Fabrizio Filistad, taorminese doc dà la carica al suo Sporting Taormina.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Thursday
Nov 23rd
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home L'Intervista della settimana Fabrizio Filistad, taorminese doc dà la carica al suo Sporting Taormina.

Fabrizio Filistad, taorminese doc dà la carica al suo Sporting Taormina.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

La seconda vittoria consecutiva ha permesso allo Sporting Taormina di chiudere il 2015 nel migliore dei modi (anno che ha visto la società del presidente Mario Castorina compiere il salto dalla Promozione all’Eccellenza) e di rinsaldare la posizione nella zona playoff. Se con i gol di Ancione e di Nicolosi (tre reti nelle ultime due gare per lui) la formazione biancazzurra ha sbancato Viagrande, molti meriti vanno ascritti al suo capitano, Fabrizio Filistad, taorminese purosangue e portacolori del calcio nella “Perla dello Jonio”.

Difensore dai piedi buoni e dalla provata esperienza, Filistad può considerarsi un veterano della categoria. «È stata una vittoria importante – ha spiegato il centrale classe ’82 – perché ci permette di continuare sulla strada intrapresa ad inizio stagione e ci avvicina all’obiettivo della salvezza. Una volta raggiunta la permanenza potremo anche pensare a qualcos’altro, ma fino ad allora dobbiamo rimanere sempre sul pezzo. Ho avuto tecnici bravi e preparati come Saro De Cento con il quale mi lega un rapporto di stima e amicizia, ma reputo Coppa un trainer che potrà affacciarsi presto a nuovi e più prestigiosi palcoscenici».

Che idea ti sei fatto di questo campionato? “Due squadre, credo, si giocheranno il primo posto. L’Igea Virtus, nonostante noi abbiamo vinto a Barcellona, è la formazione che mi ha più impressionato sotto il profilo del gioco, mentre la Leonzio è la squadra con un organico di categoria superiore che si è notevolmente rafforzata in questo mercato di riparazione e penso abbia l’1% di possibilità in più degli igeani di vincere il campionato. Insomma Leonzio 51%, Igea 49%”

Papà di una bella bimba, Matilde, di 4 anni, Filistad è sposato con Lidia Stracuzzi, un cognome che per i tifosi del Messina ormai è diventato familiare. Natale Stracuzzi, presidente dell’Acr, infatti, è il suocero di Filistad. Parlate del Messina e cosa ti dice il numero 1 giallorosso della sua creatura? «È molto convinto e determinato. Ha intrapreso questa nuova avventura con grande passione e, posso dire, che è assai ambizioso. Sente il calore della gente e vuole regalare davvero tante soddisfazioni ai tifosi del Messina. Per la prima volta si è affacciato al mondo del calcio a certi livelli ed ha messo su una struttura societaria molto competente. Di certo, l’anno prossimo sarà allestita una squadra per puntare in alto».

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci