Gran tifo a Mascalucia per gli allievi del Puma Club del maestro Aris Muscolino.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Nov 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Judo-Karate Gran tifo a Mascalucia per gli allievi del Puma Club del maestro Aris Muscolino.

Gran tifo a Mascalucia per gli allievi del Puma Club del maestro Aris Muscolino.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Domenica 8 maggio 2016, il comune di Mascalucia (CT) sfodera i muscoli e si prepara a salire sul tatami. Il tifo è quello delle grandi occasioni al PalaSport Comunale, per il Torneo Regionale di Karate C.S.A.In/Fe.N.A.M. interstile specialità Kata/Kumite.

Circa 250 gli atleti provenienti da tutta la Sicilia presenti al rituale saluto d’apertura che sancisce l’inizio delle attività marziali; a difendere i colori nostrani gli allievi del Kuma Team allenati dal Maestro Muscolino Aris (6° Dan Gakko Karate-do Shotokan Italia Federation). La spedizione Santateresina è composta da: Alessandra Ferrara, Stefano Sigillo, Costanza Ruggeri, Francesca Ferrara, Serena Triglia (Santa Teresa di Riva),  ssimiliano Muscolino (Savoca), Domenico Macrì (Furci Siculo), Giusi Briguglio (Nizza di Sicilia), Luca e Aurora Aricò (Trappitello).

Come da copione, la compagine nostrana da sfoggio dell’ottimo lavoro tecnico svolto dal Sensei Muscolino, portando a casa quattro risultati utili ed un ottima prova generale di tutto il gruppo allenato presso i Locali dell’ASD Puma Club di Santa Teresa di Riva. Sui gradini più alti: - Luca Aricò (1° Posto Specialità Kata) che si conferma nuovamente come giovane promessa nostrana, con l’ennesima medaglia d’oro, Costanza Ruggeri (2° Posto Specialità Kata) ennesima vittoria per l’atleta Santateresina, che ormai fa incetta di medaglie ad ogni manifestazione;

Stefano Sigillo (2° Posto Specialità Kata), ottimo risultato per il neo atleta Sigillo, a podio con un meritatissimo 2 posto dopo un esaltante spareggio ai punti contro un avversario superiore di ben 4 kyu (gradi); ma alla fine, il colore della cintura ha pesato sull’esito finale della prova. -

Domenico Macrì (3° Posto Specialità Kata), magra consolazione questa volta per l’atleta Furcese, che sale sul gradino più basso del podio, ottima prova penalizzata però da un arbitraggio a dir poco torbido e di dubbia moralità, quasi al limite dello scandaloso. Ma anche questo è sport. Eccezionali le prove degli altri atleti; quasi tutti alla loro prima esperienza in campo agonistico ed a ridosso del gradino più basso del podio.

Nota positiva, da favola dello sport, la prestazione di Giusi Briguglio, che in pieno infortunio e sotto antinfiammatori ha partecipato alla competizione piazzandosi al 4 posto, dimostrando ancora una volta che nel Karate la dedizione, lo spirito, l’impegno e l’umiltà ripagano sempre .

Queste le parole di encomio del Maestro Muscolino a fine gara “Complimenti a tutti quanti voi, questa è la strada giusta. Sono soddisfatto”.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci