Il Milazzo dopo 40 anni espugna il Bacigalupo: il Taormina sconfitto 2-0.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Aug 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2014-15 Il Milazzo dopo 40 anni espugna il Bacigalupo: il Taormina sconfitto 2-0.

Il Milazzo dopo 40 anni espugna il Bacigalupo: il Taormina sconfitto 2-0.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Dopo quasi 40 anni il Milazzo espugna il "Bacigalupo" di Taormina superando per 2-0 la formazione di casa. Un gol per tempo al 30' Frisenda e 84' Venuti. Debutto vincente per la compagine di Alacqua che rispetta i pronostici della vigilia, il Taormina ancora in ritardo nella preparazione non ha demeritato.

Pre- Partita: Il Taormina scende in campo privo dello squalificato Fabrizio Filistad, ma presenta i nuovi arrivati come Mastronardi, Corsaro e Fenech dal primo minuto, Campanella nella ripresa (tutti giocatori che hanno firmato in settimana). L'allenatore Saro De Cento squalificato è costretto a seguire la gara dalla tribuna. I rossoblù si presentano a Taormina in piena emergenza. Assenti gli squalificati Salmeri, Mangano e Dall'Oglio e gli infortunati Milano e Sanfilippo. Mister Alacqua lancia il giovane Impalà dal 1' ed arretra Russo al centro della difesa. In avanti Frisenda e Venuti mentre i due nuovi acquisti Calderone e Ciccone partono dalla panchina.In campo l'ex di turno Laquidara.

Tifoserie: Al "Bacigalupo" c'è una sorpresa, lieta e bellissima.....Il tifo!!!! Oltre 60 supporters sono infatti giunti da Milazzo per sostenere i ragazzi, cantando e incitando la squadra per tutta la partita. Non vi nascondiamo che ci sono venuti i brividi nel sentirli cantare così appassionatamente...

Primo Tempo: Inizia il match ed i rossoblù danno subito l'impressione di voler imporre il proprio gioco, partendo con ritmi molto alti. Il Taormina è un pò sorpreso ma riesce a contenere il forcing dei primi minuti e cerca di agire di rimessa con la spinta sulle corsie laterali, soprattutto quella destra dove opera il giovane Mammone. L'esperto bomber Pasca è ben disinnescato dal sempre elegante ed efficace  Cristiano Parisi e dal brillante ed attento Andrea Russo. Camarda distribuisce palloni a destra e a manca, Alosi fa il geometra in mezzo al campo.

La prima, abnorme, occasione per i rossoblù arriva al 17': Laquidara recupera quasi sul fondo un pallone impossibile, mette in mezzo per Frisenda che colpisce di testa a porta praticamente sguarnita ma sulla linea di porta salva miracolosamente Mastronardi. Al 28' Longo arpiona un pallone dal limite e scarica verso Di Dio che blocca senza problemi. Intorno alla mezz'ora i rossoblù usufruiscono di un calcio di punizione dal settore destro, batte Mirco Camarda, Rino Frisenda si libera della marcatura e colpisce di testa battendo Mancari scatenando la gioia della tifoseria mamertina. Forte del vantaggio, il Milazzo cerca di affondare ma rischia al 38' quando una velenosa carambola viene resa inoffensiva da un intervento di Dio che alza in corner. Un minuto dopo Antonio Laquidara, al quale porgiamo gli auguri di buon ventiduesimo compleanno , si costruisce una grossa chances con una superba progressione ma arriva stanco al momento della conclusione calciando addosso a Mancari in uscita disperata. Al 42' Mammone conclude malamente fuori da distanza ravvicinata.

Secondo Tempo: La ripresa inizia in maniera un pò blanda. Il Taormina prova ad offendere, i rossoblù controllano con tranquillità. Al 58' bordata dalla distanza di Gallucci, "Il Custode del Limbo" Agostino Di Dio è costretto ad un difficile intervento per sventare la minaccia. Al 63' Venuti viene messo giù in piena area, il signor Rinaldi sorvola sull'accaduto. Passano i minuti e il match perde un pò della brillantezza che lo aveva caratterizzato nella prima frazione, i ritmi calano un pò ma il Taormina non ci sta e prova ad alzare il baricentro, riuscendoci per la verità....

Al 75' conclusione al volo di Muscolino da 10 metri, Di Dio blocca. Al 78' tiro-cross di Mancuso, la sfera attraversa tutto lo specchio della porta e si perde sul fondo con qualche brivido.Nel frattempo anche i problemi tecnici di Radio Milazzo sono risolti e gli ascoltatori, ormai rassegnati nella maggior parte, possono godersi l'ultima fase della partita. Ora i padroni di casa ci credono ma al 84' devono dichiarare la resa incondizionata; Charlie Venuti riceve palla, corre per 30-40 metri, penetra in area e lascia partire un dolce e delizioso pallonetto che si insacca imparabilmente alle spalle di Meo. Nel settore occupato dai tifosi rossoblù è grande e sfrenata la gioia per questa perla di Venuti. Al 93' ci sarebbe anche l'occasione di triplicare ma il destro di Impalà da buona posizione si perde sul fondo.

Tre punti importanti, tre punti che gasano, tre punti che danno fiducia all'ambiente rossoblù...Ma piano con i facili entusiasmi, siamo solo all'inizio...E domenica ci sarà il debutto al "Grotta Polifemo" con il Città di Vittoria, una sfida dal sapore antico....Sul fronte del Taormina non fanno drammi i dirigenti e mister Saro De Cento consci dello stato di salute non proprio al 100%. Ritornando al Milazzo, tutti i ragazzi hanno fornito una prova ottima, ben al di sopra della politica sufficienza.

Un plauso però lo meritano due giovanotti, due ragazzi classe 1997: Michael Gualdi sta acquistando sicurezza. un crescendo continuo partita dopo partita; Giuseppe Impalà ha disputato un match di grande sacrificio, fornendo buone giocate e tanta corsa. Non ce ne vogliano gli altri ma è legittimo lodare i due giovincelli sopra indicati che hanno dato un notevole contributo alla causa e, ne siamo certi, continueranno a farlo, con umiltà e generosità......

TAORMINA - MILAZZO 0-2

Marcatori: 30' Frisenda, 84' Venuti.
TAORMINA: Mancari (46' Leo), Mammone (58' Campanella), Mancuso, Corsaro, Mastronardi, Porchia, Topazio, Gallucci, Pasca, Fenech, Longo (56' Muscolino). A disp: Staccia, Tropea, Viola, Fichera. All. De Cento.
MILAZZO: Di Dio, Impalà, Gualdi, Bella (83' Ciccone), Russo, Parisi, Laquidara, Alosi, Frisenda (65' Dama), Camarda, Venuti (88' Calderone). A disp: Lombardo, Leo, Costa, Rotuletti. All. Alacqua.

Arbitro: Rinaldi di Messina. Assistenti: Bianco e Nucifora di Acireale.
Note: ammoniti Russo, Alosi, Pasca, Camarda, Bella. Sugli spalti almeno una sessantina di tifosi giunti da Milazzo.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci