Altalena di gol in Sporting Taormina - Giarre (3-3), alla fine è pareggio.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Jul 23rd
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Altalena di gol in Sporting Taormina - Giarre (3-3), alla fine è pareggio.

Altalena di gol in Sporting Taormina - Giarre (3-3), alla fine è pareggio.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Gara spettacolare dal punto di vista dell’altalena dei gol, con un Giarre che ha giocato gran parte della ripresa in inferiorità numerica (espulsione di Santitto), è andato vicino ad espugnare il Valerio Bacigalupo di Taormina. Un Giarre ben organizzato per ben tre volte in vantaggio, ha subito la rimonta dei padroni di casa che alla fine su calcio di rigore hanno ristabilito la parità. Tutto sommato un punto giusto per due squadre dagli obiettivi diversi, in casa giarrese si parla di salvezza, oggi la classifica parla di 22 punti a ridosso della zona play-off, per lo Sporting (20 punti), un mezzo passo falso dopo la splendida vittoria sul campo del Milazzo. Per il Giarre è il primo pareggio stagionale. Una gara con in campo diversi ex su tutti Filistad e Dadone.

Pre-gara: Lo Sporting Taormina si presenta  con il 4-3-3 in campo con Di Benedetto tra i pali, sulla linea difensiva Abate sulla destra, Urso a sinistra , coppia centrale Filistad- Trovato, Calcagno, Emanuele e Puglia nella mediana, tridente con Guglielmino, Buda e Giannaula. Mister Sapienza, privo di Patanè, Villani, Famà, Daniel Aleo e Monte, schiera in porta  Nicotra,  linea difensiva  con Vecchio,Curcuruto, Di Benedetto e Patti. Il centrocampo composto da Compagno e Napoli con Santitto e Leotta esterni, Nirelli unica punta Agatino Dadone.

Primo Tempo: Il primo tiro in porta arriva dall’ex di turno Agatino Dadone con un rasoterra che non impensierisce il portiere di casa Di Benedetto appena un minuto dall’inizio. All’8’ mister Coppa deve modificare il proprio assetto tattico, in seguito all’infortunio a Filistad, al suo posto Mannino che si piazza a centrocampo con Puglia in fase difensiva.

La gara si gioca a centrocampo, ma al 15’ spunto degli ospiti che sfiorano il vantaggio: azione iniziata da Dadone in versione assist-man per l’accorrente Curcuruto che fa partire un fendente verso la porta di Di Benedetto, tiro che trova una deviazione che mette in posizione ideale di battere a rete Leotta che manda di poco fuori. La risposta dei padroni di casa arriva al 26’ quando Guglielmino perfetta verticalizzazione per Giannaula all’azione prende parte Emanuele il suo tiro viene ribattuto, sfera che viene intercettata da Guglielmino pronta la conclusione sottoporta con la sfera sopra la traversa.

Al 40’ arriva il vantaggio del Giarre: Curcuruto-Santitto perfetto spiovente per Leotta che si coordina bene al centro aerea è mette alle spalle di Di Benedetto insicuro nell’uscita. Il vantaggio dura poco: dopo due minuti sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato da Urso per la testa di Emanuele che mette alle spalle di Nicotra, complice anche una lieve deviazione di Patti.  Al 44’ i taorminesi sfiorano il vantaggio: gran tiro dal limite di Emanuele indirizzato all’angolino ma Nicotra compie un miracolo. Sul rovesciamento di fronte arriva, il nuovo vantaggio del Giarre: splendido lancio di Compagno per Leotta in area finalizza in rete con un diagonale che non lascia scampo a Di Benedetto.

Secondo Tempo: La ripresa vede lo Sporting che preme, con gli ospiti pronti a ripartire. Al 55’ la svolta della gara: Sintitto già ammonito commetteva fallo su un giocatore di casa, secondo giallo con la via degli spogliatoi per il giocatore giarrese. Gli ospiti in inferiorità numerica costringe Fichera ad inserire Privitera al posto di Leotta. Al 62’ arriva il pareggio dello Sporting, complice un errore del reparto difensivo ospite con palla a Buda che appoggia orizzontalmente per l’accorrente Guglielmino che sigla il 2-2.

Il pareggio dura fino al 72’ quando sugli sviluppi di un corner calciato da Napoli arriva l’incornata vincente di Compagno per il nuovo vantaggio giarrese. La reazione dei ragazzi di mister Coppa arriva all’81’ quando l’arbitro decreta un calcio di rigore per fallo di Curcuruto su Emanuele. Dagli undici metri non fallisce l’opportunità di ristabilire il risultato sul 3-3 Gugliemino. Non succede più nulla fino al triplice fischio finale che decreta un spettacolare pareggio tra due squadre che hanno cercato di superarsi fino alla fine.

Sporting Taormina  3      Giarre    3

Marcatori: 40’ e 46’ Leotta, 42’ Emanuele, 62’ e 81’ su rigore  Guglielmino, 72’ Compagno.

Sporting Taormina: Di Benedetto, Abate, Urso, Puglia, Filistad (8’ Mannino), Trovato, Emanuele, Buda, Giannaula, Calcagno (67’ Lupo), Guglielmino.  All.: Coppa

Giarre: Nicotra, Curcuruto, Vecchio, Patti, Di Benedetto, Compagno, Santitto, Napoli, Dadone (73’ Aleo), Nirelli, Leotta (58’ Privitera). All: Giancarlo Fichera.

Arbitro: Elia Salerno di Catania. Assistenti: Francesco Bonaccorso e Roberto Bucolo di Catania.

Espulso: 55’ Sintitto per doppia ammonizione.

 



Video - Primo Piano


TUTTE LE TRATTATIVE DELLE SQUADRE ECCELLENZA E PROMOZIONE

Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci