Home Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=frontpage Sat, 26 May 2018 17:52:15 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Con un super Di Bella, l'Akron Savoca espugna Palermo nella semifinale del Trofeo delle Provincie: 2-1 al Calcio Rangers. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=9777:con-un-super-di-bella-lakron-savoca-espugna-palermo-nella-semifinale-del-trofeo-delle-provincie-2-1-al-calcio-rangers&catid=228:akron-savoca-2013-14 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=9777:con-un-super-di-bella-lakron-savoca-espugna-palermo-nella-semifinale-del-trofeo-delle-provincie-2-1-al-calcio-rangers&catid=228:akron-savoca-2013-14 Akron Savoca corsaro in quel di Palermo viola per 2-1 il rettangolo di gioco dei Rangers, mai battuti in casa nel corso di questa stagione. E’ stato un incontro avvincente con i ragazzi di mister Tusano che hanno giocato una partita coriacea e senza mai mollare fino alla fine del match.

Una buona squadra quella di casa, con una difesa attenta e di esperienza con un ottimo centrocampo che in più di un occasione ha messo in difficoltà capitan Rovito e compagni, costretti agli “straordinari” per limitare i rifornimenti per gli attaccanti di casa.

La gara: Il Rangers parte forte ma la difesa savocese si fa trovare preparata con Pantò che detta magistralmente i tempi e i vari Vollino, Spadaro C. e Danilo Impellizzeri che fronteggiano abilmente la veloce partenza degli attaccanti dei Rangers. Al 25’ l’Akron si rende protagonista di un’azione corale con Rovito e Perrone che scambiano a centrocampo mettendo Mangiò in condizione di tirare in porta dal limite dell’area. Sulla ribattuta, D’Amico spedisce la palla in rete complice una deviazione del difensore di casa Bonanno.

Il Rangers si riversa nell’area dell’Akron con gli ottimi Arcuri, Palazzotto, Calandra e Sanfilippo, autori di un buon fraseggio ma le cui conclusioni non impensieriscono più di tanto l’estremo difensore savocese. Al 33’ il portiere Di Bella compie un’autentica prodezza deviando in calcio d’angolo una conclusione ravvicinata di Matranga.

Che il secondo tempo sarebbe stata tutt’altra partita lo si capisce dalle prime battute di gioco, con i padroni di casa decisi a far proprio il risultato nonostante il momentaneo svantaggio. Il gioco s’incattivisce, e a centrocampo capitan Rovito subisce un “brutto colpo” che ne condizionerà la prestazione, pur rimanendo in campo fino alla fine. Al 55’ i Rangers pareggiano. Calandra conquista palla sul versante destro del campo e lancia Arcuri che salta Vollino e da distanza ravvicinata batte l’incolpevole Di Bella.

Gli ospiti appaiono per alcuni frangenti inarrestabili e al 60’ tentano di assestare il colpo vincente. Sanfilippo viene atterrato in area da Spadaro C. per l’arbitro è rigore con conseguente espulsione del difensore savocese. Batte lo stesso Sanfilippo ma Di Bella intuisce e compie il “miracolo” deviando la palla in calcio d’angolo. La splendida parata dell’estremo difensore savocese rinvigorisce i ragazzi del Patron Impellizzeri che nonostante l’uomo in meno si riprendono progressivamente il campo.

Pantò e compagni spostano in avanti la propria linea difensiva, Danilo Impellizzeri, Rovito, Perrone e D’amico lottano su ogni palla e all’80’ costruiscono l’azione del vantaggio. Scambio a centrocampo Perrone - Rovito con quest’ultimo che lancia l’ottimo Danilo Impellizzeri sulla fascia destra del campo, il quale salta l’uomo guadagna il fondo e mette un preciso assist in area per l’accorrente Vollino che con un imperioso stacco di testa, batte l’incolpevole Greco. Gli ospiti non rischieranno nulla fino a fine gara e portano a casa un risultato prestigioso e meritato sul campo con determinazione e concretezza.

Un mix di forza fisica ed atletica, con capitan Rovito, Pantò, Spadaro, Vollino e Impellizzeri in cattedra, ma anche di sagacia tattica, con il “vecchietto” Perrone e il “Bomber” Mangiò a dettare i tempi del gioco. Dopo la recente promozione in seconda categoria, l’Akron Savoca continua il cammino verso la finale del Trofeo delle Provincie  dov’è la sola squadra a rappresentare la Provincia di Messina. Un risultato questo, di per se’, già prestigioso che premia il lavoro del sodalizio del presidente Impellizzeri in una stagione che potrebbe ancora regalare la storica doppietta “Campionato-Coppa”.

Calcio Rangers 1 Akron Savoca 2

  • Marcatori: 25’ autorete di Bonannno , 55’ Arcuri , 80’ Vollino.
  • Calcio Rangers: Greco P., Pecoraro, Greco G., Bonanno, Trentacoste, Cimà, Arcuri, Palazzotto, Calandra ( 50’ Testa), Groffo (70’ Benthoumi), Sanfilippo.
  • Akron Savoca: Di Bella, Pantò, Spadaro C. , Spadaro M., Vollino, Impellizzeri, Perrone, D’Amico, Rovito, Mangiò (70’ Curcuruto), Spadaro A. (75’ Impellizzeri D.)
  • Arbitro: Marco Piscitello di Trapani.
]]>
info@sportjonico.it (di "N.B.") frontpage Thu, 15 May 2014 11:23:47 +0000
Terremoto nel Limina Calcio: Saglimbeni abbandona. Il capitano D'Alessandro al timone della squadra. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1258:terremoto-nel-limina-calcio-saglimbeni-abbandona-il-capitano-dalessandro-al-timone-della-squadra&catid=176:201011&Itemid=603 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1258:terremoto-nel-limina-calcio-saglimbeni-abbandona-il-capitano-dalessandro-al-timone-della-squadra&catid=176:201011&Itemid=603 Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4

Colpo di scena nel Limina. Albino Saglimbeni ha lasciato panchina e dirigenza per motivi di salute. La squadra è stata affidata al capitano ventisettenne Luigi D'Alessandro con l'incarico di muoversi a 360 gradi per trovare gli elementi (almeno due) che servono per potenziare l'organico e renderlo competitivo nel prossimo campionato di Prima Categoria.

A meno che, come ha dichiarato il presidente Joe Puglia, non venga accolta la richiesta di ripescaggio che sarà avanzata non appena verranno aperti i termini e allora gli obiettivi e i programmi di società e squadra andranno necessariamente rivisti.

Ma la decisione più dolorosa è la rinuncia di Albino Saglimbeni che ha dovuto rimettere il mandato proprio per l'acutizzarsi di vecchi malanni che lo costringeranno a stare lontano dalla squadra e dalla società. Una comunicazione di poche righe, nessun commento da aggiungere: «devo riguardarmi».

Il tecnico incaricato ha già fissato alcuni obiettivi: è alla ricerca di un difensore centrale e di un centrocampista di contenimento. Ci sono stati già dei contatti, prematuro fare nomi fin quando non verrà raggiunto l'accordo, è questa la linea che seguirà D'Alessandro sul quale è piovuta la scelta per sostituire alla guida della squadra il "mitico" Albino Saglimbeni.

E D'Alessandro, pur consapevole delle difficoltà che lo attendono è certo di poter svolgere al meglio il suo ruolo, potendo sempre contare sui consigli di Saglimbeni.


]]>
info@sportjonico.it (di "Pippo Puglisi") frontpage Mon, 08 Jun 2009 15:09:39 +0000
"ForzadagròScifì" nuova compagine di 3° Categoria. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1600:ritorna-il-calcio-a-forza-dagro-e-nata-una-nuova-societa&catid=123:classifica-marcatori-allievi-regionali http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1600:ritorna-il-calcio-a-forza-dagro-e-nata-una-nuova-societa&catid=123:classifica-marcatori-allievi-regionali Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4

Ritorna il calcio giocato a Forza D’Agrò. Dopo diversi anni di assenza, una nuova compagine calcistica si affaccia sui terreni di calcio di un campionato di Terza Categoria. Si tratta dell’ A.C.D. ForzadagròScifì. Dopo l’Agrilea, compagine che ha disputato diversi campionati di Terza Categoria di buon livello negli anni ’80, un’altra squadra si appresta a calpestare di nuovo i campi della riviera jonica in un torneo organizzato dalla Figc di Messina.

La data di nascita lo scorso 8 settembre 2009 quando i soci fondatori hanno firmato davanti al notaio la costituzione dell’A.C.D. e la composizione del direttivo. Alla carica di Presidente: Evaristo Lo Giudice; Vice Presidente: Antonino Gentile; Segretaria: Rita Interdonato; Tesoriere: GianLuca Moschella; Consigliere: Santino Spadaro.

La neo Società affronterà il suo primo campionato di Terza Categoria con un’organico composto da 25 giocatori, prevalentemente del luogo e di alcuni elementi (Tamà, Costa, Serri, A. Gentile tanto per citarne alcuni) anche se avanti con gli anni, hanno ancora molto da dare al calcio giocato, saranno diretti dal giovane tecnico Santino Spadaro.

Nel suo lavoro sarà coadiuvato dal suo vice Antonino Gentile. Già da una settimana la compagine di ForzadagròScifì si sta allenando al Comunale di Scifì, rimesso a lucido, dopo tanti anni di non utilizzo, grazie all’impegno del vice-sindaco Massimiliano Cacopardo (uno dei principali sostenitori del ritorno del calcio a Forza D’Agrò), con grande entusiasmo per preparare nei modi migliori all’imminente campionato.

Ecco l’organico dell’A.C.D. ForzadagròScifì per la stagione 2009/10:

Portieri: Marco Perrone e Giuseppe Pantini.
Difensori: Antonio Tamà, Alberto Lombardo, Sebastiano Pinto, Evaristo Lo Giudice, Massimo Cacopardo, Alessio Di Pietro, Massimo Serri, Antonino Gentile, Sebastiano Smiroldo e Antonino Cannata:

Centrocampisti: Antonino Nipo, Alfredo Rigano, Domenico Muscolino, Carmelo Lombardo, Cristian Muscolino, Gianfilippo Puglia, Carmelo Rigano, Antonio Caponiti, Nicola Gentile e Massimiliano Smiroldo;
Attaccanti:Nino Costa, Rino Piras e Danilo Camelia;

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") frontpage Thu, 24 Sep 2009 14:29:22 +0000
Marcatori - Seconda Categoria Girone E - 2011/12 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=5284:marcatori-seconda-categoria-girone-e&catid=118:classifica-marcatori-2d-categoria&Itemid=452 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=5284:marcatori-seconda-categoria-girone-e&catid=118:classifica-marcatori-2d-categoria&Itemid=452 Sempre al comando A. Mento (Messana) con 16 reti nel Girone E di Seconda Categoria. Al secondo posto Andreacchio (Gescal) con 13 reti, segue  A. Torre (Real Gabbiano) con 12 reti. Al quarto posto De Tommasi (Saponara) con 11 reti.

Ecco la classifica aggiornata alla 21^ Giornata di campionato:

16 RETI: A. Mento, 5 rig. (Messana);

13 RETI: Andreacchio, 3 rig. (Gescal);

12 RETI:  A. Torre, 2 rig. (Real Gabbiano);

11 RETI: De Tommasi, 1 rig. (Saponara);

9 RETI: Messina (Merì);

8 RETI: Comandè (Messana), G. Belfiore (Peloro);

7 RETI: Giangrande (Merì) D'Agostino, 1 rig. (Usclo Pace);

6 RETI: Donato (Cariddi), F. Giordano (Gescal), Fa. Faranda, 1 rig. (Peloro), Bucca, 1 rig.,G. Scolaro (Merì), Longo  (Usclo Pace), Lombardo (Saponara);

5 RETI: Coluccio, 1 rig.  (Cariddi), Costanzo, 1 rig., Lisa, 1 rig. (Messana),  Visalli (Real Gabbiano), Mirabile (Terme Vigliatore);

4 RETI: Romeo (Cariddi), Conti, 1 rig. (Fondachelli), Previti (Real Rometta), Crisafulli, De Gaetano, 1 rig. (Real Gabbiano), Grillo (Merì), Pagano, Fiorentino (Saponara), Germanà (Terme Vigliatore), Macula, Verderico, 1 rig. (Tonnarella Beach), Mirabella, 2 rig. (Usclo Pace);

3 RETI: Campo (Fondachelli), Ammo (Gescal), L. Belfiore, Lo Nostro, Tomasello (Peloro), Barresi, Lipuma, 1 rig. (Terme Vigliatore), La Macchia , 1 rig., Giardina (Tonnarella Beach),  Giunta, 1 rig. (Saponara);

2 RETI: Molonia (Cariddi), Milone, M. Garofalo, Di Salvatore (Fondachelli), Leardo, Lorenzini (Peloro), Sergi, Coppolino, Faraone, Salvo, Pellegrino (Gescal), Zarzaca (Merì), Nava, Rainieri, Romeo (Messana), Sturniolo (Tonnarella Beach), Schepis, 2 rig.  (Terme Vigliatore), Scibilia, Pino, Venuto M. 1 rig. (Real Rometta), D. Torre (Real Gabbiano), A. Zanghì, Nunnari (Usclo Pace);

1 RETE: Acquaviva, Carrozza, Bonsignore (Gescal), Russo, Isgrò (Merì), Occhino, Lo Presti, Ceraolo, Ardizzone, S. Molonia, Bottari, 1 rig., S. Mento, 1 rig. (Messana), Sergente, G. Salmeri, De Falco, Leto, Cosimini, Presti, L. Torre ( Real Gabbiano), Fa. Aiello, Sanni, Baio (Peloro), La Ganga, M. Gangemi, A. Lombardo, G. Russo, Muggeri, S. Gangemi (Saponara), D’Ascola, Celi, De Tommasi, Arena, Costa ( Usclo Pace), Voinea, Valenti, Calabrese, Alesci, Papa, Pantè, Presti, Tramontana, Ferrara (Terme Vigliatore), Puliafico, Barresi, F. Baglione, Brigandì (Tonnarella Beach), Bisazza, Filoramo, Zarzaca (Real Rometta), Vaccaro, 1 rig., Pirri, Costantino, E. Garofalo,Torre, Ferrara, Mazzeo (Fondachelli), Tedesco,  G. Mento,  Bertolami, Sofia (Cariddi);

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") frontpage Tue, 22 Nov 2011 19:03:41 +0000
Asd Letojanni in nove beffa (1-0) lo Sparagonà. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1698:asd-letojanni-in-nove-beffa-1-0-lo-sparagona&catid=182:tabellini http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1698:asd-letojanni-in-nove-beffa-1-0-lo-sparagona&catid=182:tabellini

Davanti ad un discreto pubblico (mai visto negli ultimi anni cosi numeroso sugli spalti del Mario Lo Turco) hanno fatto esordio nel loro primo  campionato di Terza Categoria il Letojanni del Presidente Alessio Camarda e il Calcio Sparagonà del Presidente Cosimo Scarcella.  Ad aggiudicarsi l’intera posta in palio sono stati i padroni di casa grazie alla rete messa a segno al 70’ dal neo entrato Nicita.

La vittoria del Letojanni ha del clamoroso: in nove uomini per gran parte della gara con una grande prova di carattere a castigato uno Sparagonà, forse troppo sicuro di sé, con la superiorità numerica di poter avere la meglio. Invece, non è stato così, sono stati i ragazzi di Caudullo a portare a casa i primi tre punti della stagione. La formazione santateresina guidata dal mister Carmelo Brigandì ha buttato al vento una partita giocata a partire dalla ripresa con due uomini in più, senza riuscire a trovare il guizzo giusto per fare bottino pieno.

La gara è stata vivace ben giocata da entrambe le formazioni che si fronteggiavano a centrocampo. Con il passare dei minuti, lo Sparagonà iniziava a imbastire manovre offensive con Silvio e Cannata che venivano controllate dalla difesa del Letojanni. Il primo tiro in porta arrivava al 20’ con Cannata con un tiro da fuori impegnava il portiere Giordano.

I padroni di casa cercavano di pungere in attacco con l’uomo più esperto,anche se avanti con l’età, Franco Sgroi. Lo Sparagonà avanzava il proprio baricentro mettendo in difficoltà i difensori locali a farne le spese Smiroldo ammonito al 25’ e poco dopo espulso dall’arbitro Gemellaro. Nel finale del primo tempo veniva espulso il centrocampista Raneri con il risultato fermo sullo 0-0.

Nella ripresa si aspettava da un momento all’altro il vantaggio dello Sparagonà che non arrivava. Mister Brigandì richiamava Ucchino ed inseriva Casablanca per potenziare la manovra d’attacco. Nonostante la supremazia territoriale con il Letojanni in difesa del risultato, sono propri i padroni di casa inaspettatamente a portarsi in vantaggio con il giovane Nicita con Colloca fuori causa. 

Pronta reazione degli ospiti al 74’ con Cannata su calcio da fermo vicinissimo alla marcatura. Al 75’ fuori Carnabuci dentro Gioia, la mossa di Brigandì per ristabilire la parità che non arrivava nonostante i vari tentativi operati verso la porta di Giordano. All’82’ azione personale di Rizzo che faceva tutto da solo ma la conclusioni non impensieriva il portiere letojannese. Nell’arrembaggio santateresino intermezzo del Letojanni con Pace che impegnava il portiere ospite locale.

Al triplice fischio finale entusiasmo tra le file giallo blu, amarezza come è maturata la sconfitta per i nero – verdi santateresini.

Letojanni   1   Calcio Sparagonà  0

Marcatore: 70’ Nicita.
Letojanni:
Giordano, Bucalo, Smiroldo, Mauro, Camarda, Valastro, Paiano (49’ Lo Giudice), Raneri, Sgroi (62’ Romeo), Pace, Tornatore (40’ Nicita).
Sparagonà:
Colloca, Carnabuci (75’ Gioia), Sciarrone, La Monica, Pacher, Ucchino (55’ Casablanca), Ingalis, Caminiti, Cannata, Rizzo, Silvio.
Espulsi:
30’ Smiroldo e 47’ Raneri.

Arbitro: Gemellaro di Messina..

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") frontpage Mon, 19 Oct 2009 14:43:51 +0000
Sabato 26 Maggio la Nazionale Italiana Sindaci in campo a Taormina con il Sudtirolo,Repubblica Ceca, giornalisti e vecchie glorie del Taormina. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16266:sabato-26-maggio-la-nazionale-italiana-sindaci-in-campo-a-taormina-con-il-sudtirolorepubblica-ceca-giornalisti-e-vecchie-glorie-del-taormina&catid=212:calcio-news&Itemid=704 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16266:sabato-26-maggio-la-nazionale-italiana-sindaci-in-campo-a-taormina-con-il-sudtirolorepubblica-ceca-giornalisti-e-vecchie-glorie-del-taormina&catid=212:calcio-news&Itemid=704 La stagione della Nazionale Italiana Sindaci entra nel vivo ed inizia a respirare aria internazionale: sabato alle 10 allo Stadio comunale Bacigalupo Valerio di Taormina i primi cittadini scenderanno in campo contro i colleghi del Sudtirolo e della Repubblica Ceca, e contro G11 la rappresentativa formata da giornalisti e vecchie glorie del Taormina.

L’evento, organizzato dal Comune di Gallodoro e di Taormina, è finalizzato a raccogliere fondi per Taormina Onlus associazione che si occupa di assistenza socio-sanitaria e supporto alle famiglie bisognose. Ancora una volta quindi il calcio va oltre il puro gioco facendosi veicolo di solidarietà e rivolgendosi ai meno fortunati. Inoltre l’incontro con amministratori stranieri sarà l’occasione per confrontarsi sulle diverse problematiche di altri stati europei.

Questa la rosa selezionata dal Mister della NIS Angelo Campi e che scenderà in campo accompagnata dai massofisioterapisti dell’Istituto Fermi di Perugia:

Nino Bartolotta, Sindaco di Savoca ME

Mauro Bonomelli, Sindaco di Costa Volpino BG

Alfio Currenti, Sindaco di Gallodoro ME

Antonio Di Ciuccio, ex-sindaco di Antillo ME

Fabio Donda, Sindaco di Fonteno BG

Fabio Fecci, Sindaco di Noceto PR e Capitano della NIS

Stefano Gnecchi, Sindaco di Corte Brugnatella PC

Serafino Grassi, Sindaco di Novedrate CO

Marco Ioli, Sindaco di Delebio SO

Vincenzo Loiero, Sindaco di Grotteria RC

Enzo Manenti, ex-Sindaco di Licciana Nardi MS

Maurizio Mangialardi, Sindaco di Senigallia AN e Presidente ANCI Marche

Paolo Morbidoni, ex-sindaco di Giano dell’Umbria PG

Roberto Padrin, Sindaco di Longarone BL

Mirko Patron, Sindaco di Campodarsego PD

Francesco Re, Sindaco di Santo Stefano di Camastra ME

Domenico Tanzarella, ex-sindaco di Ostuni BR

Il calcio d’inizio sarà dato dal Sindaco del  Comune di Taormina Eligio Giardina e dal vice sindaco Pina Raneri.

Programma

Venerdì 25 maggio

ore 18.30 Conferenza stampa di presentazione “Mayors of Europe for Solidarity” presso l’Aula Consiliare di Taormina. Oltre alle rappresentative partecipanti al torneo interverranno anche il Presidente Consiglio e il Vice Sindaco del Comune di Taormina Antonio D’Aveni,e Pina Raneri; Filippo Alfio Currenti, Sindaco di Gallodoro; Giuseppe Lombardo, Presidente Gruppo di Azione Locale Taormina Peloritani; Concetto Bellia, Presidente Gruppo Azione Locale Terre dell’Etna e dell’Alcantara; Mario Tamà, VicePresidente Vicario FIGC LND Sicilia e Leonardo Lacava, Presidente Delegato Provinciale di Messina FIGC LND; Francesca Buciunì, Presidente Avulss Taormina.

Sabato 26 maggio

Ore 09.00 Torneo Pulcini

Ore 10.00 quadrangolare “Mayors of Europe for Solidarity”

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") frontpage Thu, 24 May 2018 16:43:40 +0000
Varato il tabellone della Coppa Italia Promozione: Pistunina - Sporting Taormina e Randazzo - Jonica Fc. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=10024:coppa-italia-promozione-pistunina-sporting-taormina-e-randazzo-jonica-fc&catid=124:tutto-coppe http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=10024:coppa-italia-promozione-pistunina-sporting-taormina-e-randazzo-jonica-fc&catid=124:tutto-coppe Ufficializzata la prima fase del tabellone della Coppa Italia Promozione  – Memorial Day “Orazio Siino”.. Ai nastri di partenza le 64 squadre partecipanti al Campionato di Promozione stagione sportiva 2014/15.

Si parte dai Trentaduesimi con gare di andata e ritorno ad eliminazione diretta. Si parte Domenica 24 Agosto 2014 con le gare di andata e Domenica 31 Agosto 2014 le gare di ritorno con inzio alle ore 16.00.  Fino ad arrivare alla finale prevista in gara unica in campo neutro con eventuali tempi di supplementari e calci di rigore.  La Lega ha stabilito che la finalissima si disputerà su un campo della Provincia di Caltanissetta.

Ricordiamo che la vincente della manifestazione acquisisce il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Eccellenza stagione sportiva 2015/16.

La Lega ha stabilito che per le gare di Coppa Italia vige l’obbligo di impiegare un calciatore nato dal 1995, uno nato dal 1996 e uno nato dal 1997.

Ecco il tabellone dei Trentaduesimi di Finale

Città di Mistretta – Castelbuono 1975

Stefanese – Cefalù Calcio

Città di S. Agata – Rocca di Caprileone

Mamertina – Sinagra

Santagiolese – L’Iniziativa

Ciappazzi – Merì

Città di S. Filippo – Pro Mende

Torregrotta – Forza Calcio Spadaforese

Pistunina – Sporting Taormina

Randazzo – Jonica Fc

Città di Randazzo  - Troina

Real Aci – Aci S. Antonio

Calcio Aci S. Filippo – S. Gregorio – sabato 23.8.

Trecastagni – Atletico Pedara

Sporting Battiati – Atletico Catania

Calcio Valverde – Città di Catania

Sicula Leonzio – Sporting Priolo

Belvedere – Palazzolo – sabato 23.8.

Pachino – Ragusa Calcio

Comiso – Santa Croce

Gela Calcio – Macchitella Gela

S. Sebastiano – Atletico Gela

Montemaggiore – Casteltermini

Libertas 2010 – Aragona

Raffadali – Accademia Empedoclina

Siculiana – Sciacca

Folgore Selinunte – Borgata Terrenove

Ligny Trapani – Favignana

Salemi – Castellammare Calcio

Audace Partinico – Città di Carini

Cus Palermo – Delfini Vergine Marina

Real Calcio – Città di Campofelice.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") frontpage Fri, 08 Aug 2014 18:43:16 +0000
I probabili gironi delle messinesi nel prossimo campionato di Promozione. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2910:i-probabili-gironi-delle-messinesi-in-promozione&catid=173:201011&Itemid=599 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2910:i-probabili-gironi-delle-messinesi-in-promozione&catid=173:201011&Itemid=599 Il prossimo 5 luglio scade il termine ultimo per iscriversi ai vari campionati, completare eventuali fusioni o acquisire titoli sportivi. Solo dopo tale data si può avere un quadro più preciso sulle squadre che prenderanno parte alla stagione sportiva 2010/11. Una volta conosciuta la griglia degli iscritti, toccherà al Presidente della Figc Sicilia – Sandro Morgana -  l’arduo compito della compilazione dei gironi e successivamente dei calendari.

In attesa di quello che succederà dopo il 5 luglio, possiamo provare ad abbozzare i gironi B e C del prossimo campionato di Promozione.

Girone B: dove saranno inserite le 14 messinesi: Bagheria, Caltavuturo, Capaci, Capo d'Orlando, Casteldaccia, Ciappazzi, Collesano, Falcone, Gangi, Mazzarrà, Montemaggiore, Palermitana, Real Palermo, Sporting Arenella, S. Agata, Tiger.

Girone C: composto da 8 messinesi  Villafranca, Taormina, Trappitello, Garden Sport, Sportinsieme, Limina, Monforte, Torregrotta, più altre otto catanesi, ovvero, Riposto, S. Gregorio, Città di Acireale, Viagrande, Spar, Misterbianco, Gravina e Battiati.

Sono delle ipotesi, considerato che, dopo le iscrizioni, si avrà il quadro completo della situazione, in virtà di eventuali rinunce, fusioni e ripescaggi vari che potrebbero cambiare il volto dei gironi.

]]>
info@sportjonico.it (di "S. A.") frontpage Thu, 17 Jun 2010 20:01:35 +0000
Limina probabile sede pre-campionato per il Città di Messina. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2954:limina-probabile-sede-pre-campionato-per-il-citta-di-messina&catid=165:2009-10&Itemid=592 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2954:limina-probabile-sede-pre-campionato-per-il-citta-di-messina&catid=165:2009-10&Itemid=592 Si lavora a 360 gradi per costruire una struttura societaria in grado di rispettare i progetti annunciati. Sono molti i nodi da sciogliere per Benedetto Bottari che in questi giorni sta profondendo il massimo impegno.

Staff tecnico e medico: Oltre alla scelta dell'allenatore e dei suoi collaboratori, infatti, c'è da stabilire lo staff medico. In questo settore non ci dovrebbero essere stravolgimenti con la riconferma di Pietro Giorgianni e Ciccio Pietralito. Ancora da decifrare la posizione del preparatore atletico il prof. Lillino Tracuzzi e del preparatore dei portieri Pasquale Rando. Il loro futuro è legato, ovviamente, alla scelta dell'allenatore. È chiaro che se dovesse arrivare un tecnico con un proprio staff, la loro riconferma potrebbe vacillare.

Sede:C'è anche da definire la sede e la data della preparazione che, ovviamente, verranno fatte in sintonia con il nuovo tecnico. Anche se non è escluso come sede logistica Fondachelli (la località scelta lo scorso anno dal Camaro), mentre spunta l'ipotesi Limina che dispone di un ottimo impianto sportivo.

Data: La data non è stata ancora stabilita ma dovrebbe essere tra il 26 luglio e il 2 agosto. Una cosa è certa il 29 agosto ci sarà il debutto in Coppa Italia, il 12 settembre quello in campionato.

]]>
info@sportjonico.it (di "Lillo Puglia".) frontpage Mon, 05 Jul 2010 12:12:37 +0000
Mercato 2017: Tutte le trattative delle squadre Eccellenza - Girone B Sicilia. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=14642:mercato-2017-tutte-le-trattative-delle-squadre-eccellenza-girone-b-sicilia&catid=107:notizie-flash&Itemid=721 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=14642:mercato-2017-tutte-le-trattative-delle-squadre-eccellenza-girone-b-sicilia&catid=107:notizie-flash&Itemid=721

Tutte le trattative concluse per quanto riguarda le squadre del campionato di Eccellenza del Comitato Siculo del raggruppamento del Girone B, ovviamente ipotetico, in attesa anche delle iscrizioni e dei vari  ripescaggi.

Tutte le informazioni per quanto riguarda il campionato di Eccellenza stagione sportiva 2017-18: Società al via da 32 suddivise in due  gironi da 16.  Venerdi 21 Luglio alle ore 12.00 ultimo termine per la domanda d'iscrizione (5.830 la quota). Giovedi 3 Agosto ore 12, termine ultimo per ripescaggio. Inizio campionato domenica 10 Settembre. Mentre domenica 27 Agosto e domenica 3 Settembre turno di Coppa italia. Obbligo calciatore nato 1998 e uno 1999.

Aggiornato alla data di Sabato 26 Agosto 2017. Per  inviare comunicazioni a sportjonico@alice.it

ADRANO CALCIO - (ripescato)

Anno di Fondazione: 1922

Campo di Gioco: Stadio dell'Etna di Adrano.

Inizio Preparazione: 5 Agosto.

Presidente: Paolo Pinazzo

Direttore Sportivo: Salvo Vadalà.

Allenatore: Nicola Basile (dal Biancavilla). Vice: Fabio Cataffo. Preparatore dei portieri: Sergio Castorina.

Acquisti: Alessio Tabascio (p, '86 Atletico Catania), Antonino Lo Cascio (p, '99 Sporting Taormina), Davide Mistretta (p, '98 Città di Catania), Tuccio Leonardo (d, '98 Rocca di Caprileone), Marco Di Perna (d, '98 Acr Messina), Gaetano Teriaca (d, 87 Sebastiano Finocchiaro (d, '99 Città di Catania), Francesco Di Marco (d, '99 Città di Catania),  Alessio Reale (d, '92 Real Città di Paternò),  Vincenzo Terranova (d, Misterbianco), Nicola Stancampiano (d, Atletico Catania),  Francesco Di Marco (d, Città di Catania),  Giuseppe Santangelo (c, '99 Paternese), Simone Ancione (c, '90 Due Torri), Ferdinando Garrasi (c, '92 Real Città di Paternò), Antonino Lazzara (c, '98 Città di Catania), Simone Reale (c, '95 Belpasso), Giuseppe Spitaleri (c, '95 Atletico Catania), Agostino Gallo (c, Misterbianco), Maurizio Behrani (c, Misterbianco), Antonio Rubino (a, '92 Biancavilla), Emanuele Garozzo (a, Misterbianco), Vincenzo Battaglia (a, '97 Primavera Calcio Catania), Pietro Cavallaro (a, '00 Città di Catania), Giovanni Petrullo (a, '96 Biancavilla).

Cessioni: Giuseppe D'Arrigo (d, '95 Città di Ragusa), Sergio Guglielmino (d, '97).

Coppa Italia: 26 Agosto  Adrano - Biancavilla:      3 Settembre Biancavilla - Adrano:

Amichevoli:

30 Agosto - Adrano - Primavera Catania

23 Agosto - Adrano - Fc Motta:0-0

19 Agosto - Adrano - Sporting Viagrande:2-0 (Rubino e Garrasi).

12 Agosto - Adrano - Catania S. Pio X 1-1 ( 42' Rubino).

10 Agosto - Biancavilla - Adrano 6-0


ATLETICO CATANIA

Inizio Preparazione: 21 Agosto Campo Zia Lisa.

Presidente:

Allenatore:Antonio Richichi (confermato). Preparatore Atletico: Batticiotto.

Acquisti: Castiglia (c, Leonzio).

Cessioni: AlessioTabascio (p, '86 Adrano), Simone Trovato (d, Aci S. Antonio), Ernesto Vaccaro (d, '98 Aci S. Antonio), Francesco Cordova (c, Aci S. Antonio), Francesco Arena (c, Atletico Fiumefreddo), Abate (a, Catania S. Pio X), Santanna (c, Catania S. Pio X), Spitaleri (c, Adrano), Signorelli (a, Sporting Eubea), Vincenzo Donzuso (a, Aci S. Antonio)

Coppa Italia: 30  Agosto Atletico Catania - Real Aci, 3 Settembre Real Aci - Atletico Catania.

 

CALCIO  BIANCAVILLA

Inizio Preparazione: 27 Luglio a Villa delle Favare a Biancavilla.

Campo di gioco: Stadio “Raiti”

Presidente: Giuseppe Furnari.

Vicepresidente: Gaetano Sant'Elena.

Team Manager: Alfio Tirenni.

Direttore Generale: Giuseppe Leocata.

Direttore Sportivo: Alfredo Finocchiaro.

Allenatore: Gaspare Cacciola (Confermato). Viceallenatore: Mimmo Crisafulli. Preparatore dei portieri Carmelo Condorelli.  Preparatore Atletico: Giuseppe Privitera.

Acquisti: Gaetano Farò (p,’90 Siracusa), Oumar Diop (d, '91 Terranova Gela),  Antonio Orefice (d, Sicula Leonzio), Salvatore Maimone (d, '93 (Scordia), Cristiano Parisi (d, Acireale), Giuseppe Russo (c, '83 Siracusa),  Francesco Alosi (c, Pol. Castelbuono), Maximiliano Lucarelli (c,’94  Milazzo 1937), Fabio Messina (a, Sport Club Palazzolo), Simone Caruso (a, ’94 Pro Favara), Christian Scariolo (a, Città di S. Agata), Luca Reina (a, '99 Adrano Calcio), Placido Indelicato (a, prest. Catania Primavera), Luca Marullo (a, Palazzolo).

Cessioni: Vincenzo Colonna (p, 91 Giarre), Lucio Licciardello (), Sangiorgio (c, Canicatti), Antonio Rubino (a, '92 Adrano Calcio).

Coppa Italia: 26 Agosto Sporting Adrano Calcio - Biancavilla:  3 Settembre Biancavilla - Adrano:

Amichevoli:

23 Agosto: Biancavilla - Città di Mascalucia.

20 Agosto: Biancavilla - Catania S. Pio X: 3-2 (Maimone e doppietta di Scariolo)

13 Agosto - Trofeo Aircom: Biancavilla - Palazzolo:  Biancavilla - Siracusa: 0-1

10 Agosto: Biancavilla - Adrano: 6-0 (Maimone, Maimone, Scariolo, Nicolosi, Cariolo, Nicolosi)

5 Agosto: Biancavilla - Fc Motta: 6-0 (Scapellato, Lucarelli, Messina, Guastella, Belluso e Scariolo.

 

CALTAGIRONE CALCIO (ripescato).

Inizio Preparazione: 31 Luglio.

Stadio: Pino Bongiorno.

Presidente: Maurizio Gianquinta.

Vicepresidente: Fabio Amato.

Direttore Sportivo: Massimo Parisi.

Direttore Generale: Gesualdo Sortino.

Allenatore: Samunele Buoncompagni.

Acquisti: Francesco Italiano (d, '81 Nissa), Aldo Vitale (d, '96), Daniele Di Martino (d, 2000 Audax Poerio), Antonio Bevilacqua (c,'99 ), Salvatore Spadaro (c,'99 ), Italiano (d, Sport Club Nissa 1962), Davide Ascia (a, '89 Marina di Ragusa), Davide Floridia (a, '95 Acireale).

Cessioni:

Coppa Italia: 27 Agosto Caltagirone - Città di Ragusa:     3 Settembre Città di Ragusa - Caltagirone.

Amichevoli:

24 Agosto - Memorial Giovanni Bellavia: Caltagirone - Acireale: 2-3 ( 57' Bevilacqua, 70' Cocimano, 74' Ascia, 77' e 80' Testardi

20 Agosto: Marina di Ragusa - Caltagirone: 1-1 (Floridia su rigore).

13 Agosto: Caltagirone - Santa Croce: 6-3

10 Agosto: Catania Calcio - Caltagirone: 7-0


CAMARO (neopromosso).

Inizio Preparazione: 25 Luglio al Marullo di Bisconte.

Presidente: Antonio D’Arrigo

Direttore Sportivo: Pasquale Rando.

Allenatore: Antonio Alacqua (nuovo). ViceAllenaore: Filippo Romeo. Preparatore Atletico: Letterio Tracuzzi.

Acquisti: Ivan Mannino (p, ’95 Noto), Alfredo Giorgianni (p,'99 Merì),  Davide Pettinato (d, ’85 Acireale Calcio), Gianluca Gazzè (a, '94 Pistunina), Paolo Costa (c, '99 Terme Vigliatore), Angelo Falcone (c, 98 Torregrotta), Emanuele Muscarà ('00 c Messina Sud), Daniele Ancione (c, '83 Pianese), Roberto Assenzio (c, Sicula Leonzio), Michele Velardi (a, '98 Castrovillari), Daniele Pantano (a, '99 F24 Messina).

Cessioni: Giuseppe Bonasera (p, 02 Cosenza Calcio), Gledjan Duli (d, 03 Cosenza Calcio), Emanuele Di Bella (d, ’03 – Genoa FC), Roberto Ceccio (d, 2000 Città di Messina), Pa’ Keita (c, Pistunina), Filippo Maggio (a, 02 Cosenza Calcio), Fabio La Rocca (a, Messana), Ruben Colucci (a, Pistunina), Steven Lecefel (a, '86 Acireale)

Svincolati: Damiamo Sammatrice (p, '98 Adrano)

Coppa Italia: 27 Agosto Camaro - Pistunina, 3 Settembre Pistunina - Camaro

Amichevoli:

23 Agosto: Camaro - Messana: 3-0 (3' pt Al. Bonamonte, 29' pt Princi, 21' st Sturniolo.

19 Agosto: Camaro - Tirrenia: 2-2 (4' pt Paludetti (C), 9' st Bonamonte (C), 39' st Celaj (T), 45' st Laquidara (T).

12 Agosto. Camaro - Messina Sud: 3-0 (9' pt Assenzio, 31' pt Bonamonte, 36' st Brigandì).

5 Agosto: Camaro - Gescal: 2-1( 4' pt e 29' pt Pettinato (C), 22' st A. Florio (G).

 

CATANIA S.PIO X

Inizio Preparazione: 31 Luglio

Campo di gioco: Mascalucia

Presidente: Piero Doccula

Vicepresidente: Oscar Nicotra.

Team Manager: Alessandro Di Mauro.

Direttore Sportivo: Andrea Milazzo.

Allenatore: Carlo Platania. ViceAllenatore: Alfio Rubino. Preparatore dei portieri: Davide Iacuzza.

Acquisti: Tommaso Palermo (p,), Simone Finacchiaro (d, '98 Milazzo), Abdullah Abass (d,), Dario Lizio (d,), Nino Villani (d, ), Seby Sapienza (d,), angelo Pandolfo (d,), Francesco Gatto (c, Acireale), Andrea Mileti (c, ex Berretti Catania), Samuel Siak (c, 98 ), Giorgio Sapienza (c, Belpasso), Nuccio Garufi (c), Simone Platania (c,), Andrea Santanna (c,), Simone Abate (a,), Concetto Di Mauro (a,), Marco Inserra (a,), Giulio Costanzo (a, Città di Mascalucia), Francesco Albertini (S. Pio X).

Cessioni: Santo Privitera (c, '87 Città di S. Agata),  Agatino Chiavaro (d, Troina), Alessandro Scardaci (c, Aci S. Antonio), Rosario Miraglia (c, Milazzo 1937), Giuseppe Viglianisi (c, Paternò), Luca Barberi (a, Paternò), Furnò (a, Palazzolo), Giovanni Caputa (a, Giarre).

Coppa Italia: 27 Agosto Giarre - S. Pio X, 3 Settembre S. Pio X - Giarre.

Amichevoli:

20 Agosto Biancavilla - Catania S. Pio X: 3-2

12 Agosto S. Pio X - Sporting Adrano: 1-0 (Simone Abate).

 

CITTA’ DI MESSINA (neopromossa).

Inizio Preparazione: 25 Luglio

Presidente: Maurizio Lo Re

Vicepresidente: Michele Lo re

Team Manager: Gaetano La Versa

Direttore Sportivo: Angelo Alessandro

Allenatore: Giuseppe Furnari ( nuovo dal Camaro).  Vice: Gigi D’Alessandro (confermato).  Preparatore dei portieri: Alessandro Anastasi (nuovo).

Acquisti: Dino Billè (p, '86 Gescal),Antonio Tiano (d, '98 prestito Pistunina), Daniele Porcino (d, '98 Milazzo), Roberto Ceccio (d, 2000 Camaro), Nicolò Arizzi (d, 1999 Milazzo), Giuseppe Costa (c, '95 Milazzo), Fabrizio Mazzullo (c, '93 Torregrotta),  Andrea D'Angelo (c, '95 prestito Santagiolese), Francesco Calcagno (c, '92 Sporting Taormina), Rosario Rasà (a,'91  Milazzo), Francesco La Corte (a, '93 Torregrotta), Francesco Di Stefano (a, 1999 prestito Atletico Messina), Gaetano Mastroieni (a '88 svincolato), Antonio Genovese (a, '97 - Milazzo).

Cessioni: Manuel Mannino (d, 2000 Messana), Gaetano Florio (c, ’99 Gescal), Pietro Rizzo (c, ’99 Gescal), Alessio Mento (c, Pistunina), Anthony Arena (a, '00 Messana), Davide Arigò (a, Jonica).

Svincolati: Mauro Simoni (p, ’96),  Ivan Matteo Cordima (d, ’93), Salvatore Balastro (c, ’89),  Vincenzo  Scarantino, Daniele Todaro, Giuseppe Cammaroto, Gaetano Bonfiglio.

Coppa Italia: 27 Agosto Città di S. Agata - Città di Messina, 3 Settembre Città di Messina Città di S. Agata.

Amichevoli:

24 Agosto: Città di Messina - Messina Sud: 7-1 (doppietta di Genovese, Cardia, Salvatore Leo, Rasà, Mastroieni e La Corte, per gli ospiti Velardi).

19 Agosto: Città di Messina - Jonica: 3-0 (Rasà e Quintoni nel primo tempo, Di Vincenzo nella ripresa).

13 Agosto: Città di Messina - Messana: 4-2 (Ginagò, Escobar, Genovese e Cardia. Per gli ospiti Ingemi e Spadaro.

10 Agosto: Città di Messina - Real Rometta:6-0 (Mastroieni, Codagnone, Libro, Di Vincenzo (doppietta), Antonio Genovese

 

CITTA ' DI RAGUSA (ripescato)

Inizio Preparazione:

Campo di gioco: Aldo Campo.

Presidente: Giovanni Vitale.

Direttore Sportivo: Franco Pluchino.

Allenatore: Filippo Raciti.

Acquisti: Armando Di Martino (p, Licata), Giuseppe D'Arrigò (d,'95 Paternò), Francesco Gennaro (d, '97 Marsala), Matias Ferraro (c, '96 Nissa), Francesco Russo (a,96 Sancataldese), Luca Zagara (a,'92 Marsala), Giovanni Grazioso (a, '95 Città di Catania).

Coppa Italia: 27 Agosto Caltagirone - Città di Ragusa, 3 Settembre Città di Ragusa - Caltagirone.

Amichevoli:

20 Agosto: Santa Croce - Città di Ragusa: 2-1 (16' Leone, 20' Scudera, 22' Rimmaudo).

18 Agosto: Città di Ragusa - New Modica


CITTA’ DI SANT’AGATA

Presidente: Bernardo Paratore.

Inizio Preparazione: 24 Luglio 2017

Presidente: Berardo Paratore.

Direttore Generale: Ettore Meli.

Allenatore: Massimo Formisano (Nuovo – Dattilo). Vice: Giuseppe Scafidi.

Acquisti: Giovanni Inferrera (p. Igea Virtus), Mario Russo (d, Troina), Santo Privitera (c '87 Catania S. Pio X)Toni Fogliani (c ' 99 Sinagra), Claudio Calafiore (c, Sancataldese), Salvatore Romeo (a, Troina), Antonio Isgrò (a, Igea Virtus), Gabriele Segreto (Gela), Simone Scaffidi (Rocca di Caprileone.

Cessioni: Christian Scariolo (a, Biancavilla Calcio).

Svincolati: Rosario Aleo, Antonio Antoci,  Riccardo Barberi, Giacomo Cacciato, Giorgio Cicirello, Giuseppe Ficarra, Antonino Frisenda, Gabriele Galati, Marco Ingrassia, Mariano Leo, Antonino Longo, Mattia Protopapa, Francesco Sciotto, Matteo Serio.

Coppa Italia: 27 Agosto Città di S. Agata - Città di Messina, 3 Settembre Città di Messina - Città di S. Agata.

Amichevoli:

19 Agosto: Città di S. Agata - Santagiolese 1-0)  (15' Cicirello).

13 Agosto. Città di S. Agata - Santangiolese 2-0 (Mincica e Cicirello).

10 Agosto: Città di S. Agata - Terme Vigliatore 3-1 (Cicirello, Mincica, Calafiore, D'Anna).

5 Agosto: Città di S. Agata - Geraci: 2-1 (Mincica, Salerno, Russo).


CITTA' DI ROSOLINI

Inizio Preparazione: 9 Agosto.

Presidente:

Direttore Sportivo: Fabio Cavallo

Allenatore: Serafino Natale

Acquisti:

Cessioni: Riela (c,fp Sicula Leonzio), Andrea Mangiagli (a, Calcio Avola), Martinez e Germano (a).

Coppa Italia: 27 Agosto Città di Rosolini - Calcio Avola, 3 Settembre Calcio Avola - Città di Rosolini.

Amichevoli:

19 Agosto: Città di Rosolini - Floridia: 1-0 (Gozzo).

CITTA’ DI SCORDIA

Campo Sportivo: Contrada Fico.

Inizio Preparazione: 7 Agosto

Presidente: Rosario Gallo.

Vicepresidente: Luciano Buonapasqua.

Direttore Generale: Dario Antonucci.

Direttore Sportivo: Vittorio Strianese.

Allenatore: Andrea Pensabene (Nuovo).

Acquisti: Giuseppe Santangelo 8d, '99 Maceratese), Gerlando Russello (d, '87 Nissa), Angelo D'Angelo ('87 Castrovillari), Matteo Netsticò (d, '98 Catanzaro), Marco Campagna ('98 Catanzaro), Gabriele Talotta (c, '99 Catanzaro), Maurizio Nassi (a, Gela), Vincenzo Manfrè (a, '92 Riviera Marmi), Christian Desi (a, '97 Sancataldese)

Cessioni: Raimondi (d, Città di Gela), Alessio Mento (a, Pistunina), Vincenzo Manfrè .

Coppa Italia: 27 Agosto Paternò - Città di Scordia. 3 Settembre Città di Scordia - Paternò:

Amichevoli

23 Agosto: Città di Scordia - Sporting Priolo: 2-3 (Desi e Zumbo su rigore).

19 Agosto -  Città di Scordia - Berretti Sicula Leonzio: 5-1 (Desi (doppietta), Truglio,Talotta e Taormina.

10 Agosto Berretti Catania - Città di Scordia: 1-3

 

GIARRE

Campo Sportivo: Regionale di Giarre.

Presidente: Giulio Nirelli.

Direttore Sportivo:

Allenatore: Gaetano Mirto (nuovo). Preparatore dei portieri: Salvo Grasso. Preparatore Atletico: Simone Canino.

Acquisti: Vincenzo Colonna (p, '91 Biancavilla), Marco Spampinato (d, '99 Acireale), Samuele Villari (d, '00 Generazionesero Etnea), Francesco D'Arrigo (d, '84 Biancavilla), Roberto Miano (d,  Rocca di Caprileone), Salvatore Balastro (c, Città di Messina), Alessio Carrabino (c '00 Generazionesero Etnea),  Claudio Lamia (c, '84 Riviera Marmi),  Simone D'Arrigo, (c, '83 Milazzo), Giuseppe Gullì (a, '00 Generazionezero Etnea), Carbonaro (a, Real Città di Paternò), Giovanni Caputa (a, Pedara S. Pio X), Salvo Messina (a, '97 Dattilo)

Cessioni: Giovanni  Nicotra (p, ’95 Real Aci ), Rosario Patanè (d, Atletico Fiumefreddo), Rosario Patti (c, Atletico Fiumefreddo)

Svincolati: Alfredo Cavallaro

Coppa Italia: 27 Agosto Giarre - S. Piox, 3 Settembre S. Pio X - Giarre.

Amichevoli:

23 Agosto: Giarre - Berretti Catania: 3-2 ( Lamia, Caputa, Nirelli, Di Grazia e Filoia).

20 Agosto: Giarre - Giardini: 3-0 (Salvo Messina, Caputa e Leotta).

13 Agosto: Gela - Giarre: 4-0

10 Agosto: Giarre - Aci S. Antonio 11 (Sinito, Compagno).

6 Agosto: Troina - Giarre: 2-0

29 Luglio: Catania - Giarre: 7-1

 

PATERNO' CALCIO (ripescato). (Nasce dalla fusione del Real Città di Paternò e Paternese).

Stadio: Falcone - Borsellino.

Inizio Preparazione: 23 Luglio.

Presidente: Ivan Mazzamuto.

Team Manager: Aldo Bufalino.

Direttore Generale: Toni Pesce.

Direttore Sportivo: Anthony Vella.

Allenatore: Marco Coppa (nuovo). Collaboratori Davide Padalina e Gianluca Arciprete. Preparatore Portieri: Antonio Ferone.

Acquisti: Umberto Cirnigliaro (p, '91 Acireale), Alessio Gulisano (p, ' 96 Sporting Viagrande), Damiano Sammatrice (p,'98 Camaro), Cesare Favara (d, Acirelae), Alfio Chiavaro (d, '83 Sport Club Palazzolo), Orazio Urso (d, '91 Sporting Taormina), Marco Trovato (d, '92 Sporting Taormina), Gaetano Chiglien (d, '98 Sporting Viagrande), Fabio Laudani (d, '97 Pianese Toscana),Giovanni Spampinato ('96), Vincenzo Lavania (c, Belpasso), Giovanni Minutola (c, Real Paternò), Fabio Marletta (c' 89 Troina), Giuseppe Viglianisi (c, Catania S.Pio X), Alessio Emanuele (c, '82 Sporting Taormina), Giuseppe Santangelo (c, Paternese), Angelo Mascali (c, Calcio Biancavilla 1990) - Longhitano (c,  Paternese), Alessandro Randis (a, Sicula Leonzio), Stefano Frittitta (a, '89 Calcio Avola), Luca Barberi (a, Catania S. Pio X),  Simone Castelli (a, '95 Paternese),  Ousmani Krubaly (a, '98 Sicula Leonzio), Filippo Crino' (a, '88 Igea Virtus), Jonathan Gallo (a, '99 Sporting Taormina).

Cessioni: D'Arrigo (d, Citta di Ragusa), Caruso (c,  Citta di Ragusa), Lauria (d, Citta di Ragusa),  Carbonaro (a, Giarre 1946) 

Coppa Italia: 27 Agosto Paternò - Città di Scordia, 3 Settembre Città di Scordia - Paternò.

Amichevoli:

24 Agosto: Paternò . Atletico Fiumefreddo: 2-0 (Orazio Urso e A. Randis)

19 Agosto: Paternò - Carlentini: 7-1 (tripletta di Randis, Viglianisi, Alfio Chiavaro e doppietta di Castelli, per gli ospiti Davide Vadalà).

13 Agosto: Paternò - Sporting Priolo: 2-0 (Randis, Barberi)

26 Luglio - Catania Calcio - Paternò: 9-1 (Marletta).


PISTUNINA (ripescato)

Anno di Fondazione: 1966

Campo di gioco:

Inizio Preparazione: 3 Agosto (Centro Sportivo S. Margherita).

Presidente: Salvo Velardo.

Direttore Sportivo: Raimondo Mortelliti.

Allenatore: Enzo Raciti (nuovo). ViceAllenatore: Borgia. Preparatore Atletico: Roberto Casella. Preparatore dei portieri: Antonio Gambadoro).

Acquisti: Francesco Scarfì (d, Città di Messina), Gaetano Chiglien (d, '98), Francesco Maggioloti (c, '94 Jonica), Antonino Fonti (c, Cisliano), Patrick Sylla (c, '99), Pa’ Keita (c, Camaro), Marco Bonanno (c, Cariddi), Fabrizio Mazzullo (c, '93 Torregrotta), Damiano Lo Giudice (a, Pro Favara).Ruben Colucci (a, ' 99 Camaro), Alessio Mento (a, '92 Città di Scordia).

Cessioni: Davide Montaperto (p, ’99 Messina Sud), Davide Arena (d, Messana), Antonio Tiano (d, '98 prestito Città di Messina), Francesco Ingemi (d, Messana), Salvatore Cariolo (a, Real Rometta).

Coppa Italia: 26 Agosto Camaro - Pistunina, 3 Settembre Pistunina - Camaro.

Amichevoli:

24 Agosto:Pistunina - Messana

20 Agosto: Licata - Pistunina: 1-0 (Dama).

19 Agosto: Messina Sud - Pistunina: 2-6 (Graziano e Ruggeri, per il Pistunina Casella, Sergi, doppietta di Buscema, Gharthey su rig., Sylla.

18 Agosto: Pistunina - Gescal: 2-3 (Punzone-Lo Giudice, per gli ospiti doppietta di Trovato e Florio).

12 Agosto: Torregrotta - Pistunina: 3-6 (Sylla, doppietta Lo Giudice, Akrapovic, D'Angelo e Raciti. Per  doppietta di Sindoni su rigore, Sittinerisu rigore).


REAL ACI

Anno di Fondazione: 1976.

Campo di gioco: Comunale, V.le Regina Margherita, Acireale.

Presidente: Venerando Scuderi.

Direttore Sportivo: Giuseppe D'Anna.

Allenatore: Eugenio Seminara (confermato).

Acquisti: Giuseppe Mannino (p, '2000), Fabio Brancato (d, '98), Daniele Costa (c,), Antonio Messina (c), Giovanni Nicotra (p,'95  Giarre), Vincenzo Tornatore (d, Viagrande), Roberto Mazzamuto (c, '96 Viagrande), Drammeh Omar (a, Serie A Gambia).

Cessioni: Daniele Manca (a, Sporting Viagrande).

Coppa Italia: 30 Agosto Atletico Catania - Real Aci, 3 Settembre Real Aci - Atletico Catania.

Amichevoli:

20 Agosto: Real Aci - Misterbianco: 1-1 (Antonio Messina e Palazzolo).

17 Agosto: Real Aci - Giardini Naxos: 3-2 (doppietta di Costa e Febbraio).

 

REAL AVOLA

Inizio Preparazione: 10 Agosto al "Tenente Alfieri"

Campo di gioco: Scrofani Sallustro di Palazzolo (fino a Dicembre).

Presidente: Gaetano Cutrufo.

Direttore Sportivo: Concetto Papa

Allenatore: Saro Monaca.

Acquisti: Gianluca Scordino (p,),  Mattia Latino (p, Palazzolo), Massimo Nobile (d, Palazzolo), Fabio Parisi (d,), Davide Spugnetti (c, '97 Maceratese), Simone D'Arrigo (c, Tiger Brolo), Giuseppe Martines (c, Città di Rosolini), Luca Strano (a, Acireale), Alessio Costa (a,), Andrea Mangiagli (a,), Fabrizio Bonaventura.

Cessioni: Giuseppe Bonaccorso (a, Acireale), Di Peri (c, Paceco 1976), Stefano Frittita (a, Paternò Calcio).

Coppa Italia: 27 Agosto Città di Rosolini - Calcio Avola, 3 Settembre Calcio Avola - Città di Rosolini.

Amichevoli:

 

 



]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") frontpage Fri, 21 Jul 2017 10:45:16 +0000
Alessandro Moschella: Da giocatore ha vinto il "Torneo di Viareggio", oggi con il suo Casalvecchio è "Campione D'Inverno". http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15800:da-giocatore-ha-vinto-il-qtorneo-di-viareggioq-oggi-con-il-suo-casalvecchio-e-qcampione-dinverno-mister-alessandro-moschella&catid=203:lintervista-della-settimana&Itemid=693 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15800:da-giocatore-ha-vinto-il-qtorneo-di-viareggioq-oggi-con-il-suo-casalvecchio-e-qcampione-dinverno-mister-alessandro-moschella&catid=203:lintervista-della-settimana&Itemid=693 Il personaggio che questa settimana vi voglio presentare, è un ragazzo classe ’87 come tutti “innamorato” del pallone, come tutti il suo sogno un giorno era quello di giocare in un grande club, calpestare i campi della Serie A, diciamo che lui per certi versi tutto questo lo ha “coccolato” per ben nove anni ha indossato la maglia di un club storico che nel suo palmares conta ben sei scudetti, oltre ad avere in bacheca una Coppa Italia.

Lui ancora giovanissimo nel Febbraio 2007 vince il Torneo di Viareggio che veste rossoblù dopo 42 anni superando in finale 2-1 la Roma, mentre nel 2005 si deve arrendere alla Juventus per 2-0.  Vive l’emozione delle due promozioni dalla Serie C alla Serie A , ancora giovane, ma spesso veniva aggregato “alla prima squadra.

Il suo destino sembrava segnato, dimenticavo il suo ruolo era centrocampista, la su maglia la n. 16, invece sul più bello………..quel ragazzino partito con tanta voglia, con tanto entusiasmo è tanta voglia di “sfondare” dalla sua Casalvecchio, un paese di poco meno di mille abitanti in provincia di Messina, riempiva tutte le sue speranze in una grande città del Nord, in una regione la Liguria ad indossare una maglia prestigiosa quella del Genoa Calcio: facendo tutta la trafila dalle Giovanili fino alla Primavera, ed avere avuto anche l’onore portare al braccio la fascia di capitano.

A 21 anni il suo sogno svanisce definitivamente…..il suo ginocchio gli ha giocato un brutto scherzo (per due volte rottura del crociato con il collaterale, interventi alla cartilagine, non bastava tutto questo la “rottura dei menischi” e problemi anche alla rotula), tre anni da 18 a 21 anni in cui questo giovane casalvetino ha lottato con tutte le sue forze alla fine si è dovuto arrendere….………adesso questo ragazzo ha raggiunto le 30 primavere, è fa l’allenatore della squadra del suo paese il Casalvecchio Siculo che sta disputando il campionato di Terza Categoria con numeri da record: Campione d’Inverno con tre giornate d’anticipo, guida la classifica con 10 punti di vantaggio sulle immediate inseguitrici.

Una premessa lunga ma doverosa verso un ragazzo che fa della sua umiltà e sacrificio la sua arma segreta, non ama apparire, molto riservato e pacato, stiamo parlando di Alessandro Moschella da giocatore centrocampista del Genoa, oggi allenatore del Casalvecchio Siculo

Mister le vorrei fare tante domande, dopo tanto tempo ho il piacere di fare una chiacchierata con un allenatore, oltre che una persona molto obiettiva ma soprattutto competente? “Grazie per lo spazio che mi dedichi è un piacere essere intervistato da te e  grazie per le belle parole nei miei confronti come sai cerco di dare il massimo per il Casalvecchio”.

La prima domanda è d’obbligo, il Casalvecchio con diverse giornate di anticipo si è laureato “Campione D’Inverno”, un titolo platonico, ma fa sempre piacere “essere primi” anche se siano al giro di boa? “Abbiamo chiuso il girone di andata primi in classifica cercando di esprimere un buon calcio ed in alcuni momenti ci siamo riusciti davvero alla grande speriamo di continuare fino alla fine per poter festeggiare il titolo ....in qualsiasi momento della stagione è bello essere primi non solo al giro di boa”.

Lei è un giovane allenatore sinceramente parlando come fai a gestire una rosa di oltre 30 giocatori, diversi hanno militato in categorie superiori, in un campionato di Terza Categoria. Ci può svelare la ricetta se esiste, una ricetta di gestione di una rosa ? “Sono felice di poter fare un esperienza con questa rosa di calciatori ed amici,  non ci sono segreti per gestire tanti ragazzi penso che essere se stessi dire le cose come stanno e far capire che in una squadra tutti sono importanti sia il concetto base per andare avanti, poi ci sono anche momenti difficili che possiamo superare insieme.”

Forse riesce a gestire un gruppo,  oltre che da giocatori molto sono amici, al riguardo le è servita l’esperienza maturata da giocatore nella Primavera del Genoa? “L’esperienza vissuta a Genoa mi è servita molto sia per questa esperienza con il Casalvecchio che nella vita in generale. Ho avuto la fortuna di poter fare a Genoa tutta la trafila dalle Giovanili fino alla Primavera ed anche prima squadra.  Ho vissuto le finali del Viareggio di cui una  vinta ed una persa, ho avuto la fortuna di far parte del gruppo prima squadra che ha fatto due promozioni dalla C alla B e dalla B alla A... diciamo che tutto ciò mi ha fatto crescere dal lato umano e calcistico quindi un pochino la mia piccola storia  calcistica mi aiuta con i miei ragazzi del Casalvecchio”.

Ho toccato un periodo della sua vita (16-18 anni), un giovane che si vede spalancare le porte di un blasonato club professionistico della Serie A, il Genoa, davanti a lei si prospettava un futuro roseo, cosa ricorda degli anni vissuti in Liguria? “A Genova con il Genoa ho passato 9 anni bellissimi, sono partito giovanissimo rincorrendo il mio sogno diventare calciatore e pian pianino ero sulla strada giusta,  sul campo mi conquistavo il mio posto e per tanti anni ho avuto la fortuna di poter fare il capitano della squadra più vecchia d’Italia il Genoa per me era davvero un onore farlo ... ricordi belli ma dolorosi.”

Bei ricordi sicuramente, poi è arrivata la doccia fredda dell’infortunio al ginocchio? “Doccia fredda anzi freddissima perché non mi aspettavo di poter avere  un infortunio del genere che mi ha portato dai 18 a 21 anni ad affrontare più interventi al ginocchio e quindi a frenare il mio sogno”

Prima di approdare al Casalvecchio, hai messo la tua esperienza , la tua passione a disposizione dei giovani, iniziando il rapporto con la Scuola Calcio dell’Akron Savoca? “Quando sono tornato da Genova pensavo che io e il calcio non dovevamo avere più rapporti, quindi avevo deciso di abbandonare questo sport, ma come tu ben sai caro mimmo non è mica facile e il mio caro amico Nico Rovito mi ha convinto a far parte del gruppo Akron Savoca facendomi scoprire la passione di stare a contatto con i bimbi e poter trasmettere a loro quello che io avevo imparato calcisticamente ... una bella esperienza !!!!”

Alessandro  ti faccio un nome Cosimo Cicala: Alessandro devi allenare la squadra del nostro paese…..ha usato più o meno queste parole per convincerti a sposare il progetto? “Cosimo cicala oltre che essere il Presidente del Casalvecchio è un amico, un ragazzo davvero eccezionale che mi ha chiesto con le parole che hai detto tu di allenare questa squadra. Ringrazio tutta la dirigenza che mi ha voluto ragazzi davvero bravi che hanno riportato il calcio a Casalvecchio dopo tanti anni di buio.”

La prima stagione è stata di assestamento, quella in corsa programmata per il traguardo della promozione in mese di Maggio? “La scorsa stagione è stata una stagione ricca di sorprese,  una squadra creata con molti ragazzi che si avvicinavano per la prima volta in un campo a 11 e altri che erano fermi ai box da anni per via di tanti infortuni. Ma devo dire che dal mio punto di vista è stata una bella stagione dove abbiamo sfiorato più volte i play off sapendo di aver fatto più di quanto potevamo fare, mentre quest’anno siamo partiti più convinti e con qualche rinforzo in più quindi con l’ obiettivo play off e che invece per ora ci vede in testa alla classifica”.

Coach Moschella, mi trovi un difetto in questo Casalvecchio “Campione D’Inverno”? “Siamo una squadra piena di difetti magari ne avessimo solo uno”.

Ultima domanda con il solito gioco della torre, un po’ diversa da solito:ci sono tre persone: Cosimo Cicala amico, Cosimo Cicala Presidente, Cosimo Cicala giocatore-capitano, qual’è persona butterrebbe dalla torre, ovviamente la motivazione? “ Risata generale….qualche secondo di silenzio…. “Mi spiazzi con questo giochetto……Cosimo Cicala è la torre…”

Allora mister siamo alla fine della nostra chiacchierata……”se mi permetti vorrei ringraziare la società Casalvecchio perché mettono me e i calciatori in condizioni per poter lavorare al meglio. Ringrazio i Warrios, i nostri tifosi che sono il 12 uomo in campo ...tifo così in Terza Categoria non si vede, infine ringrazio i miei calciatori per i sacrifici che fanno e poi ringrazio te  la chiacchierata fatta”.


]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") frontpage Wed, 07 Feb 2018 21:21:08 +0000
I tempi supplementari regalano la salvezza al Trecastagni, retrocede il Torregrotta. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16187:i-tempi-supplementari-regalano-la-salvezza-al-trecastagni-retrocede-il-torregrotta&catid=86:promozione&Itemid=352 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16187:i-tempi-supplementari-regalano-la-salvezza-al-trecastagni-retrocede-il-torregrotta&catid=86:promozione&Itemid=352 Ci sono voluti oltre 120 minuti allo Sporting Trecastagni per poter esplodere in un urlo liberatorio al triplice fischio dell’arbitro che ha sancito la permanenza in Promozione. Al “La Carlina” il playout del girone C disputato tra le mura amiche contro il Torregrotta ha sorriso alla formazione allenata da Giovanni Pappalardo che ha rischiato, però, di complicarsi la vita.

Primo Tempo: Dopo appena 120 secondi De Carlo calcia di destro di poco a lato. Al 19’ tiro centrale dalla distanza di Flavio Boccaccio. Si vedono gli ospiti al 24’ con Isgrò che penetra in area dalla sinistra ma il suo diagonale viene respinto ottimamente in angolo di piede dal giovane classe 99 Zannini. L’incontro si sblocca al 31’ con Gennaro che sfrutta a pieno un traversone da centrocampo di Sgarlato e manda sul palo opposto a Vinci gonfiando la rete. Passano appena cinque minuti e raddoppia De Carlo raccogliendo un cross da sinistra di Riolo sporcato dalla difesa.

Secondo Tempo: Nella ripresa il Trecastagni sfiora più volte il tris. Al 2’ Behrami impegna Vinci in angolo. Sugli sviluppi del corner ancora l’estremo difensore del Torregrotta si oppone a Finocchiaro da distanza ravvicinata. Al minuto 8 ancora Finocchiaro non inquadra lo specchio della porta.

La punizione di Sittineri al 10’ è troppo telefonata e facile preda di Zannini. Al 12’ l’episodio che riapre la gara: errore in disimpegno difensivo di Gennaro che tocca di petto al suo portiere che non capisce l’intenzione e permette ad Aricò di segnare indisturbato accorciando le distanze. La rimonta si completa al 28’ con Isgrò che spedisce in rete un cross da destra di Sittineri. Al 36’ Flavio Boccaccio calcia incredibilmente a lato da buona posizione mentre a tempo scaduto Manzella manda a fil di palo un angolo del solito Sittineri.

I tempi supplementari non cambieranno più il risultato.

“E’ andata bene – commenta mister Pappalardo – nonostante sia stata una partita sofferta. I nostri errori difensivi hanno fatto parte purtroppo di tutta la stagione. Abbiamo sempre fatto noi le partite, soprattutto in casa, e gli avversari hanno segnato sulle nostre disattenzioni e ingenuità. In questa rosa ci sono ben otto ragazzi di Trecastagni che hanno contribuito alla salvezza con orgoglio. Mi ritengo anche io trecastagnese d’adozione perché sono 30 anni che frequento questo paese, sette anni sono stato calciatore e anche capitano di questa squadra. Da sette sono rientrato in società avendo fatto tutta la trafila delle giovanili finché il presidente non mi ha fatto il regalo di gestire la prima squadra per saldare un debito che avevo con questa cittadinanza dato che non ero riuscito a centrare la Promozione da giocatore. Abbiamo la squadra più giovane del campionato con una media di 23 anni e alla luce del risultato possiamo benissimo dire di avere in mano l’organico del futuro”.

“E’ stata una stagione a fasi alterne – afferma il presidente Tringali – il campionato è stato veramente lungo e in questo spareggio c’è la sintesi di tutto quello che abbiamo passato. Il girone di andata ci vedeva proiettati verso una salvezza più facile e invece abbiamo dovuto lottare fino all’ultimo. Ci siamo salvati con i nostri mezzi e purtroppo contro una delle società più sportive in assoluto che non meritava di disputare il playout. La nostra supremazia si è vista in campo, abbiamo sciupato diverse occasioni sul 2-0 e non ci sarebbe stata storia in quel caso. Per il futuro punteremo sui tanti giovani in rosa ma faremo qualche innesto che ci consentirà una maggiore tranquillità. Un plauso a mister Giovanni Pappalardo, persona corretta, seria e preparata, che ha svolto la sua carriera da allenatore quasi sempre qui a Trecastagni e oggi vedere giocare i suoi ragazzi credo sia stato motivo di orgoglio doppio. Far crescere ancora di più questi ragazzi in queste categorie è il nostro obiettivo da portare avanti”.

SPORTING TRECASTAGNI    2          TORREGROTTA    2          d.t.s.

Marcatori: 31’ pt Gennaro, 36’ pt De Carlo, 12’ st Aricò, 28’ st Isgrò

Trecastagni: Zannini, De Carlo (29’ st Ragonese), Gennaro, Behrami, A. Pappalardo, Russo, Cunsolo, F. Boccaccio, Sgarlato (42’ st Di Mauro), Finocchiaro (9’ st Pavone), Riolo. A disposizione: Nasisi, Marzà, S. Pappalardo, F. Boccaccio. All. Pappalardo

Torregrotta: Vinci, Mondo, Manzella, La Spada (4’ sts Antonazzo), Di Stefano, Giorgianni, Aricò, Mamone, Isgrò, Cannistrà, Sittineri. A disposizione: Foti, Cuttone, Gambino, Merlino, Di Pietro, Caselli. All. Borelli (squal.)

Arbitro: Franzò di Siracusa; assistenti Chichi e Ciacia di Palermo

Note: espulso mister Pappalardo (ST) al 17’ pts

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà") frontpage Sun, 29 Apr 2018 22:01:36 +0000
Tavilla fa gol, sfuma a 5' dalla fine il "sogno" della Valdinisi: Spadaro porta in "Promozione" l'Aci S. Filippo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16203:tavilla-fa-gol-sfuma-a-5-dalla-fine-il-qsognoq-della-valdinisi-spadaro-porta-in-qpromozioneq-laci-s-filippo&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16203:tavilla-fa-gol-sfuma-a-5-dalla-fine-il-qsognoq-della-valdinisi-spadaro-porta-in-qpromozioneq-laci-s-filippo&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Al Nino Bottino di Acicatena è grande festa al triplice fischio del direttore di gara per l’Aci San Filippo che è riuscito nell’impresa di centrare il salto in Promozione. Nella finale playoff del girone E di Prima categoria dopo 120 minuti di sofferenza l’undici allenato da Marco Costa, in virtù del pareggio contro il Valdinisi, ha usufruito della migliore posizione di classifica facendo impazzire di gioia i propri tifosi. Alla formazione del prossimo neo mister Parisi (in bocca al lupo per il conseguimento del patentino) non è bastato trovarsi in vantaggio e in superiorità numerica per riuscire a piegare gli avversari.

Primo Tempo: La prima occasione dell’incontro arriva al 9’ sull’asse Briguglio Antonino crossa da destra per Ivan che angola troppo il destro facendo finire la sfera addirittura in fallo laterale. Rispondono i padroni di casa due minuti dopo con un tiro telefonato di Anastasi. Al 16’ è Tavilla ad impegnare centralmente Messina. Occasionissima al 20’ sui piedi del solito Anastasi che, lanciato dalle retrovie, effettua un tocco sotto sull’uscita di Papale che finisce di poco a lato.

Il match si sblocca al 25’: azione corale del Valdinisi condotta a destra da Ivan Briguglio che serve dalla parte opposta Sterrantino il quale rimette in mezzo pescando Tavilla abile a centrare l’angolo scoperto. Al 36’ Papale allontana di pugni un corner a giro di Piuma. Un minuto più tardi un’azione offensiva ospite si conclude senza che nessuno riesca ad intervenire davanti la porta. A tempo scaduto un tiro sbilenco di Anastasi da buona posizione, su rimessa laterale di Sterrantino, chiude la prima frazione.

Secondo Tempo: Nella ripresa gli uomini di Parisi hanno la possibilità di raddoppiare dopo soli 120 secondi con Principato in volata che viene murato dal piede di Messina. L’espulsione di Arena al 29’ sembra compromettere definitivamente la gara dei sanfilippesi ma non sarà così. Al 33’ punizione alta di Lupo. Un minuto dopo intervento basso di Papale sulla conclusione in diagonale di Anastasi. Al minuto 37 Pistorio su punizione mette in mezzo un pallone ma la difesa spazza via. I

A 5' dalla fine il pareggio dell'Aci S. Filippo: Il forcing viene premiato al 40’ con il gol del pareggio firmato dal neo entrato Spadaro che manda nell’angolo lontano di opportunismo beffando il portiere in uscita. Al 44’ Lupo tenta di evitare i supplementari ma vola Papale con la mano aperta a salvare i suoi. Nell’extra time non accadrà nulla tranne un tentativo in rovesciata di Gaeta alto sulla traversa.

“Il nostro campionato sarebbe dovuto finire un paio di settimane prima – commenta a fine gara mister Costa – infatti il calcio ci insegna che non bisogna mai mollare. Noi abbiamo pensato di essere già arrivati in Promozione sottovalutando la situazione ma alla fine abbiamo raggiunto l’obiettivo nonostante le tante sofferenze. Faccio i complimenti ad un caparbio Valdinisi ma soprattutto ai miei ragazzi.

Pareggiare in dieci uomini e poi arrivare ai supplementari non è facile, devo fare un plauso a loro nonostante non sia stata una delle migliori partite della nostra stagione. Avevamo abituato i tifosi a vederci giocare in modo diverso, oggi si trattava di una partita con una storia a sé e in queste situazioni quello che conta è ottenere il risultato sperato. La Promozione è meritata e lo dimostrano i 60 punti che abbiamo conquistato in campionato.

Ci godiamo il salto di categoria che dedico al direttore sportivo Gabriele Orofino e al presidente Gaetano Giannetto che hanno creduto in me e nel progetto biennale che avevamo preparato facendo grossi sacrifici. L’anno prossimo, qualora la società vorrà, potremo fare qualcosa di ancora più bello e importante”.

ACI SAN FILIPPO    1          VALDINISI    1 dopo i tempi supplementari

Marcatori: 25’ pt Tavilla, 40’ st Spadaro

Aci San Filippo: Messina, Jelo, Castro, Pistorio, Lagona, Pezza, Arena, Grimaldi, Anastasi, Lupo, Piuma [9’ st Spadaro (50’ st D’Amico) ]. A disposizione: Caruso, Infantino, Portale. All. Costa

Valdinisi: Papale, Lombardo (14’ st Di Bartolo), Sterrantino, Speranza (22’ st Mento), Gaeta (6’ sts Pania), Riposo, G. Briguglio, Costanzo, Principato, Tavilla (28’ st Repici), A. Briguglio. A disposizione: A. Triolo, Lo Giudice, L. Triolo. All. Parisi

Arbitro: Franzò di Siracusa; assistenti Di Dio e Scannella di Caltanissetta

Note: espulso al 29’ st Arena (A) per fallo di reazione


]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) frontpage Mon, 07 May 2018 05:27:39 +0000
Marco Calì sale sull'ottovolante: con la maglia della Nike Giardini vince il suo "ottavo campionato" con un record particolare....." http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16213:marco-cali-sale-sullottovolante-con-la-maglia-della-nike-giardini-vince-il-suo-qottavo-campionatoq-con-un-record-particolareq&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16213:marco-cali-sale-sullottovolante-con-la-maglia-della-nike-giardini-vince-il-suo-qottavo-campionatoq-con-un-record-particolareq&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 “Re Leone” con il suo numero 32 colpisce ancora una volta, mette nella propria bacheca l’ennesimo campionato vinto, l’ultimo in ordine di tempo è arrivato due settimane fa con la maglia gialloblù della Nike Club Giardini.

Un successo arrivato nella sua Giardini, quindi dal sapore particolare vincere con la maglia del proprio paese dà emozioni indescrivibili, per lui è la terza volta che vince con “adosso” una maglia giardinese, forse è un record: per un giardinese vincere tre campionati con tre maglie diverse che rappresentano tre colori sociali di tre Società (Giardini Naxos, Sporting Club Giardini e Nike Giardini)  in determinati periodi della sua carriera da giocatore,  è il massimo per un atleta dalla mentalità vincente che non si esalta per le vittorie, ma non si deprime per le sconfitte, perché nel suo DNA scorre un’unica parola “vincere” al di là della categoria.

Stiamo parlando di Marco Calì che nella doppia veste di giocatore-capitano, nonché se lo possiamo dire ha agito in estate credendo fortemente nel progetto sposato insieme al Presidente Tino Sturiale e Alessandro Trimarchi, nelle vesti di “direttore sportivo” ha scritto un’altra pagina sportiva alla sua formidabile carriera sportiva determinata da numerosi “gol” oltre 220 che hanno fatto gioire i tifosi dalla sua Giardini, a Gaggi, a Trappitello ancora giovanissimo ha avuto l’onore di giocare come lui lo chiama “il maestro Graziano Peri”, Letojanni e Agostiniana, da tutto questo percorso nasce il nomignolo di “Re Leone” che mette il proprio sigillo alla stagione sportiva 2017-18 vincendo il campionato di Seconda Categoria con la maglia della Nike Giardini.

Diamo subito i primi numeri: con la Nike quanti campionati hai messo nel tuo palmares? “E’ l’ottava promozione in carriera, forse la più sudata ,perché impegnato doppiamente sia in campo che fuori”.

Diversi campionati vinti: ci puoi ricordare le squadre? “Giardini Naxos, Desport Gaggi, tre con il Trappitello, Città di Letojanni, Sporting Club Giardini  e Nike Club Giardini, ma anche tante finalissime play-off perse (ben 6) le ultime due dolorosissime con la maglia del Linguaglossa”.

Ovviamente ognuno ti ha lasciato un ricordo particolare? “Ovviamente si, quando si vince un campionato a prescindere dalla categoria l’emozione è sempre forte, perché vincere non è mai facile, poi in ogni piazza il sapore è particolare, perché ha la propria storia e tradizione, sicuramente quella che ricordo con piacere è il salto ottenuto in Promozione con il Trappitello, squadra di uomini veri e guidati da un vero guru quale Giancarlo Fichera”

Parliamo del campionato appena vinto.....un emozione particolare per te? “Sicuramente un’emozione unica, perché vincere nel proprio paese ha un sapore diverso, poi non era facile, perché il girone era tosto, però noi abbiamo dimostrato di avere più fame, il merito è di tutti i componenti della rosa , perché ognuno ha dato un contributo per questa vittoria”.

Questa vittoria rispetto alle altre ti ha visto nella doppia veste di capitano se possiamo dire artefice del progetto Nike iniziato in estate? “Innanzitutto ringrazio la società perché si è fidata di me, mi ha dato carta bianca su tutto, con Alessandro Trimarchi abbiamo scelto Andrea Cerra come allenatore, ed ogni giocatore nessuno escluso è stato voluto da noi, ci abbiamo sempre creduto, mai mollato, ed alla  fine il lavoro ha dato i suoi frutti.”

Da capitano.... hai preso per mano i tuoi ragazzi nel momento più difficile della stagione? “Diciamo che ci siamo presi per mano tutti insieme, perché solo noi sappiamo cosa abbiamo passato, ad inizio dicembre, però abbiamo azzerato tutto e siamo ripartiti più forti di prima, onorato di essere il capitano di un gruppo così , che prima di giocatori reputo amici.”

Quando si vince il merito è di tutti, ma se permetti mister Andrea Cerra  merita particolare menzione? “Il mister è colui che ci mette la faccia sempre o si vince o si perde, stavolta va osannato non solo per la bravura che ha dimostrato , ma perché a 32 anni si è dimostrato capace e competente, smentendo gli scettici che nutrivano dei dubbi”.

Tu come giocatore e Andrea Cerra come mister avete vissuto una bella esperienza a Linguaglossa con la delusione che tutti sappiano.....Giardini é stata una scommessa vincente? “Diciamo che è nato tutto da lì, Linguaglossa un paese che porto sempre nel cuore, perché in due anni insieme abbiamo perso due finalissime playoff, quindi non era facile, abbiamo scommesso insieme su Giardini, ci abbiamo messo sempre la faccia nei momenti brutti e belli, adesso ci godiamo la vittoria.”

Tutto sommato la stagione con la maglia del Nike e stata positiva al di là della vittoria del campionato? “E’ stata una stagione positiva, perché ricordiamo che siamo partiti da zero, società, allenatore con una  squadra nuova, quindi diciamo che è stato fatto un piccolo miracolo sportivo, la cosa che mi ha fatto piacere è aver richiamato un po’ di giardinesi al campo, oltretutto visto che la rosa è composta al 90% da gente locale”.

A proposito la prossima stagione indosserai la maglia della Nike? “Al momento non ci penso, ho staccato la spina perché per me è stata una stagione logorante a livello mentale, il 30 giugno sarò svincolato, quindi ascolterò tutte le proposte, ovviamente la Nike avrà la priorità, però solo con un progetto a vincere, è che migliori gli errori passati, perché a me sinceramente non importa la categoria, gioco solo per vincere, alla fine posso anche perdere ma solo dopo aver dato tutto me stesso, quindi per adesso meritato relax mentale”.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") frontpage Wed, 09 May 2018 10:37:24 +0000
Sfuma il sogno "Coppa Trinacria" per il Barracca: Sturiale e Cicala illudono poi il San Vito prende il largo (13-2) http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16255:sfuma-il-sogno-qcoppa-trinacriaq-per-il-barracca-sturiale-e-cicala-illudono-poi-il-san-vito-prende-il-largo-13-2&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16255:sfuma-il-sogno-qcoppa-trinacriaq-per-il-barracca-sturiale-e-cicala-illudono-poi-il-san-vito-prende-il-largo-13-2&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Il Barracca non compie l’impresa in quel di San Vito Lo Capo nella terza gara della fase regionale della Coppa Trinacria di calcio a 5 riservata alle compagini del campionato di Serie D.

Ad alzare al cielo il “Trofeo” sono stati i biancoazzurri di San Vito Lo Capo grazie alla miglior differenza reti nei confronti del Futsal Giarre, entrambe le squadre hanno conquistato quattro punti, +11 per i biancoazzurri di mister Barraco e +9 per gli etnei, due gol di differenza che ha permesso ai trapanesi di aggiudicarsi la manifestazione che vale anche l’accesso al prossimo campionato di Serie C2, riconquistata dopo un  solo anno di purgatorio dove  li aveva visti protagonisti per dieci anni. Per esattezza  il San Vito Lo Capo acquisisce la priorità di ripescaggio, previa presentazione dell’istanza, per il campionato di serie C2.

Il Barracca? Il sogno è svanito i ragazzi di mister Carmelo Di Bella ci hanno creduto fino alla fine, non è arrivata la vittoria, ma hanno fatto un’ottima esperienza che li ha certamente maturati per la prossima stagione: certo il Barracca è arrivato al rush finale della Coppa non in condizioni ottimali a differenza degli avversari in clima campionato fino alla scorsa settimana, fine Marzo, invece,  per i santateresini.

Altro fattore l’esperienza degli avversari da anni nel pianeta del futsal, per il Barracca alla sua prima assoluta stagione dove da matricola non ha demeritato raggiungendo la semifinale play-off, vincere la Coppa Provinciale che ha aperto le porte alla fase regionale contro il Futsal Giarre che ha espugnato il parquet antillese per14-5 e la sconfitta di ieri a Trapani per 13-2.

Al  di là del risultato possiamo dire “bravi” ragazzi” avete dato il massimo, ci avete creduto voi fino in fondo, ci hanno creduto i numerosi tifosi che vi hanno seguito nella lunga trasferta, ci hanno creduto gli sponsor insieme al primo cittadino Danilo Lo Giudice e l’Assessore allo Sport  - Ernesto Sigillo - che hanno messo a disposizione un “pullman” per arrivare allo storico “traguardo” che non è arrivato, pazienza sarà per la prossima stagione.

La gara: All’incontro di San Vito Capo, i ragazzi di mister Di Bella sono arrivati ben determinati a raggiungere l’obiettivo, imperativo era vincere, ma non era facile, anche se la gara si mette subito bene che fa ben sperare: al 4’ il Barracca si porta in vantaggio con Matteo Sturiale abile a conquistare palla a centrocampo che lo porta a tu per tu con Giovanni Vultaggio perfetto tocco di piatto che fa gonfiare la rete.  Ancora il bomber santateresino due minuti più tardi azione fotocopia del vantaggio, questa volta il portiere biancoazzurro di casa respinge.

Dal possibile raddoppio, arriva il pareggio del San Vito con combinazione Cusenza per Pappalardo che fa partire un gran tiro al volo che non lascia scampo a Monaco che un minuto prima era  riuscito ad evitare la rete.  La gara è intensa al 14’ il Barracca si riporta nuovamente in vantaggio con Dario Cicala ben servito da A. Crisafulli, mette a fil di palo. Poi uno-due dei padroni di casa: al 16’ una girata di Vultaggio porta al pareggio,  al 17’ azione personale di Barracco per il 3-2 locale. Al 21’ Vultaggio serve Oddo che sottoporta sigla il 4-2, al 26’ conclusione di Randazzo respinta di Monaco sulla ribattuta è lesto Cusenza per il 5-2 con cui si conclude la prima frazione di gara.

Al rientro in campo, subito Barracca con Matteo Sturiale che impegna il portiere locale in una difficile parata. Dalla possibilità di poter rientrare in gara, arriva il 6-2 di Pappalardo. Da questo momento non c’è più gara, il San Vito prende il largo (7-2) al 35’ ancora con Pappalardo, al 36’ su rigore Vultaggio sigla l’8-2.  Al 44’ Pappalardo fa 9-2, lo segue al 49’ Barraco per il 10-2. Al 51’  tocca ancora a Vultaggio portare il punteggio prima sul 11-2 e  al 52’ subito dopo il 12-2 che vale la conquista della “Coppa” (+10 sul Futsal Giarre). A tre minuti dalla fine altro rigore per i biancoazzurri trasformato da Pappalardo per il 13-2 finale.

San Vito Lo Capo  13   Fc Barracca  2

Marcatori: 4’ Sturiale, 9’, 32’, 35’, 44’ e 57’ su rigore Pappalardo, 14’ Cicala, 16’, 37’ su rig., 51’ e 52’  Vultaggio, 17’ e 49’ Barraco, 21’Oddo, 26’ Cusenza

San Vito Lo Capo: G. Vultaggio, Pappalardo, Cusenza, Lo Iacono, Randazzo, Oddo, Marino, Lamia, Barracco, A. Vultaggio, Ruggirello, Gammicchia. All: Silvio Barraco.

F.C. Barracca: Monaco, Di Bella, A. Chillemi, A. Crisafulli, Sturiale, Scarpignato, G. Crisafulli, Venditti, Manuli, Muscolino, Cicala, O. Chillemi. All. Carmelo Di Bella.

Arbitri: Claudio Martinico di Marsala e Marco Piscitello di Trapani.

Ammoniti: Lamia (San Vito), A. Chillemi e Di Bella (Barracca).

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") frontpage Mon, 21 May 2018 10:59:57 +0000