Vittoria schiaccia crisi per lo Sporting Taormina che espugna (2-1) il campo del S.Pio X Pedara.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Nov 22nd
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Vittoria schiaccia crisi per lo Sporting Taormina che espugna (2-1) il campo del S.Pio X Pedara.

Vittoria schiaccia crisi per lo Sporting Taormina che espugna (2-1) il campo del S.Pio X Pedara.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Dopo una settimana non certo tranquilla in casa dello Sporting Taormina arriva il sorriso con la vittoria sul difficile campo del Catania S. Pio X. Nell’arco di sette giorni, si è passati dalle ceneri della sconfitta casalinga con il Rocca di Caprileone con il siparietto delle dimissioni di mister Coppa, il giorno dopo ritirate con l’azione della Società del silenzio stampa per i propri tesserati nell’intento di concentrarsi per la gara contro il Pedara.

Il risultato è arrivata una preziosa vittoria maturata nella seconda parte della gara con il neo entrato Lupo che pareggia i conti, a due minuti dalla fine ci pensa con un gran tiro a volo Giannula a regalare il quarto successo esterno della stagione ai biancocelesti .  Cinismo e carattere gli ingredienti della squadra di mister Coppa in tribuna in quanto squalificato,  che ha portato alla rimonta nella ripresa, il Pedara ha commesso l’errore di non chiudere la gara nel primo tempo, ha smesso di giocare dopo il vantaggio. Risultato che nel secondo tempo si è visto un altro Sporting grazie all’inserimento di Lupo e Spampinato, un atteggiamento più speculare che porta un po’ di sereno nel cielo biancoceleste taorminese.

Pre-gara:  Al Comunale “Orazio Raiti” di Biancavilla  mister Pidatella deve fare a meno dello squalificato Miraglia e dell’infortunato Cortese, schiera un 4-3-3  fra i pali Romano, in difesa  da destra a sinistra Merito, Chiavaro, Santonocito e Di Mauro, a centrocampo Privitera supportato da Scardaci e Maimone. In fase d’attacco Viglianisi, Ranno e Barberi come esterni d’attacco. Sul fronte taorminese, mister Marco Coppa, schiera tra i pali Saia,  nel reparto difensivo Scarlata e Abate esterni, con la coppia centrale composta da Trovato-Filistad. Affida la mediana del centrocampo a Puglia e Mannino con Calcagno ed Emanuele come esterni. L’attacco è stato affidato al duo Giannaula-Buda.

Primo Tempo: Sin dal fischio d’inizio i 22 giocatori in campo hanno giocato sotto la pioggia rendendo il terreno di gioco piuttosto pesante, dopo una prima fase di studio, sono i padroni di casa a prendere la prima iniziativa di tirare in porta: azione che parte da Privitera per Merito il cui traversone trova il colpo di testa di Viglianisi con la sfera che termina nelle braccia di Saia.

Pedara in vantaggio: Azione manovrata dai locali con Maimone perfetto suggerimento per Viglianisi al centro d’area fa da torre per Barberi la cui conclusione viene intercettata da Saia che respinge, sulla sfera si butta nuovamente l’attaccante di casa che questa volta manda la sfera in fondo al sacco. Sulle ali del vantaggio i locali si esaltano, ci prova Viglianisi conclusione di poco fuori.  Prima dell’intervallo è la volta di Scardaci che appoggia per Ranno sulla destra perfetto traversone per Viglianisi di poco fuori. In questa prima parte di gara, possiamo dire che lo Sporting non è pervenuto.

Secondo Tempo: Nella ripresa mister Coppa si presenta in campo con due nuovi innesti  Spampinato e Lupo al posto di AbateMannino. Visto il risultato, mossa azzeccata, lo Sporting sembra più vivo rispetto alla prima parte di gara, al 68’ arriva il pareggio: dalla sinistra Calcagno mette al centro per il colpo di testa vincente di Lupo che vale il pareggio. Sulle ali dell’entusiasmo i taorminesi credono alla rimonta, al 39’ gli ospiti vanno vicini al colpaccio quando Giannaula si presenta a tu per tu con Romano che viene superato, provvidenziale l’intervento in scivolata di Chiavaro.

Possiamo dire che  è il preludio al gol che arriva due minuti dalla fine ad opera di Giannula: lancio in verticale dalle retrovie di Emanuele, al limite dell’area Chiavaro nell’intervenire sbaglia il rinvio  con la sfera che rimane in area etnea, ecco che entra in azione Giannula che fa partire dal suo piedino una bordata che s’insaccca sotto la traversa.

Il Pedara reagisce prontamente, ma non riesce a trovare il guizzo vincente. Nel pressing finale, lascia anzitempo il campo Viglianisi , subisce il secondo giallo che vale la strada per gli spogliatoi. Ultimo brivido arriva dai piedi di Scarlata dai 25 metri colpisce in pieno la traversa, sarebbe stato un passivo  pesante per un Pedara ingenuo.

Catania San Pio X   1      Sporting Taormina  2

Marcatori: 13’ Barberi, 68’Lupo, 88’ Giannaula.

S. Pio X: Romano, Merito (89’ Suriano), Chiavaro, Santonocito, Di Mauro, Scardaci ( 83’ Furnò), Privitera, Maimone, Ranno, Viglianisi, Barberi ( 75’ Caputa). All: Pidatella.

Sporting Taormina: Saia, Scarlata, Filistad, Trovato, Abate (46’ Spampinato), Calcagno, Mannino (46’ Lupo), Puglia, Emanuele, Buda (90’ Miceli), Giannaula. All: F. Finocchiaro.

Ammoniti: Viglianisi, Santonocito (Pedara), Mannino e Scarlata (Sporting Taormina)

Espulso: 90’ Viglianisi per doppia ammonizione.

Arbitro: Baronti di Pistoia. Assistenti: Gennuso e Mazzarisi di Caltanissetta.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci