squadra di casa, un punto che permette di portarsi a 5 punti lasciando l’ultimo posto in graduatoria (fra l’atro una gara da recuperare), per le ospiti  terzo posto a tre punti dalla Ludica Lipari.

“Il derby è rossoblù” – con una grande rimonta la Social Romettese fa suo il derby con il Comprensorio (3-2) – Spettacolare ed emozionate come da tradizione con tutti gli ingredienti che può riservare un derby molto sentito da entrambe le parti, alla fine ad esultare sono Misseri & compagne che mettono in atto un’incredibile rimonta nella ripresa che li porta da 0-2 con cui si è concluso il primo tempo al 3-2 finale arrivato all’ultimo respiro grazie alla Scaffidi.

Indescrivibile l’esultanza della squadra di casa al triplice fischio finale, eppure la gara non era iniziata sotto i buoni auspici, a sbloccare il risultato sono state le ragazze del Comprensorio con un tiro da fuori area di Melania Truglio, la reazione locale viene assopita dal raddoppio ospite con una grande azione corale che porta alla conclusione vincente di Mariangela Arcoraci.

Al ritorno in campo, subito Social Romettese in pressing con la squadra avversaria ben disposta in campo pronta a colpire, arriva il diagonale vincente di Anna Misseri che accorcia le distanze. Il gol galvanizza la squadra di casa che riesce a riacciuffare il risultato a 10’ dalla fine con Linda Zodda che si presenta davanti al portiere ospite che nulla può. Arriviamo alla fine, il pareggio sembrava il risultato ormai consolidato, quando l’arbitro indica due minuti di recupero, proprio in questa fase sale in cattedra con un vincente colpo di testa Emanuela Scaffidi che fa volare la Social Romettese, di contro l’amarezza  del Comprensorio del Tirreno.

Il Team Scaletta forza sette con diversi protagonisti in gol……per l’Acquedolcese non basta la Liberti (7-1) - Vittoria mai messa in discussione per le ragazze di mister Ivana Cernuto scese in campo con la massima concentrazione, determinati a portare a casa i tre punti messi già in cassaforte al termine della prima frazione di gara, grazie al gol del capitano Angela Pino che sblocca la gara, poi il raddoppio della Denise La Falce e il tris della Melania Rizzo.

Nella ripresa arriva il 4-0 sugli sviluppi di una punizione che porta al gol la Luttino. Il Team non molla, ancora va in gol con Federica Micalizzi e Melania Rizzo che portano il risultato sul 6-0.  L’Acqueldocese mai doma in una ripartenza mette a segno con Maria Liberti il gol della bandiera per il 6-1 che poi diventa prima del triplice fischio finale 7-1 grazie alla rete di Giuditta Giglio.

Al Freeland Club di Lipari arriva la prima sconfitta esterna per l’Akron Savoca, la Ludica vince 4-3 – Nella trasferta eoliana, le ragazze di mister Natale Briguglio subiscono la prima sconfitta lontana dal Polifunzionale savocese, uno stop che arriva sul campo della corazzata Ludica Lipari in lotta per la vittoria finale del torneo. Una gara dai due volti, primo tempo di assoluta marca locale con la Ludica che chiude la prima frazione in vantaggio per 3-0.  La ripresa lo spartito è biancoceleste savocese che porta al tentativo di rimonta in gol  Cisca e il capitano Midiri che riapreno in sostanza la gara (3-2).

Portelli e compagne fiutano il pericolo vanno in rete mantenendo la distanza di sicurezza portandosi sul 4-2, le marcature eoliane portano la firma della Wijayratne (doppietta), di Cristiano e Guarnuto. L’Akron con carattere e determinazione non si arrende, ritorna in gara con Laura Oliva che porta l’Akron sul 4-3, risultato che rimane tale fino al triplice fischio finale. Un successo che permette alla Ludica di continuare la rincorsa alla capolista Team Scaletta, per l’Akron amarezza per la sconfitta, ma consapevoli di aver fornito un’ottima prestazione contro la seconda forza del torneo.

L’Aics Messina per due volte in vantaggio…..alla fine cede al gol-derby di Noemi La Rocca (3-2) Succede tutto nella ripresa nella stracittadina tra l’Atene che ha trovato la forza di rimontare per ben due volte lo svantaggio e l’Aics Messina che mette paura alla blasonata squadra di casa. La prima frazione di gara giocata sull’equilibrio si conclude a reti inviolate.

Al rientro in campo la squadra ospite sblocca il risultato con Marilena Parachì, adesso la gara diventa intensa, combattuta con le padrone di casa che pareggiano con una rete della Di Lorenzo. Le ragazze di mister Pappalardo si riportano nuovamente in vantaggio con Alessia La Porta.

L’Aics Messina adesso crede nel colpaccio, ma non è dello stesso avviso l’Atene che prima pareggia con Giulia Spina subito dopo è Noemi La Rocca a siglare il gol –vittoria che vale il “derby cittadino” che parla Atene.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci