Lo Sporting Taormina in rimonta sbanca Milazzo: in gol Buda e Famà.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Saturday
Sep 23rd
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Lo Sporting Taormina in rimonta sbanca Milazzo: in gol Buda e Famà.

Lo Sporting Taormina in rimonta sbanca Milazzo: in gol Buda e Famà.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Colpo esterno dello Sporting Taormina che sbanca il “Marco Salmeri”  di Milazzo con un gran gol in piena Zona Cesarini di Charlie Famà. Siamo all’80’ sul punteggio di 1-1 quando l’attaccante taorminese prende la sfera dai 25 metri prova la conclusione né viene fuori un pallonetto che beffa Fagone che nulla può per evitare che il pallone  si insacchi sotto la traversa.

La marcatura completa la rimonta dei ragazzi di mister Marco Coppa, infatti, sono stati i mamertini a sbloccare il risultato nel primo tempo al 13’ con Rizzo al suo primo gol stagionale: azione iniziata da Genovese lungo la corsia laterale sinistra poco prima del fondo mette al centro per Rizzo appostato sul secondo palo di piatto mette in rete.  Il pareggio dello Sporting Taormina arriva ad inizio della ripresa: siamo al 68’ calcio di punizione  dalla sinistra di Urso che pennella per perfetto traversone per Peppe Buda che di testa manda sotto la traversa.  Esultanza per il neo acquisto dello Sporting Taormina.

Pre-gara:  I padroni di casa si schierano con il 3-5-2 con il nuovo acquisto Matinella sin dal primo minuto, cercano il settimo successo consecutivo tra campionato e coppa, invece, lo Sporting Taormina  privo di ben quattro  giocatori squalificati (Rapisarda, Puglia, Mannino e Calcagno ) scende in campo con i due nuovi acquisti Peppe Buda e Guglielmino con il classico 4-3-3.

Minuto di raccoglimento: Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento per i giocatori della squadra brasiliana Chapecoense morti tragicamente a bordo di un aereo precipitato in Colombia. E’ stato ricordato anche l’ex dirigente Paolo Oliva.

Primo Tempo: Partono subito forte i padroni di casa  anche se il primo tiro in porta arriva al 9’ ad opera di Genovese con Cirigliano attento. Un minuto più sempre Genovese in versione assist-man per Cannavò che al momento del tiro scivola in piena area. Al 13’ arriva il gol di Rizzo che sfrutta il perfetto cross dalla sinistra di Genovese. Sotto di un gol, lo Sporting si fa vedere al 20’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo la sfera arriva a Guglielmino che dal limite fa partire una bordata che sfiora di poco la porta difesa da Fagone. Il neo acquisto taorminese un minuto più tardi di testa mando di poco fuori un traversone dalla sinistra di Urso.

Il Milazzo si fa vedere al 30’ con un colpo di testa dell’ex Ancione di poco fuori. Al 40’ il Milazzo vicino al raddoppio:  Cirigliano  esce dalla porta si porta al limite dell’area per impedire l’intervento di Cannavò, subito dopo respinge il tentativo di Ancione, poi il palo dice di no alla bordata di Genovese. Scampato il pericolo  lo Sporting non certo esaltante la prestazione chiude sotto di un gol la prima frazione.

Secondo Tempo: L’undici di Marco Coppa si presenta sul terreno di gioco con un’altra determinazione, sono gli ospiti a dettare il gioco con i mamertini che arretrano il proprio baricentro. Al 50’ ottimo appoggio di Buda per Famà che si presenta davanti a Fagone respingendo la minaccia. Il pressing dello Sporting porta al pareggio al 64’  traversone di Urso per la testa di Buda che batte Fagone.

Il Milazzo non ci sta, cambia registro, reagisce subito con D’Anna che prova a sorprendere da fuori l’attento numero uno ospite che concede il bis su un tiro di Rizzo e di Lucarelli. Ci prova Genovese che non sfrutta una corta respinta in area taorminese. Sulla ripartenza arriva il vantaggio di Famà, un pallonetto che non lascia scampo al portiere di casa.

La reazione del Milazzo è rabbiosa al 86’ il colpo di testa di Matinella fa la barba alla traversa. Allo scadere un colpo di testa di Ancione mette i brividi alla porta taorminese, sfera che sfiora l’incrocio dei pali, subito dopo arriva il triplice fischio finale del direttore di gara che regala il secondo successo esterno allo Sporting Taormina che sale a quota 19 in classifica, domenica al Bacigalupo arriverà il Giarre. Per il Milazzo un brutto stop interno dopo sei successi consecutivi la prossima gara cercherà d riprendere il cammino sul campo del fanalino di coda Torregrotta.

Milazzo 1937    1  Sporting Taormina  2

Marcatori: 13’ Rizzo, 68’ Buda, 80’ Famà

Milazzo (3-5-2): Fagone, Tricamo, Matinella, Cucinotta, Rizzo (84’ Rasà), D’Anna (71’ Lucarelli), D’Arrigo, Raia (77’ Leo), Genovese, Ancione, Cannavò. All. Danilo Rufini

Sporting Taormina (4-3-3): Cirnigliaro, Abate, Filistad, Trovato, Urso, Giannaula, Spampinato (79’ Lupo), Emanuele, Famà (94’ Gallo), Guglielmino, Buda . All. Marco Coppa

Ammoniti: Matinella, D’Arrigo, Lucarelli (Milazzo) Trovato, Famà, Guglielmino (Sporting Taormina).

Arbitro: Diego Peloso di Nichelino. Assistenti: Massimo Falzone di Acireale e Daniele Picciolo di Catania.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci