Al Colajanni di Ragusa un punto per il Cus Unime che vale quanto una vittoria

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Nov 17th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Hockey Al Colajanni di Ragusa un punto per il Cus Unime che vale quanto una vittoria

Al Colajanni di Ragusa un punto per il Cus Unime che vale quanto una vittoria

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Ragusa ,  è Federico Cardella, ancora lui, il cecchino infallibile sotto rete come negli ultimi match giocati a Ragusa, suo il gol che vale un punto di platino per la formazione di Giacomo Spignolo, che riesce a  fermare sul 1 a 1 , e con non pochi rimpianti una delle formazioni favorite per la corsa alla vittoria del campionato di serie B, un par iche vale come una vittoria ottenuto su uno dei campi più difficili siciliani al cospetto di una nutrita cornice di pubblico che ha  saluto il ritorno al Colajanni di Ragusa della locale squadra iblea.

Una sfida all’ultimo respiro, avvincente ed entusiasmante. Lo spettacolo è riuscito superbo fra due squadre dotate di ottimi individualità, che a ragione  possono senza dubbio puntare ai vertici. Alla fine non l’ha spuntata nessuno, e il pareggio è il risultato più giusto, Cus Unime che parte fortissimo, e già al 3 e il bomber Cardella a trafiggere al volo un cross di Peppe Ardizzone ammotulendo il Colajanni, gol che imballa ancora di più la formazione di Tumino che rischia grosso altre due volte sempre con Cardella, primo acuto ragusano solo al 25 quando un errato disimpegno della difesa peloritana mette Giorgio Comitini nelle condizioni di battere a rete, ma De Domenico sventa la minaccia.

Ci crede la formazione di casa prima Tamburino e poi Mure impegnano severamenre il portiere cussino, la rete del pareggio arriva al 34' quando Ragonese disispegna male una fase difensiva, sulla stessa pallina si avventa Occhipinti che serve Tamburino che batte De Domenico per la rete dell' 1 a 1 con cui si chiude il primo tempo.

Ripresa che parte cosi come era finita la prima frazione di gioco, Ragusa più aggressivo, ma Cus Unime pronto a colpire in veloci ripartenze, che sono rasoiate per la lenta difesa iblea, in una di queste e Cardella che si invola verso l'area avversaria, ma Milazzo fa volare letteralmente Cardella per quello che sembrava un rigore inecceppebile, ma della stessa idea non è il Signor Genovese di Catania, tra le vibranti proteste della squadra messinese, ne fa le spese lo stesso Cardella allonatnato dal rettangolo di gioco con un cartellino giallo, ancora Cus Unime pericoloso pur giocando in 10  con Ardizzone, che sulla corsia destra sembra imprendibile, da una sua iniziativa, De Gregorio a la palla del sorpasso ma lo stesso sbaglia in modo incredibile.

Si scuote la formazione di casa e al 61' su una furiosa mischia in area trova pure la rete con Comitini, che viene annullata dal Signor Colella tra le proteste questa volta di marca azzurra, ultimi minuti, vibranti e palpitanti, due volte la squadra di Tumino va vicino alla rete della vittoria, solo un grande Marco De Domenico dice no  agli attacchi ragusani, cosi come all'ultimo minuto sugli sviluppi di un corner corto e  Elia Milazzo a dire di no a una fucilata di La Torre sull'angolino basso alla sua destra.

Sicuramente alla fine gli applausi dello sportivo pubblico di casa , hanno  fatto capire come il risultato finale sia stato quello più giusto. Lo stesso tecnico cussino Giacomo Spignolo, ammette di essere molto soddisfatto della prestazione della squadra, al cospetto di un forte Ragusa, squadra, che lotterà fino alla fine per uno dei due posti, oggi i ragazzi sono stati bravi ad interpretare la gara cosi come l'avevamo preparata, ho messo in campo nel secondo tempo i gemelli Cantale (classe 2001) posso ritetenermi contento per come hanno saputo integrarsi in una gara dal coefficente di difficoltà elevato, il Colajanni è un campo ostico, dove chiunque troverà pane per i sui denti.

Oggi abbiamo fatto un passo avanti come squadra, ma all'orizzonte ci attende una sfida difficile contro la capolista Valverde che ha vinto facile contro Giardini per 5 a 1. Avremo il tempo per preparci al meglio a questo appuntamento, la prossima settimana il campionato di B si ferma per un turno di riposo, Si torna in campo Domenica 27 novembre per la terza giornata.

HC RAGUSA  1  CUS UNIME   1

Marcatori: al 3 Cardella, al 34 Tamburino

Arbitri: Colella di Palermo e Genovese di Catania

HC Ragusa: Milazzo, Tumino, Italia, Mirabella, Distefano, Murè, Cintolo, Montes, Occhipinti, Tamburino, Comitini.

Allenatore Vincenzo Tumino

Cus Unime: De Domenico, Cantale A.  Ficarra, La Torre, Curreli, D'andrea, Ragonese,  Ardizzone,  De Gregorio, Cardella,

Rinaldi. A disposizione (entrati) Cantale E., Abate,  Arena, Romano  Allenatore Giacomo Spignolo.

 

 

 

 

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci