Per Coach Spinella in arrivo un'altro successo con i ragazzi dell'Under 17 dell'Or.sa Promosport.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
Oct 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Per Coach Spinella in arrivo un'altro successo con i ragazzi dell'Under 17 dell'Or.sa Promosport.

E-mail Stampa PDF

Mister Sebastiano Spinella  lo possiamo paragonare a “Re Mida”, tutto quello che tocca diventa oro, nel caso nel tecnico barcellonese invece diventa  “vittoria” in qualsiasi categoria si cimenti. Questa volta possiamo dire un’altra scommessa vinta da coach Spinella abituato a sedersi sulla panchina di campionati maggiori (sia maschile che femminile), ma allenare, anzi insegnare ai giovani per lui è stata la “prima in assoluto” portare alla vittoria un gruppo di ragazzi “anche per loro alla prima esperienza nel pianeta del calcio a 5, a vincere al primo tentativo il Campionato di Calcio a 5 Under 17 del Comitato di Messina, la matematica certezza nella prossima gara con il Messina 2006 (Sabato 4 Maggio).

Un campionato vinto “alla grande” cosa impensabile in estate con numeri da record: imbattibilità,  miglior difesa e attacco…altri primati si prospettano all’orizzonte su scala regionale. Merito di tutti dai ragazzi, ai dirigenti, ma soprattutto la passione di mister Spinella che come al solito appena lo contattiamo si dimostra subito disponibile per una breve chiaccherata, poi invece è un fiume in piena, allora iniziamo…

Mister Spinella è in arrivo un'altro successo per la sua carriera di allenatore: la vittoria del campionato Under 17 di calcio a 5? “Quando arrivano le vittorie non ci si deve cullare, vincere non significa essere i più forti,  dalle vittorie devi assimilare gli stessi fattori  di una sconfitta e devi essere intelligente e capitare ciò che ti fa crescere sotto tanti aspetti. Vincere non ti rende intoccabile puoi essere esonerato in qualsiasi momento per fortuna non lo sono mai stato”.

Giorno 3 Maggio giocherete contro il Messina 2006 una gara che vi permette di festeggiare una stagione davvero strepitosa con numeri da record (ndr se non sbaglio siete imbattuti) oltre ad avere il miglior attacco e miglior difesa? “Speriamo di festeggiare una stagione che i ragazzi hanno reso strepitosa. Siamo ancora  imbattuti, con la migliore difesa 32 reti subite ed il miglior attacco 188 reti, come dici tu numeri da record, speriamo di raggiungere un altro importante traguardo quello  del miglior attacco siciliano dei campionati provinciali Under 17, chissà questo possiamo solo dirlo tra tre giornate momentaneamente siamo al 2^posto”.

Oggi è facile dire che tutto era previsto...ma non è stato così, sinceramente parlando in estate credeva di ottenere questo prestigioso risultato? “Sapevo di avere alcuni elementi di classe, molti di loro non avevano mai disputato un campionato a 5. I ragazzi si sono allenati poco solo una volta alla settimana quando era possibile essendo che svolgono la  doppia attività (campionato regionale a 11), in quei pochi allenamenti disputati ho capito che erano intelligenti dal punto di vista TATTICO apprendevano i movimenti e gli schemi su palle attive e inattive divertendosi tra di loro questa è stata l`arma vincente di questo gruppo. Meritano questo prestigioso risultato.”

Mister Spinella lei in passato ha allenato squadre femminili e maschile, ma allenare  "dei giovani calciatori" farli innamorare del calcio a 5 non è stato facile? “Ho allenato sia maschile che femminile, con le ragazze devi saper gestire il gruppo coinvolgendole senza farle litigare e non è facile gestirle con Ia maschile devi  sapergli dare carotina e bastonata. È la prima volta che lavoro con i giovani inizialmente non erano propensi a fare futsal ma dopo i primi allenamenti   si sono esaltati ed hanno capito che gli serviva questo sport  anche per il calcio a 11 visto che i tempi di gioco sono veloci gli spazi stretti...gioco a due tocchi, velocità di pensiero e tanto altro. Per farli appassionare sempre di più ogni seduta era diversa una dall`altra (come faccio sempre) eliminando le pause con ritmi alti...le frasi memorabili di questi giovani sono state "mister non pensavo che a futsal si correva cosi tanto...la palla scotta...fasi di transizione continue" quando ascolti queste frasi capisci che si sono innamorati e che difficile perderli”.

La vittoria del campionato è merito suo, ma senz'altro di un gruppo di ragazzi che hanno creduto in lei? “Quando vinci è merito di tutti, ancora devono lavorare tanto sotto tanti aspetti specialmente tattici ma ci vuole allenamento e pazienza. Non sono stati loro a credere in me ma il contrario, un allenatore non deve mai tagliere le gambe a chi è meno tecnico anzi deve spronarlo di più che alla fine raccogli i frutti, purtroppo non è sempre cosi, in passato ho avuto giocatori che erano stati tagliati fuori da esperti ed invece alla fine hanno dimostrato di poter essere utili. Comunque complimenti a questi ragazzi e alla Società che ha reso più facile con la loro professionalità il percorso”.

Possiamo dire che mister Spinella è un professionista serio, preparato che sa  trasmettere la sua passione ai propri ragazzi "sia grandi che giovani", in poche parole un vincente in qualsiasi categoria? “Questo non posso dirlo io ma chi ha giocato con me, mi piace essere umile e trasmettere la mia passione sia ai giovani che a quelli più grandi. Ho vinto è vero anche spendendo (nei campionati regionali) meno degli altri. Puoi anche perdere ma importante lasciare sempre positività da dove vai via senza essere presuntuosi rimanendo in buoni rapporti con tutti perchè nessuno è imbattibile e divino in questo meraviglioso sport”.

Ultima domanda è contento di aver scelto l'Orsa Promosport per "insegnare" il futsal? “Prima di scegliere ho ragionato tanto perché avevo altre proposte, ma volevo provare a lavorare con i giovani e tentare di vincere ma soprattutto di insegnare a loro qualcosa che gli potesse servire per il futuro, sono stato ripagato perché il prossimo hanno vincendo questo campionato possono partecipare al campionato Under 17 regionale. Ringrazio i miei collaboratori Bucca Sebastiano e NinoBilardo per la loro professionalità, Bucca Antonino responsabile del settore giovanile che si è appasionato sempre di più durante questo anno calcettistico”.

I protagonisti del fantastico campionato: Spinella, D’Arrigo, Iarrera, Lo Presti, Rugaj, Patanè, Miano, Bucca, Bilardo,  De Salvatore, La Rosa Chillemi, Andaloro, De Gaetano, Maimone, A. Bucca.


Ultimo aggiornamento ( Sabato 04 Maggio 2019 13:04 )  




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci