Roccalumera abbraccia la Seconda Categoria: la prima storica promozione del "Città di Roccalumera".

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
May 28th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 3^ Categoria Roccalumera abbraccia la Seconda Categoria: la prima storica promozione del "Città di Roccalumera".

Roccalumera abbraccia la Seconda Categoria: la prima storica promozione del "Città di Roccalumera".

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

La fascia tirrenica porta fortuna al Città di Roccalumera: il 17 Gennaio 2016 nella dodicesima giornata di andata supera al Comunale per 7-1 il Real Ramet con i ragazzi di mister Carmelo Campailla che tagliano con una giornata d’anticipo il traguardo di “Campione d’Inverno”.

Sabato 14 maggio 2016 per la dodicesima giornata di ritorno, ancora una volta di fronte il Real Ramet che ospita sul proprio terreno  la compagine del Presidente Antonino Sterrantino ad un passo dal salto di categoria:  vittoria del Città di Roccalumera per 4-1, grazie ai gol del capitano La Rocca, Smiroldo, Crementi e Fiorentino, un poker che vale con una giornata d’anticipo il traguardo della Seconda Categoria.

Questo lo slogan cantato dai giocatori del Città di Roccalumera al triplice fischio finale: "ce ne andiamo in Seconda Categoria". Un traguardo programmato sin dal giorno del raduno, una stagione fantastica dai grandi numeri, condotta dall’inizio alla fine sempre al comando, superando alla grande anche la breve flessione coincisa nelle due sconfitte consecutive nel girone di ritorno ( in casa con il Calcio Furci, sette giorni dopo con il Cus Unime ), proprio in questo momento si è visto lo spirito di un gruppo di ragazzi, guidati con maestria  da un grande condottiero come mister Carmelo Campailla , supportati dai  senatori della squadra come Thomas Crementi, per non parlare di Salvo La Rocca o Antonio Scarci, oppure del mastino del centrocampo nella sua miglior stagione realizzativa (11 reti) Onofrio Smiroldo.

Alcuni nomi, ma tutti meritano gli applausi per il ritorno del calcio roccalumerese in Seconda Categoria (ultima volta stagione 2009/10) con la squadra dell’Atletico Roccalumera del Presidente Mansueto Gugliotta. Ma il merito maggiore, va a lui al Presidente Antonio Sterrantino che insieme ai suoi collaboratori su tutti il giovane Carmelo Gugliotta, ha allestito una grande squadra, anzi un grande gruppo di amici che dopo due anni hanno conquistato la prima storica promozione del club “Città di Roccalumera”.

Tutti sono stati protagonisti: 56 punti conquistati su 25 gare dispute, frutto di 17 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte. Ben 66 gol fatti miglior attacco, primato da difendere nell’ultima gara dall’assalto del Graniti (65) e Limina (64). I numeri parlano anche della miglior difesa del campionato con soli 22 gol subiti.

Promozione con dedica: La vittoria ha una dedica particolare “ uno di noi”  un giocatore che  non è sceso mai  in campo la domenica,  ha lavorato dietro le quinte, incitando con la sua passione ed esperienza i suoi compagni, certo ha sofferto tanto non potendo dare il suo contributo con la sua fantasia e i suoi vincenti punizioni. Il 10 Maggio 2009 e il 21 Marzo 2010 è stato il protagonista in assoluto della promozione dell’Atletico Roccalumera dalla terza alla Prima Categoria, con tanti compagni che oggi con la maglia del Città di Roccalumera hanno esultato per la vittoria del campionato: 14 maggio 2015  i compagni lo indicano: “De Salvo 1 di noi”.

I Campioni: Chi sono i protagonisti della prima volta del Città di Roccalumera in Seconda Categoria: Gianluca Trimarchi “la saracinesca umana”, il sempre verde Massimiliano Colloca all’età di 45 ha dato il suo contributo “grande parata nel rigore decisivo”.  Restando in porta non possiamo non citare Filippo Ambruno.  Nota di merito anche per lo “straniero”, ovvero Sergio Bonaventura con il suo carisma, per passare al Senatore Carmelo Basile, ha giocato poco ma un vero trascinatore per i compagni.

L’arcigno Fausto Villari o il terrore degli attaccanti Salvatore Puglisi. Campailla il mister in panchina, lui l’allenatore in campo Giuseppe Ispoto. Il tutto fare Carmelo Gugliotta. La sua tranquillità è stata la sua arma quando è stato chiamato in campo: Giampiero Sparacino.  Il futuro del calcio roccalumerese Fabrizio Puliatti.  Lui parla poco, ma  fa sentire la sua presenza in campo,  il vero mastino della squadra, instancabile…se poi si mette a fare gol…(11) sono guai: Onofrio Smiroldo. Ogni squadra ha il suo giocatore saggio, la palma spetta senz’altro a Demetrio Frontaurea.

Tre promozioni sulle spalle con la maglia del suo paese…..un vero leader, un vero trascinatore…….Antonio Scarci. Il medico sociale è Giuseppe Calvagna, ma lui è stato il dottore in campo: Francesco Fiorentino. La punta di diamante della squadra, la roccia umana “el bomber” Thomas Crementi. Non sono passate inosservate le qualità tecniche di Antonio Capiniti, altro giovane dal futuro assicurato. Dalla freschezza giovanile al Senatore Fabio Ingalis. Non possiamo non citare i due Campagna: Mirko il portafortuna e Alessandro la “saetta”.

Altri protagonisti Onofrio Palella, Antonio Frontaurea, Rosario Campagna, Luciano Guttuso, Paolo Maccarrone,  Concetto Siligato, Antonio Sesto, Vincenzo Navarria, ancora Saccà, Francesco Puglisi, Cirino, Egitto, Caminiti, Vadalà.

Passarella finale di altri protagonisti: Salvo La Rocca e Peppe De Salvo. Infine il “sergente di ferro” mister promozione Carmelo Campailla. Ultima citazione di una splendida stagione all'altro mister del settore giovanile Giuseppe Corte. Complimenti per la promozione, speriamo che sia la prima di una lunga serie, come ha affermato il super tifoso, ovvero il Presidente Antonino Sterrantino “sono orgoglioso di voi”.

La composizione della dirigenza stagione sportiva 2015-16

Presidente:Antonio Sterrantino.

Vice Presidente: Roberto Campagna.

Direttore Generale: Giuseppe Frontaurea.

Cassiere: Marcello Frontaurea.

Consigliere Responsabile Settore Giovanile:Carmelo Gugliotta.

Medico Sociale: Giuseppe Calvagna

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci