Il Belpasso conquista la finale play-off (0-0) ai danni della Città di Acireale.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Aug 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione Il Belpasso conquista la finale play-off (0-0) ai danni della Città di Acireale.

Il Belpasso conquista la finale play-off (0-0) ai danni della Città di Acireale.

E-mail Stampa PDF

Trecastagni - Il verdetto che tutti attendevano è giunto. La finalissima dei play-off di promozione nel girone C sarà Spar Puntese-Belpasso. Si sono rincorse tutto l'anno per la conquista della vittoria finale del torneo di Promozione, poi vinto dalla Città di Monforte, adesso si sfideranno nella finalissima dei play-off. Il Belpasso ha sfruttato il miglior piazzamento in graduatoria nella regular season, e accontentatosi del pari, supera il turno, si sbarazza di un avversario ostico, quale è stato il Città di Acireale, e si giocherà tutto, contro il rivale numero uno di questo campionato, la Spar Puntese, vittoriosa contro la Spadaforese nell'altro spareggio.
A Trecastagni è stata una gara dalle tante emozioni, anche se di gol non se ne sono visti. Nella prima frazione accade veramente poco, le occasioni da rete latitano, e il vero protagonista diventa il direttore di gara, che estrae cartellini gialli con una facilità inaudita, e poi espelle per un fallo inesistente Zagame. Errore grave, da parte dell'arbitro di Barcellona Pozzo di Gotto che probabilmente, anzi sicuramente, ha condizionato l'intero match. Non ci sono azioni nitide da rete nella prima frazione, fatta eccezione per il tiro di Signorelli al 31', che sfrutta un disimpegno errato di Percipalle, e conclude a lato.

Un altro sussulto per i tifosi in tribuna lo produce il rosso diretto per Zagame al 47', poi il nulla.
Al ritorno dagli spogliatoi la nebbia rischia di far interrompere il match, ma l'arbitro decide per la continuazione dell'incontro. La gara si vivacizza, il ritmo cresce, e finalmente l'incontro diventa gradevole. Ci prova Spartà al 50' ma la sua conclusione finisce sul fondo. La reazione del Belpasso è squillante; prima Russo, poi Signorelli e infine Merenda, si rendono pericolosi, ma la mira è difettosa. Al 65' Signorelli lancia in profondità Ofria che a tu per tu col portiere, sciupa, facendosi ribattere il tiro. Gol sbagliato, gol quasi subito. Cirino Russo al 75' raccoglie un lungo passaggio dalla mediana, entra in area di rigore, e da sinistra prova un improbabile pallonetto facilmente addomesticato da Ventura. L'ultimo brivido al 80' con Signorelli che si invola in contropiede, e a due passi dal portiere, si fa neutralizzare il tiro.
Non accade più nulla sino al 96'; finisce 0-0, esulta il Belpasso, recrimina il Città di Acireale, con in testa il tecnico Marchetti che tuona: «La Lega non può mandare arbitri di livello così scadente ad arbitrare gara decisive come queste. Il Belpasso non ha fatto nulla per meritare il passaggio del turno. Accettiamo il verdetto, ma riconosciamo di essere stati danneggiati dal direttore di gara».

Belpasso 0 Città di Acireale 0
Belpasso: Ventura, Gennaro, Carta, Mignemi, Sapienza, G. Russo, Ofria (86' Spampinato), Castro (90' V. Terranova), A. Terranova (80' Longo), Signorelli, Merenda. All. Domenico Ferruccio
Città di Acireale: Lanza, Spartà, Zagame, Impellizzeri (62' Bonomo), Tomaselli (75' Federici), Percipalle, Occhipinti (65' Bua), Stoppa, Centamore, C. Russo, Tola. All. Antonino Marchetti
Arbitro: Mirrione di Barcellona Pozzo di Gotto. Assistenti: De Pasquale-Pirri di Barcellona Pozzo di Gotto
Note: ammoniti: 30' Sapienza, 42' Percipalle e Occhipinti, 59' Castro, 66' Merenda, 68' C. Russo, 87' Bua. Espulso al 47' Zagame

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci