Il Presidente della Figc Sicilia Santino Lo Presti: "da rivedere la formula di tutti i campionati ...entro Dicembre presenterò la proposta"

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
Nov 20th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Pianeta Figc Pianeta Figc Il Presidente della Figc Sicilia Santino Lo Presti: "da rivedere la formula di tutti i campionati ...entro Dicembre presenterò la proposta"

Il Presidente della Figc Sicilia Santino Lo Presti: "da rivedere la formula di tutti i campionati ...entro Dicembre presenterò la proposta"

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

E’ un Santino Lo Presti a tutto campo. Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Comitato Sicilia, nel corso dell’ultima riunione tra le varie società d’Eccellenza e Promozione, ha affrontato diversi argomenti d’attualità che riguardano in generale il calcio dilettantistico dell’intera isola. Trovare una quadratura ben definita non è stato facile anche quest’anno.

Soprattutto in quest’annata, dove sono state ripescate ben 14 squadre: quasi un girone. Alla presenza del segretario Maria Gatto e del calciatore del Palermo Andrea Rispoli, il presidente Lo Presti ha presentato anche la nuova sede della Lega Sicula a Ficarazzi, in provincia di Palermo.

Un edificio di tremila metri quadri, realizzato con un mutuo stipulato con il credito sportivo. Nei pressi della struttura sorgerà anche un campo di calcio.

Il primo punto affrontato da Lo Presti è la possibile quanto probabile riforma dei prossimi campionati“Da qui a Dicembre – ha affermato – proporrò al Consiglio regionale di rivedere la formula di tutti i campionati, con all’interno i meccanismi di promozione e retrocessione”. Questa riforma potrebbe essere definita nell’arco di un biennio e porterebbe alla soppressione di un girone di Promozione (da 4 gironi si passerebbe a 3).

Anche in questa stagione, molte squadre sono colpite dalla grave crisi economica che ha costretto molte piazze a dare forfait“Tutte le formazioni iscritte – ha assicurato Lo Presti – si presenteranno regolarmente ai nastri di partenza. Ho avuto certezza che alcune squadre hanno risolto i loro problemi di natura societaria. Fiscali nel termine delle iscrizioni? Sì, perchè se ci sono delle scadenze vanno rispettate”.

Tra i tanti mali che colpiscono il calcio dilettante siciliano, oltre alle strutture carenti, c’è anche il fenomeno della “violenza nei campi di calcio”. Santino Lo Presti su questo argomento è abbastanza chiaro. “Sport e violenza non posso coesistere, per cui faccio appello a dirigenti, calciatori, tifosi e allenatori. Dico no alla giustizia sommaria. Bisogna smetterla, l’errore di un arbitro ci può stare così come quello di un calciatore. Il nostro calcio non può sopravvivere alla violenza: quello che vorrei io è uno sport fatto di bei gesti. Per questo se aiutassimo l’arbitro sbaglierebbero di meno”. Filerà tutto liscio? Vedremo.

Proprio agli arbitri, il presidente della Lega Lo Presti manda delle linee guida da rispettare al fine di avere una corretta direzione delle partite.“Massima attenzione nelle azioni di gioco e collaborazione con gli addetti ai lavori delle varie società. Gli arbitri non si devono sentire determinanti”. Bisognerebbe, dunque, creare una sorta di dialogo tra il direttore di gara e l’allenatore (o giocatori). Questo, però, non è ancora accaduto.

Al fianco del numero uno della Lega, troviamo il giocatore rosanero del Palermo Andrea Rispoli, che condivide in maniera massimale le parole di Lo Presti. “Bisogna rispettare questo gioco – ha affermato Rispoli – che è tra i più belli al mondo. Spiace vedere episodi di violenza, io sono uno di quelli che in campo punta sulla forza fisica senza farsi prendere troppo dalla foga”. Un messaggio anche ai giovani che sognano, un domani, di ricalcare le sue stesse orme. “Bisogna sempre impegnarsi, avere cultura del lavoro e della serietà. Solo così si possono raggiungere i traguardi desiderati. Il sacrificio porta al successo”.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci