Il Presidente del Limina Antonio Puglisi "non ci sta alle lamentele dello Stromboli". Le partite terminano al 90'".

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Jun 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 3^ Categoria Il Presidente del Limina Antonio Puglisi "non ci sta alle lamentele dello Stromboli". Le partite terminano al 90'".

Il Presidente del Limina Antonio Puglisi "non ci sta alle lamentele dello Stromboli". Le partite terminano al 90'".

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Limina – Stromboli Scirocco, una normale gara di un campionato di Terza Categoria del Comitato di Messina della stagione sportiva 2015-16, da giocare Domenica 22 Novembre 2015 valevole per la quinta giornata di campionato. Sempre rinviata per mancata presentazione della squadra dello Stromboli Scirocco.

Motivo? Molto semplice per "avversità delle condizioni meteo-marine" come nei due recuperi programmati a Dicembre e Marzo  (gare da disputare non a Limina, ma a S. Teresa (due volte) e S. Alessio (1 volta) per mettere nelle migliori condizioni alla squadra ospite di poter fare ritorno (rispettando gli orari degli aliscafi) nella propria residenza.

Al quarto tentativo (Domenica 8 Maggio), finalmente si gioca, ma questa volta al Comunale “A. Saglimbeni” di Limina. Vince la squadra del Presidente Antonio Puglisi con un secco 6-2, come ha affermato il patron del club liminese “le partite terminano al 90’". Non è stato così dopo il post gara Limina – Stromboli: arrivano le lamentele della Società eoliana “costretta a giocare a Limina, non sul campo neutro (Roccalumera o Furci) come stabilito ad inizio stagione tra lo Stromboli e la Figc di Messina: questi i patti ?

Invece,  nell’incontro di Domenica 8 Maggio -  come ha dichiarato il capitano dello Stromboli Carlo Lanza, alle varie testate giornalistiche locali, addirittura con risonanza a livello Nazionale -   per raggiungere Limina , da Roccalumera,  abbiamo perso 45 minuti e bucato una delle ruote del bus, tra le curve per raggiungere il paese, rischiando la vita per lo sport. Ma abbiamo onorato il campionato. Saltati i collegamenti siamo stati costretti a tornare in gommone nonostante il forte mare di Scirocco.”

Non ci sta il Presidente del Limina Antonio Puglisi alle polemiche di base eoliana ma soprattutto come lui stesso scrive in una lunga lettera “porre definitivamente fine a infruttuose e sterili polemiche”.

Presidente ci spieghi come stanno le cose, sulle lamentele che sono arrivate dopo la gara con lo Stromboli? “per capire il tutto dobbiamo partire dall’inizio della stagione – esordisce Antonio Puglisi -  in sede di pubblicazione calendari gare, la Figc Lnd, unilateralmente stabiliva che le gare interne della società Limina  contro la squadra dello Stromboli Scirocco si sarebbero dovute disputare presso gli impianti sportivi di Furci Siculo, Roccalumera, o comunque non distanti dal casello autostradale di Roccalumera . Di fatto, in campo neutro”.

Voi avete accettato tale decisione del Presidente Leonardo La Cava? “ Con una missiva recapitata alla delegazione Lnd  provinciale di Messina in data 30/10/2015, manifestavo le mie perplessità verso tale provvedimento, ravvisando in esso una disparità di trattamento (noi del Limina dobbiamo recarci a Stromboli e loro viceversa no... non c'è forse la stessa distanza?), e mi  rendevo  disponibile a disputare entrambi le gare con la succitata società a Milazzo o in strutture indicate dalla LND vicine al capoluogo”.

Alla vostra missiva avete avuto qualche risposta da parte della Figc o dello Stromboli? “ Purtroppo non ha mai avuto risposta da parte della  Figc. Da parte della Società dello Stromboli  nei primi giorni di Novembre 2015 venivo telefonicamente informato (non ricordo esattamente da chi) che lo Stromboli calcio "non era interessato a disputare entrambe le gare a Milazzo, in quanto avevano una convenzione, per la stagione calcistica in corso, con una ditta di autolinee e pertanto o Milazzo o Roccalumera, per loro nulla sarebbe cambiato" quindi lo stato delle cose rimaneva invariato. In sostanza, noi da Limina dovevamo andare a Stromboli, loro non sarebbero venuti a Limina.”

Risultato che avete giocato le vostre gare interne in campo neutro a Roccalumera? “ Nonostante tali comportamenti, per ben tre volte io e i miei dirigenti siamo andati incontro agli avversari, fissando la gara contro lo Stromboli  lontano dal nostro stadio di casa,  per due volte a S. Teresa di Riva ed una a S. Alessio Siculo”.

Gare nelle date stabilite non disputate? “In nessuna delle tre date indicate la gara ha avuto corso a causa della mancata presentazione della squadra avversaria per "avversità delle condizioni meteo-marine”. A onor del vero, va detto, che il  27 Dicembre 2015 il Malfa (squadra di Salina) si è recata a giocare a Furci; il 26 marzo 2016  un'altra squadra del nostro girone il Cariddi  si è recata a giocare a Salina contro il Malfa.  Ma forse il mare per raggiungere l'isola di Salina è diverso da quello per raggiungere l'isola di Stromboli, e questo a noi di Limina e del Limina che ci intendiamo di curve e  colline, altra citazione che va di moda sui social in questi giorni, non è dato saperlo. Oppure, più verosimilmente il 27 Dicembre 2015  era il giorno dopo Santo Stefano ed il 26 Marzo 2016 la vigilia di Pasqua?

Presidente andando incontro alle esigenze dello Stromboli  giocando in campo neutro ha avuto un costo economico e organizzativo? “Esatto.  Il Limina in tutto ciò ha sostenuto una spesa per i  custodi per tracciare linee dei campi da giuoco (presi in prestito)  e richiedeva autorizzazioni alle varie amministrazioni comunali di Santa Teresa di Riva e Sant'Alessio Siculo  che ringrazio qui pubblicamente, insieme alle società del luogo,  per la loro disponibilità”.

Risultato lo Stromboli non si è presentato? “Ebbene, come ampiamente dimostrato, più volte la società Stromboli ha avuto l'opportunità di poter giocare a Santa Teresa di Riva e Sant'Alessio.... ma non si è presentata. Per noi giocare lontano dal nostro campo rappresenta un costo aggiuntivo; e mai, ci è stato proposto un rimborso spese da parte di nessuno. Istituzioni sportive comprese”.

Lo Stromboli si è lamentato di trasferta lunga……..con il rischio di non poter tornare a casa ? “In questo strano ed interminabile campionato, anche noi abbiamo dovuto affrontare trasferte lunghe e costose, alle isole, appunto, senza lamentarci, abbiamo anche a noi famiglia e lavoro , ed anche noi abbiamo rischiato di rimanere sull' isola dopo le trasferte. Ma lo abbiamo fatto, con spirito di sacrificio e con passione.  Il 28 febbraio c.a. ci siamo recati a Milazzo  per disputare la trasferta di Stromboli) e non potendoci imbarcare per condizioni meteo avverse siamo dovuti tornare indietro. Non abbiamo forse dovuto affrontare delle spese? Abbiamo tirato in ballo altre società?”  Scusatemi: ma  come si fa a parlare di regolarità di un campionato quando una delle due squadre deve giocare una delle due partite in campo neutro senza una motivazione sportiva reale?  Siamo noi le vere vittime di una polemica gratuita, politica, più che calcistica”.

Lei parla di  una strumentalizzazione gratuita? “ Tutte le società sportive delle isole hanno la mia massima considerazione ed ammirazione per i disagi che devono affrontare e per la passione con cui affrontano tutto ciò. Ma la mia sensazione è che qui si voglia strumentalizzare una partita nata storta, sotto il profilo calcistico ed organizzativo, per ottenere dell' altro. E' ammissibile che  ciascuno esprima le proprie rimostranze,  ciò che non tollero è che qualcuno voglia tacciare di antisportività o voglia dare lezioni di moralità al Limina. Tutto ciò non è consentito. A nessuno. Ed in nessun modo.  Sia chiaro, ripeto, che ben tre volte la società Limina ha pagato i custodi di campi di altri comuni per consentire allo Stromboli di giocare nelle adiacenze di  Roccalumera”.

Presidente mi sembra che abbia esposto pienamente il dopo Limina – Stromboli Scirocco? “Credo di aver esposto il corso degli eventi in maniera abbastanza circostanziata, da questo momento in poi, da parte mia e di altri nostri tesserati non vi saranno più repliche ,  i nostri sforzi saranno protesi verso un finale di stagione  "importante", senza farci lasciare distrarre da situazioni che esulano dal fattore calcistico. Infine, ritengo, personalmente, che le gare di calcio finiscano al 90’.  E’ che Limina- Stromboli sia già terminata. Domenica prossima c'è un'altro match da disputare. E’ da vincere, possibilmente”.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci