Il Camaro eliminato dai play-off al 93' dal Ragusa.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Jan 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2008/09 Il Camaro eliminato dai play-off al 93' dal Ragusa.

Il Camaro eliminato dai play-off al 93' dal Ragusa.

E-mail Stampa PDF

Belpasso - La semifinale dei play off del girone B dell'Eccellenza, tra il Ragusa e il Camaro, disputata sul campo neutro di Belpasso, ha premiato la formazione biancazzurra iblea in virtù del migliore piazzamento nella classifica finale. La partita è stata molto bella, equilibrata, ricca di colpi di scena, combattuta e anche corretta nonostante l'alta posta in palio.
Al Ragusa, classificatosi al terzo posto alle spalle del promosso Milazzo e dell'Acireale, sarebbe bastato anche un pareggio per approdare alla finale regionale ai danni del Camaro, piazzatosi al quarto posto. Nonostante il vantaggio dei due risultati a favore la squadra allenata da Pino Zingherino è partita in quarta, sfiorando il gol, già al 3' e al 7'. La prima volta con Leone e la seconda con Condorelli, ma in entrambe le occasioni è stato bravo Paterniti a sventare.
Anche il Camaro, però, non è rimasto a guardare ed è per questo motivo che il ritmo della gara è stato piuttosto elevato. Al 9', infatti, è stato il camerunese Nguinì a tirare a botta sicura, ma sulla linea è stato Bruno, uno dei migliori del Ragusa, con Privitera e Di Prima, a rinviare. Ancora un tentativo da parte iblea con Di Prima, a conclusione di una azione in profondità di Leone. Al 33' si è registrata una bella discesa di Bruno sul cui cross Leone non ci è arrivato. Al 38' una ingenuità di Cascella consente al Camaro di andare vicino al gol con Roccazzella. Al 12' del secondo tempo Michele Cataldi, un vero pilastro nella sua difesa, calcia una punizione-bomba sulla quale Cascella si rifugia in angolo. Il Camaro, costretto a vincere, ci crede e l'allenatore Gaetano Accetta rinforza l'attacco con Casella, che diventa subito pericoloso. Al 69' una plateale trattenuta di Nobile ai danni di Casella, anziché essere punita con il calcio di rigore, si conclude con un'ammonizione dell'attaccante per simulazione. All'85' c'è l'ennesimo fallo di Nobile su Casella al vertice destro dell'area di rigore del Ragusa: la punizione viene battuta con molta astuzia da Cataldi che tira forte mirando in diagonale sulla mischia, il pallone rimbalza sulla traversa, sbatte su Conti ed è autogol.
La gioia per la qualificazione acquisita è palese in seno al Camaro, mentre nelle file del Ragusa lo sconforto è pressoché totale. Tuttavia, la squadra di Pino Zingherino, con la forza della disperazione, si catapulta in avanti alla ricerca del pareggio e della ancora possibile qualificazione che, tutto sommato, proprio in virtù del bel gioco espresso nell'intero arco del match, ha dimostrato di meritare. Il Camaro non riesce ad organizzarsi per bene e il Ragusa conquista una punizione dal limite. Siamo al 93' di gioco, con molte probabilità l'ultima occasione per il Ragusa: Privitera appoggia a Di Prima che centra il bersaglio.
E' pareggio e l'apoteosi per Pino Zingherino e i suoi ragazzi, che affronteranno in finale l'Acireale. Recriminazione e proteste da parte dei dirigenti del Camaro nei confronti della terna arbitrale.

RAGUSA 1 CAMARO 1
RAGUSA: Cascella; Bruno, Campanella; Nobile, Conti, Privitera; Mossa, Condorelli (88' Occhipinti), Linares, Di Prima, Leone (78' Rovetto). A disposizione Cozzolino, Galeotti, Sarra, Giacalone e Arena. All. Pino Zingherino.
CAMARO: Paternità; Pulejo, Irrera; Cammaroto, Cataldi, Di Salvo (62' Toma); Roccazzella, Assenzio, Nguini, Pistone (58' Casella), Campo (55' De Maria). A disposizione Gambuzza, Puzone, Brancati e La Valle. All. Gaetano Accetta.
Arbitro: D'Annibale di Marsala
Reti: all'85' autogol di Conti, al 93' Di Prima


 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci