La Jonica in rimonta, grazie al tocco vincente del giovane Marchiafava, si aggiudica il primo round di Coppa con la Messana.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Nov 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione La Jonica in rimonta, grazie al tocco vincente del giovane Marchiafava, si aggiudica il primo round di Coppa con la Messana.

La Jonica in rimonta, grazie al tocco vincente del giovane Marchiafava, si aggiudica il primo round di Coppa con la Messana.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Debutto vincente per la Jonica nella gara di andata dei 32/mi di finale di Coppa Italia di Promozione con una gara in rimonta supera per 2-1 un’ottima Messana al Comunale di Bucalo. Apre le marcature l’esperto attaccante Paolo Cannuni su calcio di rigore, chiude il match il giovane talento di casa appena entrato Filippo Marchiafava.

Nell’intermezzo il gol su rigore per il momentaneo pareggio di Francesco Monaco.  Risultato finale 2-1 per la Jonica che si aggiudica il match di andata, ma qualificazione che si deciderà tra sette giorni nella gara di ritorno.

In ricordo delle vittime del terremoto: Le due squadre prima dell’incontro osservano un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia

Pre-gara: La Jonica per la prima della stagione davanti al suo pubblico si presenta in porta con il giovane Andrea Gugliotta, in linea difensiva mister Moschella  schiera Santisi, Sanfilippo e Herasymenko. Nella mediana Marco Lombardo, Monaco e Cambria, supportati da Marco Loria e Alessio Savoca, il duo d’attacco Tavilla-Cannata. Tutti in campo i neo acquisti della Jonica ( Marco Lombardo, ottima la sua prova, Dario Cannata e Antonino Tavilla. L’altro acquisto il bomber Davide Fugazzotto entra al 65’ al posto di Tavilla).

La Messana si presenta senza Broccio, infortunato, e Bonaffini, squalificato, mister Lucà si affida al 4-3-3 con Arrigo tra i pali, difesa con Gentilesca, Alibrandi, Angrisani e Morgante, in mezzo Cardia, Santamaria e Costanzo e, in attacco, Buda, Cannuni e Spadaro.

La gara: In una giornata calda le due squadre si affrontano non certo a ritmi alti, soprattutto nella fase centrale del campo, per improvvisi lampi come al 15’quando uno spunto di Tavilla crea problemi ai difensori ospiti con l’attaccante che cade in area, ma l’arbitro fa proseguire. Le due squadre sono ben messe in campo, dopo 10’ la squadra di mister Lucà perde Morgante per un problema muscolare e viene sostituito dal giovane, classe 1999, Saija.

La gara non presenta particolari emozioni, al primo vero affondo la Messana ha l’occasione di sbloccare il risultato, grazie al fallo del centrale di casa Marco Lombardo che mette giù l’attaccante giallorosso Paolo Cannuni con l’arbitro che indica il dischetto di rigore. Siamo al 25’ di fronte l’esperto Cannuni e il giovane portiere Andrea Gugliotta che nulla può sulla trasformazione del numero nove ospite.  La Jonica reagisce con un colpo di testa di Cannata di poco fuori e al 43’ il portiere Arrigo si esalta sulla conclusione di Monaco. Si va al riposo  con la Messana in vantaggio.

Le due squadre si presentano con lo stesso schieramento della prima frazione di gara, è subito la Messana a sfiorare il raddoppio al 51’ quando Cardia mette  in mezzo per Spadaro che, da pochi passi, non riesce a indirizzare in rete.

Al 55’ arriva il pareggio della Jonica: fallo di Angelo Angrisani su Monaco con l’arbitro che indica il dischetto di rigore. Dagli undici metri non si fa fallire l’occasione Monaco.  La Jonica alza il ritmo, nel frattempo la Messana rimane in dieci per l’espulsione di Costanzo (doppio giallo). Inferiorità numerica e la fatica si fa sentire in casa Messana, ecco che mister Moschella manda nella mischia Davide Fugazzotto al posto di Tavilla (tanta volontà ma ancora non in perfette condizioni).

Al 75’ la svolta della partita quando Moschella decide di richiamare in panchina Dario Cannata, ottima la sua prestazione, al suo posto un altro giovane Filippo Marchiafava, al primo pallone che tocca lo rende vincente: perfetto traversone del trottolino Marco Loria dalla destra che taglia l’area ospite dove la testa d’oro di Marchiafava risulta vincente. La reazione degli ospiti al 87’ su punizione di Gentilesca e un tiro dalla distanza al 90’ di Santamaria con Gugliotta che non si fa sorprendere. Arriva il triplice fischio finale con il primo successo della Jonica che si aggiudica il primo round di Coppa Italia.

Jonica 2 Messana 1

Marcatori: 25’ Cannuni  su rigore, 55’ Monaco su rigore, 76’ Marchiafava

Jonica: Gugliotta, Santisi, Loria, Herasymenko, Sanfilippo, Lombardo (85’ Garufi), Monaco, Cambria, Cannata (75’ Marchiafava), Tavilla (65’ Fugazzotto), Savoca. All.: Moschella

Messana: Arrigo, Morgante (8’ Saija), Gentilesca, Santamaria, Angrisani, Alibrandi, Costanzo, Cardia, Cannuni (75’ Polizzotto), Buda, Spadaro (61’Andaloro). All.: Lucà

Arbitro: Comito di Messina. Assistenti: Spanò e Gerardo Calandra Sebastianella di Acireale

Ammoniti: Sanfilippo, Tavilla, Santisi, Marchiafava (Jonica); Alibrandi, Costanzo, Santamaria, Angrisani, Andaloro (Messana).

Espulso: 57’ Costanzo (Messana)

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci